Pancho Segura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pancho Segura
Dati biografici
Nome Francisco Olegario Segura
Nazionalità Ecuador Ecuador
Stati Uniti Stati Uniti
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti 4
Miglior ranking 1º (1950)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon 3T (1946)
Stati Uniti US Open SF (1942, 1943, 1944, 1945)
Doppio1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Miglior ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros F (1946)
Regno Unito Wimbledon 3T (1968)
Stati Uniti US Open F (1944)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon
Stati Uniti US Open F (1943, 1947)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Pancho Segura (Guayaquil, 20 giugno 1921) è un ex tennista e allenatore di tennis ecuadoriano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Da giovane vince tre titoli NCAA in singolare giocando per l'Università di Miami. A inizio degli anni 1940 raggiunge quattro semifinali consecutive agli US Open senza tuttavia arrivare al match per il titolo, nel doppio si presenta a ben quattro finali Slam senza riuscire ad aggiungere il suo nome a quello dei vincitori. Passa tra i professionisti nel 1946, tra i tornei riservati a questa categoria ha ottenuto grandi risultati al U.S. Pro Tennis Championships dove vanta tre vittorie (su tre superfici diverse) in sette finali. Conclude due anni in cima alla classifica mondiale, nel 1950 alla pari con Jack Kramer e nel 1952 appaiato a Pancho Gonzales.

Al termine della carriera da giocatore ha intrapreso quella da allenatore, seguendo Jimmy Connors a partire dal 1968.[1]

Nel 1979 Jack Kramer lo include nella lista dei migliori tennisti fino ad allora[2] e cinque anni dopo entra a far parte dell'International Tennis Hall of Fame.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jimbo, Arthur e..."nastasate", Ubitennis, 12 gennaio 2011. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  2. ^ Scritta nel 1979, Kramer considera il migliore di sempre o Don Budge (per la costanza) o Ellsworth Vines (per la qualità del suo gioco). I quattro successivi in ordine cronologico erano Bill Tilden, Fred Perry, Bobby Riggs, e Pancho Gonzales. Dopo questi sei veniva il secondo gruppo, composto da Rod Laver, Lew Hoad, Ken Rosewall, Gottfried von Cramm, Ted Schroeder, Jack Crawford, Pancho Segura, Frank Sedgman, Tony Trabert, John Newcombe, Arthur Ashe, Stan Smith, Björn Borg, e Jimmy Connors. Non ritenne di poter inserire Henri Cochet e René Lacoste, ma affermò che sicuramente erano tra i migliori.
  3. ^ tennisfame.com, Profilo nell'International Tennis Hall of fame. URL consultato il 12 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 57835107