Palatinato-Birkenfeld-Bischweiler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palatinato-Birkenfeld-Bishweiler
Dati amministrativi
Nome ufficiale Pfalz-Birkenfeld-Bishweiler
Lingue parlate tedesco
Capitale Bischwiller
Dipendente da Sacro Romano Impero, Palatinato
Politica
Forma di governo ducato
Nascita 1600 con Cristiano I del Palatinato-Birkenfeld-Bischweiler
Causa divisione dal Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld
Fine 1671 con Cristiano II del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld
Territorio e popolazione
Economia
Commerci con Impero tedesco, Palatinato
Religione e società
Religioni preminenti cattolicesimo
Religione di Stato cattolicesimo
Religioni minoritarie calvinismo, luteranesimo, cattolicesimo, ebraismo
Classi sociali patrizi, clero, cittadini, popolo
Evoluzione storica
Preceduto da Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld
Succeduto da Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld

Il Palatinato-Birkenfeld-Bischweiler (Pfalz-Birkenfeld-Bischweiler) o Ducato di Birkenfeld-Bischweiler) (Herzogtum Birkenfeld-Bischweiler) fu uno stato del Sacro Romano Impero dipendente formalmente dal Palatinato di Baviera. Esso si basava essenzialmente sul territorio attorno alla capitale, Bischwiller, a nord-est della Francia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Palatinato-Birkenfeld-Bischweiler venne derivato dalla divisione del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld nel 1600 per Cristiano I, figlio minore del conte palatino Carlo I. Nel 1654 lo stato venne diviso in se stesso e nel Palatinato-Birkenfeld-Gelnhausen. Nel 1671 il conte palatino Cristiano II ereditò il Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld e questo stato cessò di esistere.

Duchi di Birkenfeld-Bischweiler[modifica | modifica sorgente]