Pappo di Alessandria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pappo di Alessandria (... – ...) è stato un matematico greco antico, fu uno dei più importanti del periodo tardo ellenistico.

Frontespizio delle Mathematicae Collectiones di Pappo, tradotte da Federico Commandino (1589)

Vissuto in un periodo di decadenza degli studi geometrici, è stato sicuramente il maggior cultore della geometria dei suoi tempi.

Della sua vita si conosce ben poco e anche le date della sua nascita e della sua morte sono assai incerte. Sembra accertata solo la data del 320, anno intorno al quale egli ha scritto un commento all'Almagesto di Claudio Tolomeo. Si ritiene inoltre che fosse un insegnante. Inoltre le sue opere sono in gran parte andate perdute; l'unica pervenutaci è quella intitolata Synagoge, nota anche come Collectiones mathematicae.

Il teorema dell'esagono a lui attribuito viene posto come fondamento della moderna geometria proiettiva.

La sua opera maggiore, Synagoge, è un compendio di matematica che consisteva di otto volumi; di questi però il primo e parti del secondo sono perdute. L'opera copre un ampio ventaglio di argomenti, tra i quali geometria, matematica ricreativa, duplicazione del cubo, poligoni e poliedri.

Pappo di Alessandria scoprì che l'esagono regolare presenta un rapporto area-perimetro maggiore rispetto ad altri poligoni regolari

Egli inoltre osservò, studiando i favi delle api, come l'esagono regolare, rispetto ad altre possibili pavimentazioni del piano con poligoni regolari, presenta un rapporto area-perimetro massimo per ogni cella.[1]

In geometria si incontrano vari teoremi attribuiti a Pappo di Alessandria e che spesso sono noti con il nome generico di teorema di Pappo. Tra di essi:

Dai commentatori e dagli storici successivi si hanno indicazioni che Pappo sia stato autore di commentari degli Elementi di Euclide, di opere di geografia che si collegavano all'Almagesto di Claudio Tolomeo, di scritti di musica e di idrostatica. Inoltre gli viene attribuito uno strumento per misurare i liquidi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cristofaro Sorrentino: Rapporto area-perimetro dell'esagono regolare

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 4906860 LCCN: n85143766