Paolo Costoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Costoli
Paolo costoli.jpg
Dati biografici
Nazionalità bandiera Italia
Pallanuoto Water polo pictogram.svg
Dati agonistici
Squadra Rari Nantes Florentia
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Nuoto Swimming pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità stile libero
Squadra Rari Nantes Florentia
Palmarès
Campionati europei 0 2 4
Campionati italiani 19 3 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 16 agosto 2011

Paolo Costoli (Firenze, 12 giugno 1910Brema, 28 gennaio 1966) è stato un nuotatore e pallanuotista italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Specialista delle distanze medio-lunghe dello stile libero, è considerato il più forte nuotatore italiano a cavallo delle due guerre mondiali. Nella sua carriera vinse 19 titoli italiani, tra cui 7 nei 1500 m in cui per dieci anni è rimasto imbattuto (con 11 record detenuti).

Con la nazionale ha partecipato ai Giochi olimpici di Amsterdam senza passare le batterie nei 400 m e venendo eliminato con la staffetta 4×200 m. Dal 1929 ha iniziato a vincere ai campionati italiani, e l'anno dopo si è aggiudicato tutti i quattro titoli dello stile libero. Convocato ai Campionati europei del 1931 a Parigi, ha conquistato tre medaglie di bronzo: nei 400 m dietro a István Bárány e Jean Taris, nei 1500 m preceduto da Olivér Halassy e dal compagno di squadra Giuseppe Perentin e con la staffetta a soli due quinti di secondo dalla Germania assieme a Antonio Conelli, Sirio Banchelli ed Ettore Baldo.

Ai Giochi olimpici del 1932 di Los Angeles è giunto in semifinale sia nei 400 che nei 1500 m. Due anni dopo, ai Campionati europei del 1934 è tornato sul podio, argento in entrambe le gare preceduto da Jean Taris e davanti a Giacomo Signori nei 400 m e una di bronzo con la staffetta vinta con Massimo Costa, Guido Giunta e Signori.

Come pallanuotista vinse quattro scudetti con la Rari Nantes Florentia. Abbandonato lo sport attivo, si dedicò alla carriera di allenatore.

Morì a 55 anni nella tragedia aerea di Brema del 1966 dove persero la vita tutti i componenti della nazionale italiana di nuoto e il telecronista della RAI Nico Sapio. La più importante piscina comunale di Firenze è oggi a lui intitolata. Paolo Costoli viene ricordato in un trofeo di nuoto master inserito nel calendario federale ideato da Patrizio Napolitano ed organizzato in collaborazione con la società S.S. Lazio nuoto storica e ultra centenaria presenza nel paesaggio sportivo della Capitale, Il trofeo si svolge a Roma nel mese di novembre.

La federazione italiana nuoto, FIN, a sua volta, commemora quel tragico evento con una competizione agonistica a carattere nazionale dal nome: "Coppa caduti di Brema"

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès da pallanotista[modifica | modifica wikitesto]

1938 Londra - Regno Unito Regno Unito: 5º in classifica finale, 2 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte

Campionato italiano[modifica | modifica wikitesto]

4 volte campione, nel 1933, 1934, 1937 e 1938, tutti con la Rari Nantes Florentia

Palmarès da nuotatore[modifica | modifica wikitesto]

Giochi Olimpici 400 m st. libero 1500 m st. libero 4 × 200 m st. libero
1928 Amsterdam
Paesi Bassi Paesi Bassi
elim. in batteria
"
--- squal. in batteria
"
1932 Los Angeles
Stati Uniti Stati Uniti
elim. in semifinale
5'06"0
elim. in semifinale
20'58"7
---
Campionati europei 400 m st. libero 1500 m st. libero 4 × 200 m st. libero
1931 Parigi
Francia Francia
Bronzo
5'13"8
Bronzo
21'09"4
Bronzo: 9'49"0
:
1934 Magdeburgo
Germania Germania
Argento
5'07"5
Argento
21'01"1
Bronzo: 9'44"1
:

Campionati italiani[modifica | modifica wikitesto]

16 titoli individuali e 3 in staffette, così ripartiti:

  • 1 nei 100 m stile libero
  • 3 nei 200 m stile libero
  • 5 nei 400 m stile libero
  • 7 nei 1500 m stile libero
  • 1 nella staffetta 4×100 m stile libero
  • 2 nella staffetta 4×200 m stile libero

nd = non disputati

Anno
Edizione
st.libero
100 m
st.libero
200 m
st.libero
400 m
st.libero
1500 m
st.libero
4×100 m
st.libero
4×200 m
1929 Estivi - - 1 1 nd -
1930 Estivi 1 1 1 1 nd -
1931 Estivi - 1 1 - nd -
1932 Estivi 3 1 1 1 nd 2
1934 Estivi - - 1 1 nd 1
1935 Estivi - - - 1 nd 1
1937 Estivi - - 2 1 2 nd
1938 Estivi - - - 1 1 nd

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie