Palazzo Toscana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Palazzo Toscana (disambigua).
Palazzo Toscana (palais Toskana)
Palais Toskana retro.jpg
Ubicazione
Stato Austria Austria
Località Vienna
Informazioni
Condizioni Distrutto
Inaugurazione 1867
Distruzione 1946
Stile Neoclassico
Uso privato, pubblico
Realizzazione
Proprietario storico Leopoldo Salvatore d'Asburgo-Toscana
 

Il palazzo Toscana (in austriaco palais Toskana) è stato un edificio storico di Vienna.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fu costruito nel 1867 per conto dell'Arciduca Leopoldo Salvatore di Austria-Toscana. Il nome dell'architetto è sconosciuto; la facciata si ritiene che fu progettata da Carl Tietz.

Il palazzo era alto quattro piani, e fu costruito in stile neoclassico. Nella parte posteriore vi era un grande giardino che si estendeva fino al vicino palazzo Rothschild.

Il palazzo Toscana fu danneggiato durante la seconda guerra mondiale. I discendenti dell'arciduca non potendosi permettersi i costi della riparazione decisero di venderne la proprietà. Il palazzo fu poi demolito. Per decenni l'area dove sorgeva il palazzo fu utilizzata come parcheggio da parte dei dipendenti della ORF, l'azienda radiotelevisiva pubblica austriaca.

Nel 2004 è stato costruito un edificio moderno al suo posto[1], chiamato Toscanahof.

Il palazzo si trovava in Argentinierstraße 29, nel quarto distretto chiamato Wieden.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dieter Klein, Martin Kupf, Robert Schediwy (Hrsg.) Stadtbildverluste Wien - Ein Rückblick auf fünf Jahrzehnte. LIT Verlag, Vienna 2005. ISBN 3-8258-7754-X

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]