Parco nazionale di Abiata-Sciala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco nazionale di Abiata-Sciala
Abijatta-Shalla Lakes National Park
Lake Shalla Landscape.jpg
Tipo di area Parco nazionale
Class. internaz. IUCN category II
Stati Etiopia Etiopia
Provvedimenti istitutivi 1963

Il Parco nazionale di Abiata-Sciala è un parco nazionale dell'Etiopia istituito nel 1963.[1]

Situato nella regione di Oromia a 200 chilometri a sud della capitale e a est della strada che collega le città di Zuai e Sciasciamanna.

Creato nel 1963, si estende su 887 km² nella valle del rift. I due laghi di Abiata e di Sciala ne sono la principale attrazione. Essi dono divisi da una striscia di terra di tre chilometri. Il parco si trova a una altitudine tra 1540 e 2075 metri, il rilievo più elevato è il monte Fichè che tra i due laghi si erge in altezza sino a 2171 m.s.l..

Oltre ai laghi, le principali attrazioni del parco sono le numerose sorgenti calde e i numerosi uccelli acquatici che popolano le rive dei laghi, tra cui i fenicotteri rosa e i pellicani bianchi.

Sebbene il parco alle origini fosse pensato per proteggere gli animali selvaggi, attualmente questa popolazione è molto diminuita. Durante il governo Derg, poco sensibile ai problemi ambientali, parecchie popolazioni nomadi si sono insediate nella zona con molte greggi, attualmente non meno di 15000 capi di bestiame popolano la regione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Abijatta-Shalla Lakes National Park in World Database of Protected Areas. URL consultato il 27 giugno 2013.