Paese transcontinentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un paese transcontinentale è uno stato (o una nazione) che appartiene a più di un continente.

La definizione di un paese come di paese transcontinentale (o più semplicemente la definizione della sua appartenenza ad un continente piuttosto che ad un altro) dipende essenzialmente dalla definizione di continente che viene utilizzata. Questa infatti può tener conto di criteri puramente geografici, o in alternativa di criteri politici, economici o culturali, od anche di una combinazione di questi.

Un ottimo esempio di paese transcontinentale è dato dalla Russia, che ha il suo baricentro storico, come anche la maggior parte della popolazione (circa il 75%), delle attività economiche e delle istituzioni politiche (come la sua capitale Mosca) in Europa, anche se poi dal punto di vista puramente geografico la maggior parte del suo territorio (circa il 75%) si trova in Asia. Sulla base di molti di questi criteri la Russia si trova a cavallo dei due continenti, o più semplicemente in Eurasia.

Definizioni dei continenti[modifica | modifica sorgente]

Isole[modifica | modifica sorgente]

██  Europa

██  Isole asiatiche appartenenti alla Grecia

██  I restanti colori indicano l'Asia

I Continenti sono così chiamati perché sono delle parti continue di terraferma. Di conseguenza, un'isola, se si considera la sua definizione geografica, non fa parte di alcun continente, anche se poi, di fatto, molte di esse sono associate ad un continente in ragione della loro vicinanza geografica (ma anche per convenzione storica, per motivi politici o sulla base di altri criteri). Per esempio, le isole di Rodi, Cipro, Sumatra, Singapore e Hainan non sono geograficamente in Asia; tuttavia sono più vicine all'Asia che a qualsiasi altro continente, e perciò strettamente connesse al continente asiatico. In questo contesto saranno considerate come isole asiatiche, e l'Indonesia e la Grecia paesi transcontinentali. Sulla base di questa definizione, i seguenti stati potrebbero essere considerati paesi transcontinentali, in virtù del fatto che una parte del loro territorio consiste di isole situate all'interno della Piattaforma Continentale di un altro continente o che comunque queste isole sono più vicine ad un altro continente che a quello della madrepatria (in grassetto è indicato il continente della madrepatria):

Quattro stati includono sia territori continentali che isole nell'Oceano Pacifico; per questi si veda il paragrafo relativo all'Oceania.

Europa e Asia[modifica | modifica sorgente]

La natura e i confini dell'Europa sono sia una questione socio-politica che geografica. Molti geologi e geografi concordano sul fatto che Europa ed Asia condividono così tante caratteristiche geografiche, che non sarebbe scorretto riferirsi ad essi come ad un unico continente, Eurasia. Nonostante questo, l'Europa è un'entità geografica distinta, si potrebbe dire una penisola del continente asiatico.

I confini orientali d'Europa sono stati variamente definiti sin dall'antichità. Erodoto riteneva che l'Europa si estendesse fino all'Oceano orientale, e per questo vasta come l'Africa e l'Asia considerate insieme. Oggigiorno si è concordi nel definire come confini orientali il Mar Egeo, il Mar Nero e la catena montuosa degli Urali, ma i confini tra questi ultimi due sono incerti; per il confine tra gli Urali e il Mar Nero sono stati proposti, per esempio, il Don, la depressione del Kuma-Manyč, il Caucaso, i confini della Russia o il fiume Rioni in Georgia.

Numerose organizzazioni (ad esempio la National Geographic Society[1]) sostengono che i confini euro-asiatici seguono lo spartiacque degli Urali, a partire dalla zona vicino a Kara in Russia, sull'omonimo mar di Kara, fino alle sorgenti del fiume Ural, poi seguono questo fiume fino al Mar Caspio, lo spartiacque dei monti del Caucaso per arrivare al Mar Nero.

Il confine convenzionale solitamente accettato[2] segue lo spartiacque degli Urali, quindi il fiume Ural fino al Mar Caspio e quindi la depressione del Kuma-Manyč fino al Mar Nero. La depressione del Kuma-Manyč fu definita confine ufficiale fra Europa e Asia fin dal 1730 dalla zarina Anna I di Russia, sulla base dei lavori geografici di Philip Johan von Strahlenberg. Per queste ragioni storiche la gran parte dei geografi considera il Caucaso una regione interamente asiatica e di conseguenza la vetta più alta d'Europa è da considerarsi il Monte Bianco e non l'Elbrus[3]. Questa linea di demarcazione escluderebbe interamente dall'Europa, non solo il Caucaso, ma anche le regioni che tradizionalmente fanno parte della Russia europea, come il territorio di Krasnodar, con il porto di Novorossijsk sul Mar Nero.

La convenzione adottata in questa voce segue invece delle considerazioni di tipo più strettamente geografico: dalla baia Bajdarackaja sul mar di Kara, il confine segue la parte orientale della catena degli Urali, poi il fiume Ural fino alla catena montuosa Mugojar, poi il fiume Emba fino al Mar Caspio. Questo tratto del confine passa per la parte più profonda del Mar Caspio, poi per il fiume Kura in Azerbaigian e in Georgia, attraverso il passaggio di Surami, e sul fiume Rioni (Phasis) nell'antica regione della Colchide fino alla città costiera di Poti. Il confine tra Europa ed Asia prosegue poi per la parte più profonda del Mar Nero, fino allo stretto del Bosforo e dei Dardanelli; da qui, ancora una volta, per la parte più profonda del Mar Mediterraneo fino ad arrivare allo Stretto di Gibilterra.

██  Europa

██  I restanti colori indicano l'Asia

██  A/B/C indicano definizioni alternative del confine

Stante questa definizione, l'Europa includerebbe tutta la catena montuosa degli Urali e la catena maggiore del Caucaso (compreso il monte Elbrus che diventerebbe il monte più alto d'Europa), mentre la catena minore del Caucaso rimarrebbe interamente in Asia; Russia e Kazakistan hanno parti di territorio in Europa ed in Asia e la città turca di Istanbul si trova sia in Europa che in Asia, rendendola di fatto una città transcontinentale. Sempre se si considera valida questa linea di confine tra Europa ed Asia, la capitale della Georgia, Tbilisi si trova a cavallo del confine tra i due continenti, mentre l'altra città georgiana di Rustavi e la capitale dell'Azerbaigian, Baku, si trovano entrambe in Europa; e ancora, le repubbliche georgiane dell'Ossezia del Sud e dell'Abcasia si trovano in Europa, mentre l'exclave azera di Nakhchivan si trova in Asia.

Le tre linee aggiuntive nella mappa mostrano definizioni alternative del confine tra Europa ed Asia. La linea segnata con la A segue lo spartiacque degli Urali e il fiume Ural (alcune altre fonti scelgono invece la frontiera del Kazakistan, sulla base quindi di considerazioni di tipo politico piuttosto che di tipo geografico). La linea B passa per la depressione del Kuma-Manyč. La linea C segue lo spartiacque del Caucaso Maggiore.

Per la cultura di origine asiatica e per l'orientamento politico, raramente il Kazakistan è considerato come stato europeo, anche se, sulla base del confine che viene qui considerato, la sua parte europea è più vasta dell'intero Portogallo o della Grecia.

Tre nazioni del sud del Caucaso, – Georgia, Azerbaigian e Armenia – rivendicano fortemente di essere europee, soprattutto dal punto di vista sociale e politico, e come tali a volte sono state considerate, anche se solo le prime due anche sulla base di considerazioni geografiche, diversamente dall'Armenia che può essere considerata europea solo sulla base di considerazioni di tipo storico-culturali.

