Palazzo Berlaymont

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Berlaymont con le bandiere dell'Unione Europea

Palazzo Berlaymont è un importante edificio istituzionale di Bruxelles. Vi ha sede la Commissione Europea. La struttura è collocata a Rue del la Loi/Wetstraat.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il terreno su cui sorge l’edificio, in origine era occupato dal Convento delle Suore del Berlaymont, che gestivano un’importante scuola femminile. Negli anni ’60, per ancorare la presenza europea a Bruxelles, il governo belga acquistò il lotto e le Dames du Berlaymont si trasferirono a Waterloo. L’edificio è stato costruito fra il 1963 e il 1969, dal ’67 al ’91 ha ospitato 3000 dipendenti della Commissione. Nel 1991 si optò per un restauro totale dell’edificio, anche per rimuovere l’amianto che proteggeva le strutture d’acciaio. Nel 2004 la Commissione tornò ad avere la propria sede nell’edificio. Dal 2005 tutti i membri della Commissione Barroso e i loro gabinetti sono ospitati in Palazzo Berlaymont, l’ufficio del Presidente e la sala di rappresentanza della Commissione sono al tredicesimo piano. Il Segretariato generale, i servizi legali e altri servizi centrali della Commissione hanno inoltre sede nell’edificio.

Architettura[modifica | modifica sorgente]

L’architetto Lukien De Vestel ha progettato l’edificio originario, con il contributo di Jean Gilson, Jean Polak e André Polak. È composto da una torre a forma di croce, con 13 piani, che si regge su un’ampia base alta quattro piani. La torre ha forma a stella, con quattro ali che si irradiano da un perno centrale. L’edificio ha un’estensione di 240000 m² su 18 piani, collegati da 42 ascensori e 12 scale mobili, nella torre ci sono stanze che fanno da uffici e sale riunioni per 3000 persone, alla base ci sono ristoranti e servizi, una mensa, uno studio televisivo, sale per conferenze, magazzini, una sauna nordica, un parcheggio per più di 1100 veicoli.

Gli architetti Pierre Lallemand, Steven Beckers e Wilfried Van Campenhout hanno curato la ristrutturazione del 1991-2004, inizialmente destinata a concludersi entro il ’97. fra le modifiche, l’introduzione di una sala riunioni all’ultimo piano dell’ala est, la costruzione di una nuova struttura nel lato nord-est e di grandi finestre al piano terra per favorire l’ingresso della luce naturale. All’esterno, una doppia facciata con veneziane mobili per tenere bassa la temperatura d’estate.

Il palazzo appare nel film “I figli degli uomini” del 2006, mostrato insieme con edifici di altre città, colpiti da un attacco. Palazzo Berlaymont appare nel seguito della mini-serie della NRK Kodenavn Hunter.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]