Palio di San Paolino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Palio di San Paolino è una manifestazione tradizionale di ambientazione medioevale che si svolge a Lucca il 12 luglio di ogni anno in onore del santo patrono della città San Paolino e primo vescovo di Lucca.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Esempi di antiche balestre

A Lucca l'uso della balestra è di antichissima memoria. Se ne ha testimonianza scritta già fin dal 1169, quando la città chiese alla Repubblica di Genova l'aiuto di una compagnia dei Balestrieri per difendersi dai continui attacchi della Repubblica di Pisa.

Nasce poi l'esigenza di dotare il proprio esercito di un gruppo scelto di tiratori con la balestra. Il Comune lucchese infatti provvede a costituire un gruppo scelto di professionisti armati di balestra, ai quali viene affidata la protezione della città. Castruccio Castracani (Signore di Lucca dal 1316 fino al 1328) istituì un premio per incentivare l'uso della balestra, così furono organizzate delle vere e proprie gare a scopo ludico per mantenere vivo l'allenamento e l'attenzione anche in periodi di relativa "calma". Non si hanno notizie precise sulla nascita del gara, che molti studiosi fanno risalire al XIII secolo, ma di certo si sa che il 29 giugno del 1443 il Vessillifero di Giustizia della Repubblica di Lucca volle fosse emanato un atto per disciplinare la disputa della gara con la Balestra. Detto regolamento, conservato presso l'Archivio di Stato di Lucca, e tuttora in uso, è risultato essere il più antico Regolamento per gara di tiro esistente in Europa.

Con il passare gli anni l'arte della balestra, soppiantata da altre armi da difesa più moderne ed efficaci, andò declinando decretando la fine della gara sostituita, in Lucca, da quella degli Schioppetti. Il 10 ottobre 1970 un gruppo di lucchesi desiderosi di riscoprire le antiche tradizioni cittadine costituì la "Compagnia Balestrieri Lucca", facendo così rinascere l'antica tradizione lucchese del "balestrare" che da allora ha visto rinascere nella città una tradizione vecchia di secoli.

Partecipanti[modifica | modifica sorgente]

I partecipanti al palio sono i tiratori dei tre Terzieri di Lucca:

  • San Paolino, con i colori rossi
  • San Salvatore, con i colori verdi
  • San Martino, con i colori neri

Svolgimento del Palio[modifica | modifica sorgente]

Vigilia[modifica | modifica sorgente]

La festa inizia l'11 luglio con la cerimonia di apertura e il tradizionale corteo degli sbandieratori che si snoda lungo le vie cittadine e culmina in Piazza San Martino dove si procede all'effettuazione del sorteggio dell'ordine con cui i balestrieri si succederanno al tiro. Successivamente nella Basilica di San Paolino si svolge una messa con il canto del Mottettone e la benedizione del Palio.

Palio[modifica | modifica sorgente]

Al mattino della gara il Banditore percorre le vie del centro storico, leggendo il Bando di Sfida. Successivamente il gruppo dei figuranti si muove dal Baluardo di San Pietro per raggiungere la cinquecentesca Basilica del Santo Patrono dove nel pomeriggio avviene la celebrazione della festa del Patrono.

Il Palio si svolge in notturna in Piazza San Martino antistante il Duomo di Lucca e mette di fronte i tiratori dei tre Terzieri della città che si sfidano utilizzando balestre antiche all'italiana, da banco. Altre volte per il Palio sono stati utilizzati altre piazze cittadine quali Piazza S. Michele, Piazzale Monsignor Arrigoni, il vecchio Prato del Marchese (Piazzale S. Donato), Piazza Anfiteatro e Cortile degli Svizzeri.

Al termine di un lungo corteggio di musici, sbandieratori, armati e figuranti in costume, entrano in campo i balestrieri di ciascun Terziere che, a turno, salgono sul pancaccio e sistemano la propria balestra. Ogni concorrente deve scagliare una sola verretta (in due tornate di tiro in alcune edizioni), recante scritto il proprio nome, dalla distanza di 36 metri, tentando di colpire il bersaglio chiamato brocca, consistente in un cilindro di legno del diametro di 12 centimetri e della lunghezza di 50. Da qui nasce il termine imbroccare nell'accezione di centrare il bersaglio.

Al termine della competizione il Maestro d'Armi e il collegio giudicante, dopo attento esame, premiano i primi quattro classificati. Al Terziere del vincitore spetta il tradizionale Palio, ovvero un drappo dipinto da un pittore cittadino. Al balestriere "Primo et Meliore su tutti" va il corniolo con conficcata la propria verretta vincente e il Collare d'argento che terrà per un anno. La disfida è allietata da un menestrello prima dell'ingresso in piazza del corteggio e poi da giochi di bandiera, dai musici della Compagnia e da danze tardo-medievali/rinascimentali.

Variazioni rispetto all'antichità[modifica | modifica sorgente]

  • In origine il Palio si teneva due volte l'anno, uno la prima domenica di maggio e l'altro la prima di settembre per la Festa di Santa Croce. Dopo la ricostituzione della Compagnia Balestrieri, fu istituito il Palio della Terzanaia (la Terzanaia era un'armeria della Repubblica fin dai primi anni del XV secolo), che durò 4 edizioni. La prima fu l'esordio ufficiale della Compagnia Balestrieri nel 1971 a Lucca nella disfida con i balestrieri della Città di Imola; la seconda e la quarta in onore di San Paolino il 12 luglio 1972 e 1973; la terza a onore e gloria della Santa Croce la domenica precedente la Processione del 1972. In seguito -considerando anche quelli già disputati- furono definitivamente denominati i due Palii, Palio di San Paolino e Palio di Santa Croce. Dal 2001 in sostituzione del Palio della Santa Croce è stato istituito il Trofeo del Balestrone, disfida tra i balestrieri della Compagnia Balestrieri Lucca e talvolta con altre Compagnie - come la Società Terzieri Massetani di Massa Marittima e la Compagnia Balestrieri di Pisa - inserito nella Festa Medioevale, organizzata dalla stessa Compagnia dentro e fuori il Baluardo S. Pietro delle Mura Urbane, che precede il giorno della Festa di Santa Croce e che dal 2009, svolgendosi dentro e fuori la cortina medievale nei pressi di S. Frediano, è denominata Ante Diem Sanctae Crucis (soppressa dal Comune di Lucca nel 2012 e recuperata subito nello stesso anno dalla Compagnia Balestrieri). Al Trofeo del Balestrone si tira nel Bicorniolo, una "doppia-brocca" allungata di 60 cm.,unica nel panorama balistario.
  • La distanza originaria dal bersaglio era di 120 passi (circa 88 m), oggi è stata diminuita a 36 metri per uniformarsi ai dettami della Federazione Italiana Balestrieri (FIB).
  • Il premio per i vincitori era di 18 fiorini d´oro, mentre oggi al vincitore va un collare d'argento massiccio.

Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

Edizione Vincitore Palio di S.Paolino Terziere Vincitore Palio di S.Croce Terziere
1972
Giovanni Lombardi
San Paolino
Paolo Massi
Sansepolcro *
1973
Pier Adolfo Bartoletti
San Salvatore
Mirio Vanni
Massa Marittima **
1974
Claudio Marraccini
San Salvatore
Silvio Bianchi
Lucca ***
1975
n.d.
Silvio Bianchi
San Martino
1976
Maurizio Bartoli
San Paolino
Silvio Bianchi
San Martino
1977
Giuseppe Zampelli
San Martino
n.d.
1978
Vladimiro Pieroni
Gruppo Cavalieri del Tau
n.d.
1979
Pier Adolfo Bartoletti
San Paolino
n.d.
1980
n. d.
Maurizio Orsucci
Gruppo Cavalieri del Tau
1981
Maurizio Bartoli
San Paolino
Massimo Baldocchi
San Martino
1982
Pier Adolfo Bartoletti
San Paolino
Graziano Nottoli
San Martino
1983
Leonardo Valentini
San Martino
n.d.
1984
Leonardo Valentini
San Martino
n.d.
1985
n.d.
Roberto Bellandi
San Salvatore
1986
Graziano Nottoli
San Martino
n.d.
1987
Emanuele Mattei
San Paolino
n.d.
1988
Andrea Paolinelli
San Paolino
n.d.
1989
Riccardo Bartoletti
San Paolino
n.d.
1990
Brunello Giuntini
San Salvatore
n.d.
1991
Andrea Dianda
San Martino
n.d.
1992
Alberto Collodi
San Salvatore
n.d.
1993
Giuliano Marchetti
San Martino
1994
Roberto Bellandi
San Salvatore
1995
Daniele Bartoletti
San Martino
1996
n.d.
Lorenzo Raffaelli
San Salvatore
1997
Lorenzo Raffaelli
San Salvatore
1998
Giulio Cesare Raffaelli
San Salvatore
1999
Dino Tozzini
San Salvatore
2000
Riccardo Casciotti
Ass. Contrade S. Paolino
2001
Giulio Cesare Raffaelli
San Salvatore
2002
Marco Puccetti
Ass. Contrade S. Paolino
2003
Dino Tozzini
San Salvatore
2004
Lorenzo Raffaelli
San Salvatore
2005
Luciano Orsetti
San Paolino
2006
Giuseppe Dal Poggetto
San Salvatore
2007
Alessandro Guidi
San Paolino
2008
Dino Tozzini
San Salvatore
2009
Elia Rossi
San Martino
2010
Alessandro Guidi
San Paolino
2011
Alessandro Guidi
San Paolino
2012
Marco Porqueddu
San Paolino
2013
Massimo Baldocchi
San Martino

