Pambeozie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Panbeozie (in greco antico παμβοιώτια, traslitterato in pambòiotia) erano grandi feste di carattere religioso e civile che si svolgevano nell'antica Beozia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La celebrazione delle Panbeozie consisteva nel raduno, probabilmente annuale, degli appartenenti alla Lega beotica, in prossimità del tempio di Atena Itonia nelle vicinanze di Coronea[1], nella piana in prossimità del fiume Coralio[2]. Secondo gli storici antichi per i Beoti il significato della festa era simile a quello delle Panatenee per gli abitanti dell'Attica, o delle Panionie per gli abitanti dell'Asia Minore[3]. Sembra che durante questa festività nazionale non fosse possibile portare avanti operazioni di guerra e che, nel caso di una guerra in atto, sia stato sempre attuato un cessate il fuoco[4]. Questa solennità è menzionata anche da Plutarco[5].

La sacerdotessa del tempio era nominata dalla lega beotica. Durante le Panbeozie si eseguivano numerose manifestazioni quali balli, esecuzioni musicali e gare, queste ultime di tono alquanto guerresco come competizioni sportive (es. tiro del giavellotto), gare fra suonatori di tromba, battaglie simulate e corse di cavalli[6].

Si discute degli eventuali rapporti fra le Panbeozie e la situazione politica della Beozia, o degli eventuali rapporti fra le numerose città della lega beotica e Tebe; questi rapporti sono stati esaminati solo per il periodo successivo al IV-III secolo a.C., dopo che Tebe aveva ottenuto la supremazia incontrastata nella Beozia; non è stato possibile invece esaminarli per i periodi precedenti[7],[8].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pausania il Periegeta, Periegesi della Grecia, IX, 34, 1.
  2. ^ Strabone, Geografia, IX, 5, 14.
  3. ^ Smith, op. cit..
  4. ^ Polibio, Storie, IV.3; IX.34
  5. ^ Amatoriae narrationes Plutarchi Cheronei p774F
  6. ^ Robert J. Buck, A History of Boeotia, Alberta: University of Alberta Press, 1979, pp. 88-89, ISBN 0-88864-051-X [1]
  7. ^ Sainte Croix, Des Gouvernements fédérat. pp. 211 e segg.
  8. ^ Desiré-Raoul Rochette, "Sur la Forme et l'Administr. de l'Etat federatif des Beotiens", in Mem. de l'Acad. des Inscript., 1827, vol. VIII. pp. 214 e segg.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti secondarie
  • (EN) William Smith, Pamboeotia in A Dictionary of Greek and Roman Antiquities, 1890.
  • Aquilino Bonavilla, Dizionario etimologico di tutti i vocaboli usati nelle scienze, arti e mestieri che traggono origine dal greco compilato dal fu Bonavilla Aquilino coll'assistenza del professore di lingua greca abate d. Marco Aurelio Marchi cappellano dell'I.R. Collegio Militare di Milano e da questo illustrato ed accresciuto, Milano: dalla tipografia di Giacomo Pirola dirincontro all'I.R. Teatro alla Scala, 1821, Tomo IV, p. 232 (on-line)
Antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Grecia