Parco nazionale Chapada dos Veadeiros

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco nazionale Chapada dos Veadeiros
Tipo di area Parco nazionale
Class. internaz. IUCN category II
Stati Brasile Brasile
Superficie a terra 655 km²
Provvedimenti istitutivi 1961
Veadeiros1 leofleck.jpg
Sito istituzionale
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Aree protette del Cerrado: Parco nazionale Chapada dos Veadeiros e Parco nazionale delle Ema
(EN) Cerrado Protected Areas: Chapada dos Veadeiros and Emas National Parks
Tipo Naturali
Criterio (ix) (x)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2001
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Il Parco nazionale Chapada dos Veadeiros è un parco nazionale del Brasile, situato nello stato del Goiás, a 250 chilometri di distanza da Brasilia e a 500 chilometri da Goiânia. Il parco, creato il giorno 11 gennaio 1961, si estende su di una superficie di 655 chilometri quadrati.

Nel 2001 il parco nazionale Chapada dos Veadeiros è stato incluso nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è tropicale, con temperature medie nell'ordine dei 24-26 gradi (esse variano da un minimo di 4-8 gradi in inverno ad un massimo di 40-42 gradi in estate). Il punto più elevato del parco è il Serra da Santana, a 1.650 metri.

Il fiume principale del parco è il Rio Preto, un affluente del fiume Tocantins. Lungo il suo corso vi sono numerose cascate, come le Cascate del Rio Preto (alte 120 metri) e le Cascate Cariocas, nonché splendidi canyon, con pareti alte fino a 40 metri e valli larghe fino a 300 metri.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Il parco presenta una notevole vegetazione, con foreste in cui abbondano le orchidee (se ne contano 25 specie) e altre specie tipicamente brasiliane.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

La ricca fauna del parco comprende specie in pericolo d'estinzione, come il cervo delle Pampas (Ozotoceros bezoarticus), il cervo del Pantanal (Blastocerus dichotomus), il crisocione (Chrysocyon brachyurus) e il giaguaro (Panthera onca). Altre specie presenti sono il nandù, il seriema, il coniglio coda di cotone, l'armadillo gigante, il formichiere, il capibara, il tapiro, il tucano dal becco verde e due specie di avvoltoio, Coragyps atratus e Sarcoramphus papa.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]