Pallenis maritima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Asterisco marittimo
Asteriscus maritimus1.jpg
Pallenis maritima
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Inuleae
Sottotribù Inulinae
Genere Pallenis
Specie P. maritima
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Tricolpate basali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi II
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Asteroideae
Tribù Inuleae
Sottotribù Inulinae
Nomenclatura binomiale
Pallenis maritima
(L.) Greuter, 1997
Sinonimi

Buphthalmum maritimum
L.
Asteriscus maritimus
(L.) Less
Odontospermum maritimum
(L.) Sch.Bip.

L'asterisco marittimo (Pallenis maritima (L.) Greuter, 1997) è una pianta erbacea della famiglia delle Asteraceae.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Pallenis maritima Favignana0119.jpg

È una pianta perenne con fusti prostrati e legnosi lunghi fino a 20 cm, che forma piccoli cuscini tondeggianti.
Le foglie sono carnose e ricoperte da una fitta peluria, picciolate, oblungo-spatolate.
Le infiorescenze sono dei capolini solitari, terminali, di diametro fino a 5 cm , di colore giallo, con involucro composto da brattee disposte in unica serie.
I frutti sono dotati di pappo lungo 1-1,5 mm; quelli dei fiori del raggio sono trigoni, lunghi 1,5 mm, mentre i fiori del disco hanno frutti cilindrici.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il tipo corologico è steno-mediterraneo occidentale. È presente nelle aree costiere dell'Europa meridionale (penisola iberica, Francia, Italia e penisola balcanica) e del Nord Africa (Marocco, Algeria e Tunisia). [1]
In Italia la sua presenza è limitata alla Toscana, alla Sicilia (comprese alcune isole minori tra cui p.es Favignana) e alla Sardegna.

È una specie alofila che cresce in pieno sole sui pendii sassosi e le rupi costiere.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Pallenis maritima in Global Compositae Checklist. URL consultato il 18/07/2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pignatti S., Flora d'Italia, Bologna, Edagricole, 1982, ISBN 8850624492.
  • Conti F., Abbate G., Alessandrini A., Blasi C., An annotated checklist of the Italian Vascular Flora, Roma, Palombi Editore, 2005, ISBN 8876214585.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica