Parabola dei ciechi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parabola dei ciechi
Parabola dei ciechi
Autore Pieter Bruegel il Vecchio
Data 1568
Tecnica tempera su tela
Dimensioni 86 cm × 154 cm 
Ubicazione Museo di Capodimonte, Napoli
Dettaglio

La Parabola dei ciechi è un dipinto a tempera su tela (86x154 cm) di Pieter Bruegel il Vecchio, databile al 1568 circa e conservato nel Museo di Capodimonte di Napoli. È firmato in basso a sinistra "BRVEGEL.M.D.LX.VIII."

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'opera si trovava nella collezione del conte Giovanni Battista Masi a Parma, pervenuta non si sa come. Nel 1611 venne confiscata dai Farnese e nel 1734 giunse a Napoli, con tutta l'eredità farnesiana.

Descrizione e stile[modifica | modifica sorgente]

Il Vangelo di Matteo (XV, 14) riporta il passo "se un cieco guida un altro cieco, ambedue cadranno nella fossa". Il modo di dire era entrato nel linguaggio comune e si trova rappresentato anche tra i Proverbi fiamminghi sul celebre dipinto del 1559.

La scena raffigura un gruppo di sei ciechi che avanza in fila indiana, ciascuno appoggiandosi sulla spalla dell'altro, lungo una linea obliqua un po' sfasata rispetto al primo piano. Quattro avanzano poggiando una mano o il bastone sul compagno che lo precede, ma il primo già è caduto nel fossato e il secondo lo sta per seguire, trascinando tutti gli altri. Accentuato quindi il senso drammatico, con la rappresentazione contemporanea delle diverse fasi della caduta. Con grande realismo l'artista rappresentò i ciechi con lo sguardo perso nel vuoto e le cavità oculari vuote.

Essi sono simbolo della cecità spirituale umana, che riserva un destino infelice.

La chiesetta sullo sfondo è probabilmente ispirata a quella di Sint-Anna-Pede nei pressi di Itterbeek, un villaggio nella municipalità di Dilbeek (Brabante Fiammingo, Belgio).

I colori sono spenti e freddi e, caso unico nel catalogo dell'artista assieme al Misantropo nello stesso museo, sono stati stesi con la tecnica della tempera su tela, lasciando visibile in parte la grana sottostante.

Altre immagini[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pittura