Panorama Mesdag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 52°05′06″N 4°18′16″E / 52.085°N 4.304444°E52.085; 4.304444

Panorama Mesdag
Panorama Mesdag
Autore Hendrik Willem Mesdag
Data 1881
Tecnica Cyclorama
Dimensioni 1400 cm × 4000 cm 
Ubicazione Panorama Mesdag, L'Aia
« Il Panorama Mesdag è la più bella sensazione della mia vita. Ha solo un piccolo difetto che è la sua mancanza di difetti.[1] »
(Vincent van Gogh, 1881)

Panorama Mesdag è un dipinto di panorama realizzato da Hendrik Willem Mesdag conservato in un museo costruito appositamente all'Aia, in Olanda. Rappresenta la pittura circolare più grande del mondo[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Mesdag fu un pittore di rilievo della Scuola dell'Aia, ispirato al tema del mare. Nel 1879 Mesdag aveva già dipinto questo paesaggio su un cilindro in vetro, di cui è possibile ammirare una copia[3].

Nel 1880 una società belga gli commissionò il dipinto del Panorama; con l'assistenza della moglie e di molti studenti pittori, l'opera fu completata nel 1881.

A Mesdag si attribuiscono il cielo, il mare, la spiaggia con le barche, la moglie raffigurata (Sientje Mesdag Van Houten) ed il villaggio. Théophile de Bock realizzò le dune. I personaggi sono da attribuire a George Hendrik Breitner, mentre la donna in costume con il suo bambino sono di Blommers.

Tuttavia, la moda per i dipinti di panorama si esaurì rapidamente e la società belga dichiarò fallimento nel 1886. Mesdag acquistò il Panorama e coprì le perdite finanziarie di tasca propria.

Il Panorama è oggi il più antico dipinto del suo genere ancora conservato nella sua originaria ubicazione.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Panorama Mesdag

Si tratta di un dipinto cilindrico (noto come Cyclorama) alto più di 14 metri e di circa 40 metri di diametro (120 mt di circonferenza).

Dalla galleria di osservazione al centro della sala e a 14 metri dal dipinto, la prospettiva cilindrica crea l'illusione che l'osservatore si trovi su una duna di sabbia sopraelevata con vista sul mare, sulle spiagge e sul villaggio di Scheveningen (l'Aia), così come apparivano nel 1881.

Un piano di terreno sabbioso artificiale tutto intorno la galleria di osservazione nasconde all'osservatore la base del dipinto e rende l'illusione più efficace.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) First impressions of famous visitors in Panorama Mesdag, 16-06-2009.
  2. ^ Panorama Mesdag in Sito ufficiale dell'Ente Nazionale Olandese per Turismo e Congressi. URL consultato il 16-06-2009.
  3. ^ Panorama Mesdag in Guida ViaMichelin. URL consultato il 16-06-2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Arte