Panthera leo melanochaita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Leone del Capo
Rembrandt-A-Lion-Lying-Down-207063.jpg
Un leone del Capo ritratto da Rembrandt
Stato di conservazione
Status none EX.svg
Estinto (2000)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Felidae
Sottofamiglia Pantherinae
Genere Panthera
Specie P. leo
Sottospecie P. l. melanochaitus
Nomenclatura trinomiale
Panthera leo melanochaitus
Ch. H. Smith, 1842

Il leone del Capo (Panthera leo melanochaitus) è una sottospecie del leone, estinta in natura dal 1860 e definitamente estinto nel 2000.[1]

Il leone del Capo viveva nella zona del capo di Buona Speranza, in particolare nella provincia del Capo, in quello che oggi è il moderno Sudafrica. Tuttavia, non se ne conosce con precisione l'antico areale, anche perché in Sudafrica, al tempo, si potevano trovare altre sottospecie di leone. L'ultimo esemplare fu abbattuto nella provincia del Capo nel 1858.

Nel 2000, si scoprì che in Russia erano tenuti in cattività alcuni esemplari di leone, che apparentemente sembravano essere leoni del Capo. Tali esemplari sono stati portati in Sudafrica al fine di promuovere la rinascita della sottospecie.[2]

Successivamente si scoprì mediante analisi del DNA (Yamaguchi, N. 2000), che si trattava di leoni che non potevano essere classificati come sottospecie Panthera leo melanochaita, ma di incroci con il leone berbero, decretando l'estinzione del Leone del Capo.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panthera leo melanochaitus. URL consultato il 31 maggio 2010.
  2. ^ (EN) 'Extinct' lions surface in Siberia in BBC News, 5 novembre 2000. URL consultato il 31 maggio 2010.
  3. ^ Panthera leo melanochaitus. URL consultato il 31 maggio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi