Paolo Bacigalupi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paolo Bacigalupi (Paonia, 6 agosto 1972) è uno scrittore statunitense di fantascienza e fantasy di origini italiane.

Ha vinto i premi Hugo, Nebula,[1] Compton Crook, Theodore Sturgeon e Michael L. Printz ed è stato candidato al National Book Award. Le sue opere sono state pubblicate sulle riviste The Magazine of Fantasy and Science Fiction, Asimov's Science Fiction e High Country News.

I suoi racconti sono stati raccolti in Pump Six and Other Stories (Night Shade Books, 2008). Il suo romanzo di esordio The Windup Girl, pubblicato da Night Shade Books nel 2009, ha vinto il premio Hugo, il premio Nebula e il premio John Wood Campbell Memorial nel 2010[2] ed è pubblicato in Italia con il titolo La Ragazza Meccanica.

The Windup Girl è stato anche citato da Time Magazine come uno dei migliori dieci libri del 2009.[3]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi brevi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Audiolibri[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Winners: 2009 Nebula Awards, SF Signal, consultato il 15 maggio 2010.
  2. ^ a b Alison Flood, China Miéville and Paolo Bacigalupi tie for Hugo award in The Guardian (London), 6 settembre 2010. URL consultato il 9 settembre 2010.
  3. ^ The Top 10 Everything Of 2009 in Time, 8 dicembre 2009.
  4. ^ a b c War, Killer Children, and More: An Interview with Paolo Bacigalupi, Tor.com, 23 maggio 2012. URL consultato l'8 giugno 2013.
  5. ^ Compton Crook Award Winners, Baltimore Science Fiction Society. URL consultato il 25 giugno 2012.
  6. ^ Dave Post, 2010 Campbell Award Winners Announced in Worlds Without End Blog, 10 luglio 2010. URL consultato il 25 maggio 2013.
  7. ^ 2010 Nebula Award Winners
  8. ^ SFWA announces the 2010 Nebula Award Nominees, Science Fiction & Fantasy Writers of America, 22 febbraio 2011. URL consultato il 25 maggio 2013.
  9. ^ 2012 43rd Seiun Award Winners
  10. ^ 2013 44th Seiun Award Winners

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 268777931 LCCN: no2008060581