PalaEvangelisti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°06′38″N 12°21′28″E / 43.110556°N 12.357778°E43.110556; 12.357778

PalaEvangelisti
PalaEvangelisti Perugia.jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione Viale Giuseppe Meazza,
06125 Perugia
Inizio lavori
Inaugurazione 1984
Mat. del terreno Parquet (ricoperto con pavimentazione sintetica)
Proprietario Comune di Perugia
Uso e beneficiari
Pallavolo Sir Safety Perugia Sir Safety Perugia, Volley F. Wealth Planet Perugia
Calcio a 5 Perugia
Capienza
Posti a sedere 5 300
 

Il PalaEvangelisti è il principale impianto sportivo polivalente di Perugia, adibito principalmente alla pratica di alcune discipline come pallavolo e calcio a 5, ma anche a competizioni di karate, jūdō, e kung fu.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Fu inaugurato nell'ottobre del 1984. Ha una capienza di 5 300 posti, e oltre che per ospitare avvenimenti sportivi viene utilizzato per concerti e spettacoli fino ad un massimo di 6800 posti. Al suo interno trovano posto palestre di ju-jitsu (fighting system e autodifesa), lotta olimpica, ninjitsu, arrampicata, badminton e corsi di ballo. Nel gennaio 2012 dotato di un tetto fotovoltaico (5573 m2 di pannelli fotovoltaici, con una potenza di 600 kWp)[1].

Il palazzetto ospita le partite casalinghe di Sir Safety Umbria Volley, Perugia Basket, e Perugia Calcio a 5. Ha inoltre ospitato molti incontri di boxe con Gianfranco Rosi.

Ha ospitato anche grandi artisti musicali di fama nazionale, come per esempio Laura Pausini con il World Tour 2009 e con l'Inedito World Tour 2011-2012, e Gianna Nannini con l'Io e te Tour 2011.

La gestione del PalaEvangelisti è affidata alla soc. coop. consortile Darvin.

Ad Aprile 2014, a carico del presidente della Sir Safety Umbria Volley Gino Sirci, si è fatta costruire la Curva Nord nel palazzetto, in occasione dei match della finale scudetto 2013-2014 contro la Lube Macerata, ampliando il palazzetto di circa 1500 posti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ PalaEvangelisti, l'impianto fotovoltaico dei record è stato costruito in un mese in Il Messaggero Umbria, 12 gennaio 2012. URL consultato il 25 giugno 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]