Parco Trotter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Milano.

Parco Trotter
Trotter 133.JPG
Padiglione scolastico nel verde
Localizzazione
Stato Italia Italia
Indirizzo Milano, Zona 2, tra via Padova e via Giuseppe Giacosa
Informazioni generali
Tipo Parco urbano
Superficie 99.790 m2
Inaugurazione a partire dal 1928
Apertura orari molto articolati (che riportiamo nel testo) per le esigenze scolastiche
Ingressi *via Padova
  • via Giacosa (principale)

Il Parco Trotter è un parco di Milano che si trova nel quartiere di Turro, tra le vie Padova e Giacosa, in Zona 2.

Prende il nome dall'ippodromo del trotto che sorgeva sull'area dagli inizi del '900 al 1924, quando fu spostato presso San Siro, vicino al nuovo galoppatoio dove si trova tuttora.

L'anello del vecchio tracciato di gara è ancora riconoscibile convertito nel viale principale del parco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Venuta disponibile l'area, il Comune vi costruì una scuola per bambini con tubercolosi, chiamata "Casa del Sole". Anche quando la Tbc ha cessato di essere una malattia sociale largamente diffusa, l'esperienza pedagogica accumulata ha permesso l'istituzione di una scuola speciale largamente impostata su attività all'aperto. L'attenzione venne spostata sui bambini gracili che avevano bisogno di cure elioterapiche. La scuola fu una delle poche a Milano dotate di una piscina.

Il parco è disponibile al pubblico negli orari non scolastici a partire dagli anni settanta.

Dati[modifica | modifica wikitesto]

Il parco ha una superficie di 120.000 m2[1] e la circonferenza dell'anello principale è di 800 m.

Alberi presenti[modifica | modifica wikitesto]

Abete rosso, acero, ailanto, betulla, carpino nero, cedro, faggio, ginkgo biloba, ippocastano, olmo, platano, quercia rossa, robinia, tasso, tiglio selvatico, abete rosso o peccio.

Orari di apertura[modifica | modifica wikitesto]

Filari di platani al parco Trotter

Da lunedì a venerdì[modifica | modifica wikitesto]

  • Da ottobre a marzo: dalle ore 16:30 alle ore 19:00
  • Da aprile a giugno: dalle ore 16:30 alle ore 21:00
  • Da luglio ad agosto: dalle ore 16:30 alle ore 22:00
  • A settembre: dalle ore 16:30 alle ore 21:00

Sabato e domenica[modifica | modifica wikitesto]

  • Da ottobre a marzo: dalle ore 08:00 alle ore 19:00
  • Da aprile a giugno: dalle ore 07:00 alle ore 21:00
  • Da luglio ad agosto: dalle ore 07:00 alle ore 22:00
  • A settembre: dalle ore 07:00 alle ore 21:00

La scuola[modifica | modifica wikitesto]

Nel parco è presente una scuola che ospita ragazzi di circa 24 nazionalità diverse. La scuola va dalla Materna alla 3ª media, le classi sono suddivise in padiglioni che sono sparsi per il parco. Negli intervalli fra le lezioni gli alunni possono uscire per giocare all'aperto ed anche alcune attività didattiche sono svolte sotto gli alberi. Una uscita secondaria del Parco Trotter dà direttamente in via Padova, centro, nei primi mesi del 2010, di gravi scontri interetnici,[2] ma l'attività della scuola è stata vista sempre come uno degli esempi positivi di integrazione nella zona.

Nel 2013, gli alunni, i genitori, gli insegnanti e il personale tutto della scuola hanno ricevuto il Premio Art.3[rilevante quanto?] per "il loro quotidiano impegno volto anche a superare e comprendere le distanze esistenti tra culture diverse"[senza fonte].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ comprensivi dei padiglioni scolastici
  2. ^ scontri-interetnici-Italia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Enciclopedia di Milano, Milano, Franco Maria Ricci Editore, 1997.
  • Liliana Casieri, Lina Lepera, Anna Sanchioni, Itinerari nel verde a Milano, Comune di Milano, settore ecologia, GAV, 1989.
  • Alma Lanzani Abbà, Pia Meda, Alberi a Milano, Milano, CLESAV, giugno 1985, ISBN 978-88-7064-118-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]