(*) Disfida Lucca-Sansepolcro --- (**) Disfida Lucca-Massa Marittima --- (***) Disfida Lucca-Sansepolcro-Massa Marittima


Riepilogo dell'Albo d'oro[modifica | modifica sorgente]

Terziere Vittorie Palio San Paolino Vittorie Palio Santa Croce Vittorie Totali
San Salvatore
13
2
15
San Martino
9
3
12
San Paolino
13
0
13
Cavalieri del Tau
1
1
2
Associazione Contrade di S. Paolino
2
0
2

--- (N.B.): il Gruppo Cavalieri del Tau di Altopascio è nel Riepilogo solo perché vincitrice di entrambi i Palii ---

Palii straordinari[modifica | modifica sorgente]

Palio della Terzanaia[1]
1971 - Pier Adolfo Bartoletti (Lucca)
Palio della Balestra / Ripresa integrale RAI TV[2]
1977 - Luciano Pesi (Compagnia Balestrieri Lucca)
Palio della Balestra in onore del 1º centenario della morte di Francesco Carrara[3]
1988 - Riccardo Casciotti (Terziere di San Martino)
Palio della Balestra tra Lucca e Massa Marittima[4]
1995 - Claudio Pennelli (Lucca)
1996 - Roberto Masserizzi (Massa Marittima)

Trofeo del Balestrone[modifica | modifica sorgente]

Edizione Vincitore Città
2001
Giorgio Giannoni
Società dei Terzieri Massetani
*
2002
Giulio Cesare Raffaelli
Compagnia Balestrieri Lucca
2003
Giancarlo Zago
Società dei Terzieri Massetani
*
2004
Massimo Baldocchi
Compagnia Balestrieri Lucca
*
2005
Roberto Bellandi
Compagnia Balestrieri Lucca
*
2006
Giuseppe Dal Poggetto
Compagnia Balestrieri Lucca
2007
Alessandro Guidi
Compagnia Balestrieri Lucca
*
2008
Gianfranco Rabuzzi
Società dei Terzieri Massetani
*
2009
Gabriele Carmassi
Compagnia Balestrieri Lucca
2010
Claudio Zocchia
Società dei Terzieri Massetani
*
2011
Giuseppe Dal Poggetto
Compagnia Balestrieri Lucca
2012
Alessandro De Servi
Compagnia Balestrieri Lucca
**
2013
Paolo Teani
Compagnia Balestrieri Lucca
°

(*) Disfida con Societa' dei Terzieri Massetani (Massa Marittima) ---(**) Disfida con Compagnia Balestrieri di Pisa---(°) Disfida tra Compagnia Balestrieri Lucca e Ass. Contrade di S. Paolino-Lucca

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ In realtà non è un Palio Straordinario, ma il Primo Palio disputato dalla Compagnia Balestrieri Lucca,nella Disfida con il Gruppo Balestrieri Imolesi, non inserito come denominazione nei 2 Palii principali.
  2. ^ Disfida tra Compagnia Balestrieri Lucca e Società Balestrieri Sansepolcro
  3. ^ Premiati i soli balestrieri, ma non il Terziere d'appartenenza.
  4. ^ Entrambe le edizioni furono disputate a Massa Marittima, tra Compagnia Balestrieri Lucca e Società dei Terzieri Massetani.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Archivio della Biblioteca Statale di Lucca
  • Archivio della Compagnia Balestrieri Lucca
  • Archivi personali di balestrieri lucchesi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Lucca Portale Lucca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lucca