Parazoanthus axinellae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Margherita di mare
Parazoanthus axinellae.jpg
Parazoanthus axinellae
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Radiata
Phylum Cnidaria
Classe Anthozoa
Sottoclasse Zoantharia
Ordine Zoanthidea
Famiglia Parazoanthidae
Genere Parazoanthus
Specie P. axinellae
Nomenclatura binomiale
Parazoanthus axinellae
Schmidt, 1862
Nomi comuni

margherita di mare, parazoanto (I),
yellow cluster anemone (GB),
anémona incrustante amarilla (S)

La margherita di mare (Parazoanthus axinellae Schmidt, 1862) è un esacorallo della famiglia delle Parazoanthidae[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Una colonia di pochi individui collegati tra loro dal cenenchima.

Animale di forma polipoide, privo di scheletro calcareo, di colore giallo arancio con tentacoli da 24 a 36 disposti su due file. Forma colonie spesso di molti individui ravvicinati, che ricoprono anche intere zone in modo fitto. Gli animali sono collegati tra loro tramite un cenenchima calcareo che va ad incrostare il substrato di supporto. Dimensioni fino a 5 millimetri di diametro per 20 di altezza.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Nella stessa colonia convivono individui sia di sesso maschile che di sesso femminile. Animale oviparo, si riproduce all'inizio della primavera.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Presente nel mar Mediterraneo e nell'oceano Atlantico orientale, da 1 metro di profondità fino a 240 metri, in zone poco illuminate. Spesso associato a spugne del genere Axinella o ad ascidie del genere Microcosmus, sovente su fondali ricchi di coralligeno. Predilige zone poco illuminate mosse da corrente.

Specie affini[modifica | modifica sorgente]

P. anguicomis, da cui si distingue per il colore, bianco rosato nella P. anguicomis, e per il numero di tentacoli, fino a 44 nella P. anguicomis. Inoltre la P. anguicomis occupa zone di distribuzione più nordiche, essendo tipica del nord Europa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Parazoanthus axinellae in WoRMS 2014 (World Register of Marine Species).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Egidio Trainito, Atlante di flora e fauna del Mediterraneo, 2004ª ed., Milano, Il Castello, 2004, ISBN 88-8039-395-2.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

animali Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animali