Partita di donna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'apertura scacchistica caratterizzata da 1. d4 d5 2.Cf3, vedi Partita di pedone di donna.
Partita di donna
a b c d e f g h
8
Chessboard480.svg
a8 torre del nero
b8 cavallo del nero
c8 alfiere del nero
d8 donna del nero
e8 re del nero
f8 alfiere del nero
g8 cavallo del nero
h8 torre del nero
a7 pedone del nero
b7 pedone del nero
c7 pedone del nero
d7 pedone del nero
e7 pedone del nero
f7 pedone del nero
g7 pedone del nero
h7 pedone del nero
d4 pedone del bianco
a2 pedone del bianco
b2 pedone del bianco
c2 pedone del bianco
e2 pedone del bianco
f2 pedone del bianco
g2 pedone del bianco
h2 pedone del bianco
a1 torre del bianco
b1 cavallo del bianco
c1 alfiere del bianco
d1 donna del bianco
e1 re del bianco
f1 alfiere del bianco
g1 cavallo del bianco
h1 torre del bianco
8
7 7
6 6
5 5
4 4
3 3
2 2
1 1
a b c d e f g h
Mosse 1.d4
Codice ECO A40-A99
D00-D99
E00-E99
Evoluzione di posizione iniziale

Il termine partita di donna si riferisce a tutte le aperture scacchistiche che hanno come prima mossa del Bianco:

  1. d4

Tale apertura risulta essere la seconda più popolare tra le venti possibili prime mosse del Bianco. Dato che quasi tutte le aperture originate da tale mossa vengono indicate da un nome specifico, questa terminologia viene spesso usata per descrivere le partite che si aprono con:

  1. d4 d5

e nelle quali il Bianco non prosegue con la spinta del pedone in c4. Anche alcune di queste aperture hanno comunque un nome specifico, ad esempio sistema Trompowsky, attacco Torre, attacco Stonewall, attacco Richter-Veresov e sistema Colle.

La partita di donna viene ulteriormente classificata in base alla risposta del Nero in:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel XIX secolo e all'inizio del XX secolo, 1.e4 era largamente la mossa di apertura più comune del Bianco[1], mentre le altre aperture originate da 1.d4 erano in qualche modo considerate inusuali e quindi classificate tutte come partita di donna.

Quando le continuazioni di 1.d4 cominciarono ad essere esplorate, la più praticata fu il gambetto di donna, più giocata di tutte le altre combinazioni messe assieme. Il termina partita di donna passò quindi a definire tutte le continuazioni diverse dal gambetto di donna. Quando poi divennero popolari i vari impianti delle difese indiane (come la difesa est indiana, la difesa Nimzo-Indiana e la difesa ovest indiana) il termine venne usato in maniera ancora più ristretta.

L'Enciclopedia delle aperture scacchistiche classifica la partita di donna in senso generale nei volumi D, E e nel volume A con i codici da A40 ad A99. Le varianti attualmente riferite come Partita di pedone di donna, caratterizzate da (1.d4 d5) vengono classificate da D00 a D05.

Continuazioni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ John Watson, Mastering the Chess Openings, vol 1, Gambit, ISBN 978-1-904600-60-2 (pag. 87)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi