Paolo Federico di Meclemburgo-Schwerin (1852-1923)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Federico di Meclemburgo-Schwerin
Paul Friedrich Herzog zu Mecklenburg.jpg
Principe di Meclemburgo-Schwerin
Nome completo tedesco: Herzog Paul Friedrich zu Mecklenburg
Nascita Ludwigslust, 19 settembre 1852
Morte Ludwigslust, 17 maggio 1923
Casa reale Meclemburgo-Schwerin
Padre Federico Francesco II di Meclemburgo-Schwerin
Madre Augusta di Reuss-Köstritz
Consorte Maria di Windisch-Grätz
Religione luteranesimo
cattolicesimo

Paolo Federico di Meclemburgo-Schwerin, (tedesco: Herzog Paul Friedrich zu Mecklenburg) (Ludwigslust, 19 settembre 1852Ludwigslust, 17 maggio 1923), fu un principe di Meclemburgo-Schwerin e generale della cavalleria di Meclemburgo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era il secondogenito di Federico Francesco II di Meclemburgo-Schwerin, e della sua prima moglie, Augusta di Reuss-Köstritz, figlia del principe Enrico LXIII Reuss di Köstritz[1].

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Sposò, il 5 maggio 1881, a Schwerin, la cugina Maria di Windisch-Grätz, figlia del principe Hugo di Windisch-Graetz e Luisa di Meclemburgo-Schwerin[1]. Ebbero cinque figli:

  • Paolo Federico (1882-1904);
  • Maria Luisa (1883-1883);
  • Maria Antonietta (1884-1944);
  • Enrico Borwin (1885-1942), sposò in prime nozze Elizabeth Tibbits Pratt, in seconde nozze Natália Oelrichs e in terze nozze Carola von Chamisso.
  • Giuseppe (1889-1889).

Tutti i figli vennero educati alla fede cattolica, la religione della moglie. Vissero a Venezia, dove fecero amicizia con il "cardinale Sarto" (poi Papa Pio X)[2].

Il 21 aprile 1884 rinunciò ai suoi diritti e quello dei suoi figli per la successione al trono di Meclemburgo-Schwerin in favore dei suoi fratelli più giovani e dei loro figli[1][3]. Nel 1887 si convertì al cattolicesimo[4].

Morte[modifica | modifica sorgente]

Morì il 17 maggio 1923, all'età di 70 anni, a Ludwigslust.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine di Sant'Uberto - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Sant'Uberto
Cavaliere dell'Aquila Nera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Aquila Nera

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante
Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Michel Huberty, Alain Giraud, F. B. Magdelaine, L'Allemagne Dynastique, Tome VI : Bade-Mecklembourg, pp. 233, 239, ISBN 978-2-901138-06-8.
  2. ^ The Pope as a Matchmaker in Yukon World, 12 febbraio 1905, p. 4.
  3. ^ News by the Mail in Bruce Herald, 3 giugno 1884, p. 3.
  4. ^ Catholic News in New Zealand Tablet, 26 agosto 1887, p. 31.