Paolo Enrico Arias

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paolo Enrico Arias (Vittoria, 17 luglio 1907Pisa, 3 dicembre 1998) è stato un archeologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato alla Scuola normale superiore di Pisa, fu assistente di Ranuccio Bianchi Bandinelli e di Alessandro Della Seta nella Scuola Archeologica Italiana di Atene. Sovrintendente alle Belle Arti a Reggio Calabria nel 1939, dallo stesso anno insegnò nell'Università di Catania, poi a Messina e a Bologna, dove fu anche sovrintendente. Dal 1961 al 1977 insegnò Archeologia e Storia dell'arte greco-romana nell'Università di Pisa e dal 1962 anche alla Normale, dove nel 1966 fondò la Scuola speciale per archeologi. Dal 1990 fu socio nazionale dell'Accademia dei Lincei.

Diresse scavi a Lemno, Locri Epizefiri, Marzabotto, Medma, San Godenzo, Sovana e a Spina.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il teatro greco fuori di Atene (1934)
  • Mirone (1940)
  • Dionigi il Vecchio (1942)
  • Da Micale all'Eurimedonte (1942)
  • Civiltà locrese in Grecia e nella Magna Grecia (1944)
  • Skopas (1952)
  • Storiografia e fonti della storia greca (1954)
  • Mille anni di ceramica greca (1960)
  • Storia della ceramica greca (1963)
  • Policleto (1964)
  • Storia dell'archeologia (1967)
  • L'arte della Grecia (1967)
  • La scultura greca (1969)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]