Parablennius sanguinolentus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bavosa sanguigna
Parablennius sanguinolentus Paros.JPG
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Blennioidei
Famiglia Blenniidae
Genere Parablennius
Specie P. sanguinolentus
Nomenclatura binomiale
Parablennius sanguinolentus
Pallas, 1811
Sinonimi

Blennius sanguinolentus

Parablennius sanguinolentus (noto in italiano come Bavosa sanguigna) è un pesce marino della famiglia dei Blenniidae.

Habitat e distribuzione[modifica | modifica sorgente]

È diffuso nel Mar Mediterraneo, soprattutto nel bacino occidentale, nelmar Nero) e nell'Oceano Atlantico orientale dal Golfo di Guascogna al Marocco. Comune nei mari d'Italia.
Vive a profondità raramente superiori al metro, in zone rocciose riparate.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Specie con tentacoli sopraorbitali molto brevi, palmati ed a forma di ventaglio. La forma generale del corpo ricorda la bavosa ruggine ma ha testa meno massiccia.
Agevolmente riconoscibile per la livrea beige (variabile) costantemente macchiettata di punti neri o scuri e per le linee radiali che si dipartono dall'occhio in basso.
Può raggiungere 20 cm di lunghezza.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie si ciba quasi esclusivamente di alghe.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Le uova vengono deposte all'inizio dell'estate in una fessura e vengono poi guardate dal maschio.

Parablennius sanguinolentus-16-01-09.jpg

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Costa F. Atlante dei pesci dei mari italiani Mursia 1991 ISBN 88-425-1003-3
  • Louisy P., Trainito E. (a cura di) Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo. Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci