Paglietta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una paglietta.

La paglietta, chiamata magiostrina in Lombardia[1] è un tipo di cappello di paglia, dalla cupola dritta e piatta, e dalla falda circolare, rigida e corta. Spesso la cupola è circondata da un nastro.

È un copricapo principalmente maschile, che annovera fra i suoi "indossatori" più celebri Maurice Chevalier, Italo Svevo, Odoardo Spadaro, Nino Taranto e Gabriele D'Annunzio[1]. Dagli anni venti entrò a far parte della moda femminile e fu adottato come parte della uniforme estiva dei collegi femminili britannici[1].

Il suo utilizzo veniva spesso associato allo sport del canottaggio, come parte della divisa, al punto che spesso veniva chiamato anche cappello alla canottiera[1] fra il diciannovesimo ed il ventesimo secolo. Diffuse sono anche le varianti inglese e francese del nome, rispettivamente "boater" e "canotier".

Nell'ambito della moda maschile estiva è stato per lungo tempo un accessorio indispensabile, indossato a partire dal mese di maggio (da qui il nome di "magiostrina") e dismesso tassativamente alla prima vendemmia.

Una curiosità: tra la fine dell'800 e l'inizio del '900, a Napoli, gli avvocati venivano bonariamente definiti "pagliette".

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Dizionario della moda

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • L. Ramenzoni Manuale del cappellaio - Ulrico Hoepli, Milano, 1906
  • G. Folledore Il cappello da uomo - Zanfi Editori, Modena, 1988
  • A. Campione Il cappello da uomo-Men’s hats - BEMA Editrice, Milano, 1988
  • A. Colonetti, G. Sassi, M.M. Sigiani Cosa ti sei messo in testa. Storia e geografia del cappello - Mazzotta, Milano, 1991
  • F. Mondolfo Tanto di cappello - Alberti Editore, Verbania, 1997
  • N. Pafundi Cappelli e bastoni - PAFPO editore, Milano, 1998
  • R. Bargellesi, L. Giannetta ll cappello tra storia e futuro - Edizioni Polistampa, Firenze, 2004

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda