Palaonda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 46°28′18″N 11°19′45″E / 46.471667°N 11.329167°E46.471667; 11.329167

Palaonda
Eiswelle
HC Bolzano - SV Renon 6-2 (30 dic 2006).jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione via Galvani
Bolzano
Inizio lavori 1993
Inaugurazione 1994
Copertura coperto
Mat. del terreno ghiaccio
Dim. del terreno 30x60 m
Area dell'edificio 152615 m³
Proprietario Comune di Bolzano
Progetto Claudio Lucchin, Roberto D'Ambrogio
Uso e beneficiari
Hockey su ghiaccio Bolzano Bolzano
HC Eagles Bolzano HC Eagles Bolzano
Capienza
Posti a sedere 7 220
 

Il Palaonda (ted.: Eiswelle) è lo stadio del ghiaccio di Bolzano, nel quale si disputano regolarmente le partite della locale compagine dell'Hockey Club Bolzano, che milita nella EBEL (fino al 2013 nella massima serie italiana). In passato ha ospitato anche gli incontri della squadra di hockey su ghiaccio femminile dell'HC Eagles Bolzano, fino al loro scioglimento.

Il Palaonda può contenere durante partite di hockey su ghiaccio (o gli altri eventi sportivi, in particolare di pattinaggio artistico come il celebre Icegala e pattinaggio di velocità) 7220 persone, distribuite su due anelli.
Durante i concerti la capienza può salire ad oltre 8000 posti.

Logo dei mondiali 1994

La struttura è stata concepita come struttura polifunzionale e come primo dei padiglioni della nuova fiera di Bolzano dagli architetti Claudio Lucchin e Roberto D'Ambrogio, insieme a Silvano Bassetti, ed allo studio dell'ingener Lee di Merano[1]. Ancora oggi è utilizzata come spazio fieristico, ma la vocazione sportiva della struttura è nettamente prevalente.

Fu inaugurato per i campionati mondiali di hockey su ghiaccio che l'Italia ha ospitato tra il 25 aprile e l'8 maggio 1994. Al Palaonda giocarono le nazionali inserite nel gruppo A: Italia, Canada, Russia, Gran Bretagna, Austria e Germania. Si tenne a Bolzano anche lo spareggio per non retrocedere fra Gran Bretagna e Norvegia, vinto da quest'ultima. Le altre sedi erano Canazei (Gruppo B) e Milano (dai quarti di finale alla finale). Per la cronaca, il podio fu: 1º Canada, 2º Finlandia, 3º Svezia.

L'impianto è di proprietà del comune di Bolzano, che lo ha acquisito nel 2010 dal precedente proprietario, l'ente Fiera di Bolzano.[2]

Importanti concerti ospitati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si veda la storia del progetto della fiera sul sito ufficiale
  2. ^ Bolzano: consiglio comunale, seduta del 28 ottobre, sarà la SEAB a gestire il Palaonda, 29 ottobre 2010. URL consultato il 5 maggio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]