Parigi di notte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parigi di notte
Montparnasse-Levallois 1.jpg
Johanna Shimkus e Serge Davri nell'episodio "Montparnasse-Levallois" diretto da Jean-Luc Godard
Titolo originale Paris vu par...
Paese di produzione Francia
Anno 1965
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, drammatico
Produttore Barbet Schroeder
Episodi

Parigi di notte è un film a episodi del 1965, diretto dai registi francesi Jean-Luc Godard, Claude Chabrol, Jean Douchet, Jean-Daniel Pollet, Éric Rohmer e Jean Rouch, concepito come una sorta di manifesto collettivo della “École du 16 mm” pour la Défense et Illustration de la Nouvelle Vague.[1] L'idea base è quella di raccontare dei tranche de vie ambientati ognuno in un diverso quartiere di Parigi.[2]

Il film è composto da sei segmenti :


Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il ventiquattrenne Barbet Schroeder, fondatore della casa di produzione Les Films du Losange e collaboratore di Éric Rohmer, è l'ideatore del progetto di questo film a episodi su un tema già parecchio sfruttato eppure evocativo: Parigi. L'obiettivo è un film a basso cachet e svincolato dai grandi produttori commerciali. Ognuno dei sei registi ha libertà di lavorare secondo il proprio stile, utilizzando una pellicola a 16 mm a colori e il sonoro in presa diretta per filmare un angolo della capitale, l'equivalente di un racconto breve in letteratura.[1] I sei registi prescelti sono tutti targati “giovane cinema francese”.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Antoine de Baecque, Godard - biographie, Paris, ed. Grasset, 2010.
  2. ^ Alberto Farassino, Jean-Luc Godard, Il Castoro cinema, 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema