Parlamento centro-americano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Parlamento Centro-Americano)
Parlamento centro-americano
Quartier generale Città del Guatemala, Guatemala
Membri 5 stati membri
1 osservatore speciale
4 osservatori permanenti
Fondazione 28 ottobre 1991

Il Parlamento centro-americano, anche conosciuto con l’abbreviazione di Parlacen (dallo spagnolo Parlamento centroamericano), è un’istituzione politica dedicata all’integrazione dei paesi centro-americani, inclusa la Repubblica Domenicana, per giungere all’unione di questa regione e alla prosperità dei suoi popoli. Questa organizzazione internazionale è membro del Organizzazione degli stati dell'America centrale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Palacen rappresenta un rinnovo moderno della storica Repubblica Federale del Centro America che funzionò dal 1823 al 1840, benché non includesse la Costa Rica e Panamá ma la Repubblica Domenicana.

Il Parlacen ha la sua origine più recente nel Gruppo Contadora, un progetto varato nel 1980 per aiutare la fine delle guerre civili in El Salvador, Guatemala e Nicaragua. Sebbene il Gruppo si dissolse nel 1986, l’idea per l’integrazione centro-americana rimase, e i suoi lavori portarono all’accordo di pace di Esquipulas, firmati il 25 maggio 1986, che, con altri atti, portò alla creazione del Parlamento centro-americano.

Malgrado i suoi sforzi di promuovere l’accordo di Esquipulas, la Costa Rica non l’ha ancora ratificato e di conseguenza non è ancora rappresentata nel Parlamento.[1]

Il 19 febbraio 2007 tre deputati salvadoregni e i loro autisti sono stati uccisi nel Guatemala.

Membri[modifica | modifica sorgente]

I paesi membri del Parlamento centro-americano sono cinque:

Osservatori permanenti:

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Il Parlamento centro-americano è un’istituzione che pianifica, analizza e consiglia sugli affari politici, economici sociali e culturali di pubblico interesse. Si basa sui principi di rappresentanza democratica, partecipazione e pluralismo. Rispetta la legislazione nazionale come quella internazionale. Si compone di venti deputati per ogni nazione, eletti mediante suffragio universale, e in carica per cinque anni, più l’ex presidente e vice presidente dei paesi membri, più ventidue rappresentanti nominati dalla Repubblica Domenicana.

Il Parlamento è articolato in tre organi:

  • il Plenum: è il più importante organo del Parlamento ed è formato da tutti i rappresentanti;
  • l'Ufficio del Parlamento: è l’organo esecutivo che esegue le decisioni prese dal Plenum, inoltre è l’organo amministrativo del Parlamento. È eletto annualmente, comprende un presidente, quattro vice presidenti, cinque segretari. La Repubblica Domenicana invia anche un vice presidente e un segretario;
  • il Segretariato: è l’organo tecnico e amministrativo. Sotto il controllo del Consiglio assiste le commissioni, il Plenum e il Consiglio del Parlamento nei compiti tecnici e logistici.

È costituito da:

  • il segretariato per gli affari parlamentari;
  • il segretariato per l’amministrazione e le finanze;
  • il segretariato del Consiglio del Parlamento.

Gruppi parlamentari[modifica | modifica sorgente]

Rappresentano i differenti punti di vista politici dei membri del Parlamento centro-americano.
Per formare un Gruppo occorrono dieci membri che rappresentano due o più paesi.

I principali Gruppi sono:

Obiettivi[modifica | modifica sorgente]

I principali obiettivi del Parlamento sono:

  • la democratizzazione politica e sociale e il rafforzamento delle istituzioni politiche;
  • la risoluzione dei problemi economici, sociali ed ecologici;
  • le problematiche dei giovani e dell’infanzia;
  • le problematiche della migrazione;
  • l’identità culturale e regionale;
  • l’organizzazione della polizia pubblica;
  • la democrazia e la partecipazione dei popoli;
  • la ricerca di accordi e proposte economiche e commerciali;
  • fornire proposte per risolvere i problemi delle frontiere così da prevenire il ritardo del processo di integrazione.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Corte di Giustizia Centro-Americana

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ América Central

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]