Parco naturale regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco naturale regionale
Porto Selvaggio e Palude del Capitano
Tipo di area Parco regionale
Codifica EUAP EUAP1167
Stati Italia Italia
Regioni Puglia Puglia
Province Lecce Lecce
Comuni Nardò
Superficie a terra 1121,74 ha
Provvedimenti istitutivi Legge Regionale numero 6 del 15.3.2006
Gestore Comune di Nardò
Porto Selvaggio.jpg
Sito istituzionale
Pineta del parco
Torre dell'Alto vista dalla Baia di Porto Selvaggio

Il Parco naturale regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano è un parco regionale della Puglia sito in provincia di Lecce, istituito con la Legge Regionale del 15 marzo 2006, n. 6.[1]

Nel 2007 è stato inserito dal Fondo per l'Ambiente Italiano (FAI) nell'elenco dei "100 luoghi da salvare".

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Il Parco ricade interamente nel territorio del comune di Nardò. Comprende la zona del parco naturale regionale attrezzato di "Porto Selvaggio - Torre Uluzzo" (istituito nel 1980) e la Palude del Capitano (classificata come area naturale nel 1997). La costa è rocciosa e frastagliata, e caratterizzata da pinete e macchia mediterranea. Lungo il litorale sono dislocate la Torre dell'Alto, la Torre Uluzzo e la Torre Inserraglio.

Palude del Capitano

Flora[modifica | modifica sorgente]

Tra le specie presenti si annoverano:

La baia di Porto Selvaggio

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Elenco ufficiale delle aree protette (EUAP) 6º Aggiornamento approvato il 27 aprile 2010 e pubblicato nel Supplemento ordinario n. 115 alla Gazzetta Ufficiale n. 125 del 31 maggio 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]