Paradiso Girls

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Paradiso Girls
La formazione originale delle Paradiso Girls. Da sinistra: Kelly Beckett, Shar Mae Amor, Aria Crescendo, Chelsea Korka e Lauren Bennett
La formazione originale delle Paradiso Girls. Da sinistra: Kelly Beckett, Shar Mae Amor, Aria Crescendo, Chelsea Korka e Lauren Bennett
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Rhythm and blues
Pop
Dance pop
Periodo di attività 2007 – in attività (in hiatus)
Sito web

Le Paradiso Girls sono un gruppo femminile formato negli Stati Uniti dalla coreografa Robin Antin, fondatrice di vari gruppi di successo come le Pussycat Dolls e le Girlicious. I vari membri del gruppo provengono da varie parti del mondo: Chelsea Korka viene dagli Stati Uniti, Kelly Beckett dalle Barbados, Lauren Bennett dal Regno Unito, Shar Mae Amor dalle Filippine e Aria Crescendo dalla Francia.

Tra il 2010 e il 2011 Lauren Bennett e Aria Crescendo escono dal gruppo per seguire diversi progetti[1][2][3]. Attualmente il gruppo rimane composto dalle tre ragazze restanti (Beckett, Korka e Amor), le quali dichiararono che si sarebbero dedicate alle loro carriere soliste e che il progetto Paradiso Girls verrà messo in hiatus per un periodo di tempo non stabilito[4].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

2007 - 2008: la formazione[modifica | modifica sorgente]

L'idea della creazione delle Paradiso Girls venne a Jimmy Iovine presidente della Interscope Records dopo aver incontrato la cantante francese Aria Crescendo. Iovine, insieme a Robin Antin, Martin Kierszenbaum, will.i.am e alla stessa Crescendo, provinò oltre 500 ragazze a Londra, alcune di loro erano state notate durante le selezione del talent show X Factor (UK). Vennero scelte sei ragazze tra cui Lauren Bennett, Kelly Beckett e Shar Mae Amor. Lo scopo del progetto era di creare un gruppo musicale in cui non ci fosse un leader, come era accaduto nelle Pussycat Dolls. Delle ragazze provinate a Londra ne restano tre (Bennett, Beckett e Amor) alle quali si aggiunse Aria Crescendo.

Successivamente Robin Antin decise di aggiungere anche una ragazza che provenisse dagli Stati Uniti, per questo chiamò quattro ragazze che avevano partecipato al reality show Pussycat Dolls Present: The Search for the Next Doll. Le quattro ragazze erano: Chelsea Korka, Mariela Arteaga, Brittany Diiorio e Sisely Treasure. Di queste quattro ragazze americane rimase solamente Chelsea Korka.

Alla fine il gruppo fu composto da cinque ragazze: Lauren Bennett, Kelly Beckett, Aria Crescendo, Chelsea Korka e Shar Mae Amor.

2009 - 2010: il debutto[modifica | modifica sorgente]

Dopo due anni di produzione, il gruppo pubblica il suo primo singolo ufficiale, Patron Tequila che vede la collaborazione di Eve e Lil Jon. Il singolo viene pubblicato il 14 aprile 2009[5] e sarebbe dovuto essere il singolo di punta dell'album di debutto del gruppo intitolato Crazy Horse[6]. Come promozione, il gruppo collabora a molte canzone del dj Space Cowboy[7]-. Partecipano inoltre a vari eventi, come il Party Rock Tour[8] che le vede esibirsi insieme ad altri artisti emergenti scritturati dalla loro stessa casa discografica[8]. Sempre come promozione il gruppo partecipa a vari show televisivi[9], rilascia interviste a vari blog e siti internet, [10] e a varie riviste. Infine prendono parte alla campagna pubblicitaria per le Beats By Dre, cuffie che appaiono anche nel video musicale di Patron Tequila.

Nel 2009 la band appare nel video musicale di Falling Down del cantante e dj Space Cowboy, anche se solamente Chelsea Korka ha partecipato vocalmente alla canzone[11].

Il 21 giugno 2010 viene pubblicato il secondo singolo del gruppo, dal titolo Who's My B**ch[12], il quale a differenza del precedente ottiene poco successo.

2010 - 2011: le voci di scioglimento, carriere soliste e hiautus[modifica | modifica sorgente]

A causa della poca promozione del secondo singolo, iniziarono a girare su internet varie voci sulla scioglimento della band, visto anche che alcune delle ragazze avevano eliminato la parola Paradiso dal loro account Twitter. Le voci furono smentite da Shar Mae Amor la quale affermò che il gruppo si stava preparando per il loro terzo singolo, mentre Lauren Bennett dichiarò che il loro album di debutto era già pronto e che stavano aspettando che la loro casa discografica annunciasse ufficialmente la data di pubblicazione.

A confermare le voci dello scioglimento arrivò anche un litigio tra Aria Crescendo e Chelsea Korka, avvenuto tramite Twitter: Korka durante un tweet dichiarò che il gruppo era ancora insieme e che stavano lavorando al loro album, di risposta Crescendo accusò la collega di essere falsa in quanto non stava dicendo la verità ai fan[13].

Il 27 ottobre 2010 Aria Crescendo rilascia un'intervista tramite Vimeo, nella quale parla delle Paradiso Girls. Nell'intervista Crescendo dichiara che il gruppo è stato scaricato dalla Interscope Records e che nonostante i due anni di lavoro al loro album di debutto e la promozione fatta, l'album non sarebbe mai stato pubblicato. Inoltre dichiara che il gruppo aveva registrato oltre 50 canzoni, tra cui il singolo Bad Man che vedeva la collaborazione con Will.i.am. Alla fine dichiarò che stava lavorando al suo progetto solista e che non faceva più parte del gruppo[1]. Nonostante le parole della cantante francese, la Interscope Records non ha mai rilasciato una dichiarazione ufficiale circa la situazione del gruppo.

Nel novembre 2011 Lauren Bennett durante un'intervista dichiara di essere stata scelta come uno dei nuovi membri delle Pussycat Dolls e quindi lascia le Paradiso Girls[2][3].

In seguito l'abbandono di Bennett, le tre ragazze rimaste (Beckett, Korka e Amor) dichiararono che si sarebbero dedicate alle loro carriere soliste e che il progetto Paradiso Girls verrà messo in hiatus per un periodo di tempo non stabilito[4].

Componenti del gruppo[modifica | modifica sorgente]

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia delle Paradiso Girls.

Note[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica