Paperella di gomma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alcune moderne paperelle di gomma.

Una paperella di gomma è un giocattolo a forma di piccola papera stilizzata, ed è generalmente di colore giallo e con base piatta. Può essere realizzata in gomma o in materiali simili come il PVC. La paperella di gomma gialla ha raggiunto lo status di icona nella cultura pop occidentale ed è spesso simbolicamente collegata al bagno. Negli anni sono state prodotte numerose varianti moderne del prodotto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia di questo giocattolo è legata alla nascita della produzione della gomma nel tardo diciannovesimo secolo. Le prime paperelle di gomma erano realizzate da gomma più dura.

Jim Henson rese popolari le paperelle di gomma negli anni settanta, grazie al brano Rubber Duckie. Henson era il doppiatore di Ernie, un popolare Muppet dello show televisivo Sesamo apriti, che appunto parlava frequentemente con Duckie, la sua paperella, che si portava sempre dietro. In un'occasione particolare il brano fu interpretato da Little Richard.[1]

Oltre alla celebre papera di gomma gialla con cui la maggior parte delle persone hanno familiarità, ci sono state numerose varianti sul tema di base, tra cui anatre che rappresentano le professioni, i politici o varie celebrità. Esistono anche papere che brillano al buio, cambiano colore, hanno illuminazioni al LED interne, o che includono una piccola elica che gli permette di "nuotare". Nel 2001, il Sun, un tabloid britannico ha riportato che la Regina Elisabetta II ha una paperella di gomma nel proprio bagno che indossa una corona. La paperella era stata notata da un operaio che stava riverniciando il suo bagno.[2] Questa storia ha aumentato le vendite delle paperelle di gomma nel Regno Unito di circa l'80% per un breve periodo.

Le paperelle di gomma vengono collezionate da un piccolo numero di appassionati. Il Guinness World Record del 2007 ha decretato che la più grande collezione di paperelle di gomma al mondo è composta da 2,583 pezzi differenti ed appartiene a Charlotte Lee.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sesame Street: Little Richard Sings Rubber Duckie, Children's Television Workshop, 2 gennaio 2010. URL consultato il 18 gennaio 2010.
  2. ^ Queen goes quackers at bath time, BBC News, 5 ottobre 2001. URL consultato il 17 agosto 2009.
  3. ^ Collection Royal, Rubaduck.com. URL consultato il 15 agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]