PalaEvangelisti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°06′38″N 12°21′28″E / 43.110556°N 12.357778°E43.110556; 12.357778

PalaEvangelisti
PalaEvangelisti Perugia.jpg
Informazioni
Ubicazione Viale Giuseppe Meazza,
06125 Perugia
Italia Italia
Inizio lavori
Inaugurazione 1984
Mat. del terreno Parquet (ricoperto con pavimentazione sintetica)
Proprietario Comune di Perugia
Uso e beneficiari
Pallavolo Sir Safety Perugia Sir Safety Perugia, Volley F. Wealth Planet Perugia
Calcio a 5 Perugia Perugia
Capienza
Posti a sedere 5 300
 

Il PalaEvangelisti è il principale impianto sportivo polivalente di Perugia, adibito principalmente alla pratica di alcune discipline come pallavolo e calcio a 5, ma anche a competizioni di karate, jūdō, e kung fu.

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Fu inaugurato nell'ottobre del 1984. Ha una capienza di 5 300 posti, e oltre che per ospitare avvenimenti sportivi viene utilizzato per concerti e spettacoli fino ad un massimo di 6800 posti. Al suo interno trovano posto palestre di ju-jitsu (fighting system e autodifesa), lotta olimpica, ninjitsu, arrampicata, badminton e corsi di ballo. Nel gennaio 2012 dotato di un tetto fotovoltaico (5573 m2 di pannelli fotovoltaici, con una potenza di 600 kWp)[1].

Il palazzetto ospita le partite casalinghe di Sir Safety Umbria Volley, Perugia Basket, e Perugia Calcio a 5. Ha inoltre ospitato molti incontri di boxe con Gianfranco Rosi.

Ha ospitato anche grandi artisti musicali di fama nazionale, come per esempio Laura Pausini con il World Tour 2009 e con l'Inedito World Tour 2011-2012, e Gianna Nannini con l'Io e te Tour 2011.

La gestione del PalaEvangelisti è affidata alla soc. coop. consortile Darvin.

Ad Aprile 2014, a carico del presidente della Sir Safety Umbria Volley Gino Sirci, si è fatta costruire la Curva Nord nel palazzetto, in occasione dei match della finale scudetto 2013-2014 contro la Lube Macerata, ampliando il palazzetto di circa 1500 posti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ PalaEvangelisti, l'impianto fotovoltaico dei record è stato costruito in un mese in Il Messaggero Umbria, 12 gennaio 2012. URL consultato il 25 giugno 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]