Parco nazionale Henri Pittier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco nazionale Henri Pittier
HenriPittierpq.jpg
Tipo di area Parco nazionale
Class. internaz. IUCN category II
Stato Venezuela Venezuela
Superficie a terra 107 800 ha
Provvedimenti istitutivi 13 febbraio 1937
Gestore Instituto Nacional de Parques
Mappa di localizzazione: Venezuela
Parco nazionale Henri Pittier

Coordinate: 10°24′06″N 67°35′06″W / 10.401667°N 67.585°W10.401667; -67.585

Il Parco nazionale Henri Pittier è stato il primo parco nazionale del Venezuela, istituito nel 1937 con il nome di Rancho Grande con decreto del presidente Eleazar Lopez Contreras. Solo nel 1953 è stato ribattezzato con l'attuale nome in onore del botanico svizzero Henri François Pittier che, arrivato in Venezuela nel 1917, ne classificò più di 30.000 piante e si dedicò per molti anni allo studio della flora e della fauna del parco.[1]

Con una superficie di 107.800 ettari che abbraccia gran parte della zona settentrionale dello stato Aragua e della zona montuosa dello stato Carabobo fino al confine con il Parco Nazionale Santo Stefano, il Parco Nazionale Henri Pittier è quello più esteso tra i parchi nazionali della Cordigliera della Costa.

Comprende due sistemi geografici: il primo aspro e montuoso dove abitano più di 500 specie di uccelli e 22 specie endemiche, con 9 fiumi e una grande varietà di flora e vegetazione; il secondo costiero con baie, spiagge e località balneari di enorme potenziale turistico.

Oltre all’importanza ecologica, il parco è anche un’importante fonte di acqua per le città e popolazioni che lo circondano. Vi si coltiva uno dei migliori cacao del mondo, specialmente a Chuao con la sua famosa via del cacao.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Henri Pittier National Park in World Database on Protected Areas. URL consultato il 7 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

ecologia e ambiente Portale Ecologia e ambiente: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ecologia e ambiente