Parco nazionale del Corcovado (Costa Rica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Parco nazionale del Corcovado (in spagnolo "Parque Nacional Corcovado") è un parco nazionale della Costa Rica che occupa buona parte della Penìnsula de Osa, nella Provincia di Puntarenas. La zona protetta si estende per 42.469 ettari occupando l'angolo sud-occidentale della penisola e protegge otto Habitat diversi. Per le sue meraviglie naturali il Corcovado è considerato uno dei più spettacolari tra i Parchi nazionali della Costa Rica.

L'ubicazione del parco

Storia[modifica | modifica sorgente]

Grazie al suo isolamento la zona oggi occupata dal parco è rimasta indisturbata fino agli anni sessanta, quando ebbe inizio la deforestazione poi bloccata nel 1975 con l'istituzione, seppur tra molte polemiche, del parco amministrato dal governo. I primi anni rappresentarono una vera e propria sfida, poiché le autorità del parco, con scarse risorse disponibili e poco personale, cercarono di trovare un accordo con i bracconieri, i taglialegna abusivi e i cercatori d'oro, questi ultimi responsabili di un grave processo di erosione nei fiumi e nei torrenti del parco. Nel 1986 molti cercatori d'oro furono espulsi, ma alcuni continuarono ad operare clandestinamente e se ne vedono molti a lavoro nella confinante Reserva Forestal Golfo Dulce, dove questa attività non è considerata illegale. Tutt'oggi purtroppo il bracconaggio rimane un problema serio e secondo alcuni esperti questa pratica potrebbe portare all'estinzione della popolazione dei giaguari entro il 2005. Il governo ha risposto istituendo un servizio di vigilanza attivo tutta la notte ma, come spesso accade, questa misura potrebbe rivelarsi inadeguata o tardiva.

Fauna e flora[modifica | modifica sorgente]

Questo spettacolare parco nazionale è l'ultimo vasto tratto di foresta tropicale umida rimasto sulla costa del Pacifico dell'America centrale. Questa foresta pluviale ospita la più vasta popolazione di are scarlatte della Costa Rica, oltre 500 specie di alberi e innumerevoli specie di animali, tra cui giaguari, coati, tucani e serpenti. La sua notevole biodiversità ha sempre attirato l'attenzione degli ecologi tropicali e di una schiera devota di visitatori che arrivano dalla Baia Drake e da Porto Jimènez per ammirare il paesaggio. In generale la fauna del parco è varia e prolifica. Oltre ad essere la dimora dell'ara scarlatta (lapa in spagnolo), il parco protegge molte altre specie della foresta pluviale, importanti o in pericolo: tapiri, cinque specie di felini endemici, coccodrilli, gufi dagli occhiali, pecari, formichieri giganti, scimmie e bradipi. La rara aquila arpia, quasi estinta in Costa Rica, forse nidifica ancora nelle zone più remote del Corcovado, dove sono state avvistate quasi 400 specie ornitologiche e 140 specie di mammiferi. Tuttavia è giusto sapere che è molto difficile avvistare questi animali, o perché sono timidi e si nascondono, oppure perché sono notturni.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]