Parco Gezi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parco Gezi (marzo 2013)

Il parco Gezi (in turco: Gezi Parkı) è un parco urbano a piazza Taksim, nel distretto Beyoğlu di Istanbul. È uno dei più piccoli parchi di Istanbul. Nel maggio 2013, il progetto per la sostituzione del parco con una ricostruzione della ex-caserma Taksim (demolita nel 1940) da utilizzare come centro commerciale, ha scatenato le proteste della Turchia del 2013.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sul terreno dell’odierno parco Gezi nel 1806 fu costruita una caserma militare chiamata “caserma d’artiglieria Halil Pascià”. Era un imponente edificio progettato in stile architettonico ottomano, russo e indiano. La caserma subì pesanti danni durante l’incidente del 31 marzo 1909, ai quali non fu mai definitivamente posto rimedio.[2]

Nel 1936, l’architetto e urbanista francese Henri Prost fu invitato in Turchia dal presidente Mustafa Kemal Atatürk e incaricato della preparazione di un piano urbano per Istanbul che durò fino al 1951. In accordo con quanto previsto dal piano di Prost, la caserma fu demolita nel 1940 dal sindaco Lütfi Kırdar (in carica dal 1938 al 1949).[2]

Negli anni antecedenti alla demolizione, il cortile interno della caserma fu adibito come "stadio" Taksim, dove la nazionale di calcio della Turchia giocò la sua prima partita internazionale, il 26 ottobre 1923, contro la nazionale romena. La partita finì 2-2.[2]

Il piano di Prost, che entrò in vigore nel 1939, prevedeva tra l’altro un grande parco verde chiamato parco n. 2, che avrebbe coperto un’area di 30 ettari tra le località Taksim, Nişantaşı e Maçka estesa al Bosforo, inclusa la valle Dolmahçe. Il grande parco era concepito per offrire ristoro e spazio verde agli abitanti di Istanbul, e successivamente, con la crescita della città, anche ai turisti.[2]

La realizzazione del parco fu completata nel 1943, e fu inaugurato con il nome di “parco İnönü”, in onore del secondo presidente İsmet İnönü, dal sindaco Lütfi Kırdar in persona. L’area coperta dal parco si ridusse negli anni successivi a causa della costruzione di grandi hotel. Tuttavia il parco rimase un’importante area di ristoro all’interno del centro cittadino e il suo aspetto cambiò spesso a seguito di ristrutturazioni.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Turkey protests spread after violence in Istanbul over park demolition in The Guardian, 31 maggio 2013. URL consultato il 1º giugno 2013.
  2. ^ a b c d e (TR) Taksim Gezi Parkı'nın Tarihçesi in Aktif Haber, 1º giugno 2013. URL consultato il 1º giugno 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 41°02′18″N 28°59′13″E / 41.038333°N 28.986944°E41.038333; 28.986944