Paretroplus menarambo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Paretroplus menarambo
Paretroplus menarambo and Nile crocodile.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Cichlidae
Sottofamiglia Etroplinae
Genere Paretroplus
Specie P. menarambo
Nomenclatura binomiale
Paretroplus menarambo
Allgayer, 1996

Paretroplus menarambo Allgayer, 1996 è un pesce di acqua dolce appartenente alla famiglia Cichlidae ed alla sottofamiglia Etroplinae, endemico del Madagascar[2].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il suo corpo è decisamente compresso lateralmente, alto. La colorazione è marrone-grigiastra con delle eventuali fasce più scure, mimetica; le pinne sono grigie con il bordo marrone-rossiccio. La pinna caudale è a forma di mezzaluna.

La lunghezza massima è di 12,8 cm[2].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

È oviparo e la fecondazione è esterna; le uova e gli avannotti vengono sorvegliati dai genitori molto a lungo[1].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Diffuso in passato nei laghi di pianura del Madagascar, ormai si trova soltanto nel lago Tseny, nella parte nord-occidentale dell'isola.[1][3]

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è molto minacciata dalla pesca eccessiva e dal deterioramento del suo habitat, ed era diventata così rara da essere stata considerata estinta in natura[1]. Ora viene classificata come "in pericolo critico" dalla lista rossa IUCN perché ne sono stati trovati degli esemplari in natura. L'allevamento in cattività in America del Nord e Europa ha avuto abbastanza successo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Loiselle, P, Paretroplus menarambo in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) P. menarambo in FishBase. URL consultato il 16 dicembre 2013.
  3. ^ Andriafidison D et al, Preliminary fish survey of Lac Tseny in northwestern Madagascar in Madagascar Conservation & Development, vol. 6, nº 2, 2011, p. 83.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]