Panthera pardus jarvisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Leopardo del Sinai
PikiWiki Israel 14861 judean desert leopard.JPG
Panthera pardus jarvisi
Stato di conservazione
Status none PE.svg
Critico - Probabilmente estinto
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Laurasiatheria
Ordine Carnivora
Sottordine Feliformia
Famiglia Felidae
Sottofamiglia Pantherinae
Genere Panthera
Specie P. pardus
Sottospecie P. p. jarvisi
Nomenclatura trinomiale
Panthera pardus jarvisi
Pocock, 1932

Il leopardo del Sinai (Panthera pardus jarvisi Pocock, 1932) è una sottospecie di leopardo. È considerato probabilmente estinto.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È un po' più piccolo del leopardo africano e preferisce cacciare uccelli, topi e iraci delle rocce; comunque può nutrirsi anche di stambecchi e inoltre di bestiame di piccola taglia, se questo è disponibile, e questa abitudine gli ha inimicato l'uomo, che lo ha perseguitato e, probabilmente, sterminato; comunque non è considerato pericoloso per l'uomo.

La pelliccia del leopardo del Sinai è bianca con macchie e rosette nere; vive, o viveva, nella penisola del Sinai e sulle montagne circostanti la città di Eilat.

I beduini (gruppi tribali) lo hanno probabilmente cacciato fino all'estinzione. Non sappiamo se ne esistano ancora degli esemplari in natura.

Note[modifica | modifica sorgente]