Per la definizione qui adottata, la maggior parte della popolazione della Georgia e dell'Azerbaigian vive in Europa, e i due terzi del territorio georgiano e poco meno della metà di quello dell'Azerbaigian sono in Europa. Nonostante tutto ciò, questi due stati sono spesso esclusi dalle liste degli stati europei, diversamente dalla Russia e dalla Turchia che in proporzione hanno meno popolazione e territorio in Europa. In parte questo potrebbe essere derivato dalla comune concezione "occidentale" , che dalla dissoluzione dell'Unione Sovietica sarebbero emersi tre tipi di stati: la Russia stessa, gli stati europei (gli stati baltici, l'Ucraina, la Bielorussia e la Moldavia), e gli stati asiatici (tutte le restanti repubbliche ex-sovietiche). Anche per questo motivo, le mappe più recenti non riescono a distinguere gli stati del sud del Caucaso da quelli dell'Asia centrale.

Europa ed America[modifica | modifica sorgente]

Le isole di Flores e Corvo nell'arcipelago delle Azzorre appartenenti al Portogallo, giacciono sulla Placca nordamericana rendendole geologicamente parte delle Americhe.

Stati europei secondo criteri culturali[modifica | modifica sorgente]

Altre nazioni hanno forti legami con l'Europa, come gli stati nordafricani di Marocco, Algeria e Tunisia. In ogni caso, il non controverso confine del Mar Mediterraneo esclude queste nazioni dal novero di quelle europee.

Anche Israele ha legami con l'Europa, dovuti essenzialmente alla sua storia; per questi motivi, forse creando confusione, uno stato del Medio Oriente in Asia mediorientale è membro dell'UEFA, che è la lega calcistica europea (in maniera simile l'Australia è membro della confederazione calcistica asiatica).

Alcuni in Israele, come in Marocco e Tunisia, hanno espresso l'ambizione che i loro stati diventino membri dell'Unione europea, anche se al momento attuale i trattati europei non ne permettono la piena partecipazione, ma solo forme particolari di associazione. Il Marocco ha effettivamente richiesto formalmente di entrare nella comunità, ma questa è stata respinta proprio in virtù di considerazione di tipo geografico.

Esistono poi molti altri esempi di vicinanza culturale con altri stati, soprattutto in conseguenza del periodo coloniale e degli attuali fenomeni migratori.

Stati europei secondo criteri politici[modifica | modifica sorgente]

Il confine occidentale dell'Europa è rappresentato dall'Oceano Atlantico, anche se poi l'Islanda (nell'atlantico, tra Europa e Nord America) è normalmente considerato uno stato europeo.

Dal punto di vista geografico la Groenlandia è parte del Nord America, ma politicamente è europea (in quanto parte della Danimarca anche se non vi si applicano più le leggi comunitarie dal 1973, quando, con un referendum, decise di uscire dalla Comunità europea).

Malgrado la Turchia abbia solo il 3% del suo territorio in Europa, è membro del Consiglio d'Europa sin dal 1949 ed ha ufficialmente richiesto l'adesione all'Unione europea nel 2005.

Isole che dal punto di vista geografico sono associate ad un continente, possono avere più forti legami culturali e politici con un altro continente; ad esempio, Cipro, un'isola al largo delle coste asiatiche, è stata ammessa nel Consiglio d'Europa nel 1961 e nell'Unione europea nel 2004.

Capo Verde, un gruppo di isole al largo della costa africana, ha espresso l'intenzione di entrare nell'Unione europea, e l'Armenia, che dal punto di vista geografico si trova in Asia, è membro del Consiglio d'Europa dal 2001.

Africa[modifica | modifica sorgente]

I confini geografici naturali dell'Africa sono il mar Mediterraneo ed il mar Rosso. Secondo criteri puramente geografici, parte delle Isole Pelagie si trovano in Africa e quindi l'Italia è uno stato transcontinentale. Il confine con l'Asia è stato posto di volta in volta lungo il golfo di Suez o lungo il golfo di Aqaba. Dal punto di vista puramente geologico, il confine potrebbe essere posto lungo la linea della valle del fiume Giordano (il che renderebbe Israele uno stato africano).

Il confine generalmente utilizzato tra il continente africano e quello asiatico corre sull'istmo di Suez, lungo il canale di Suez. Da ciò deriva che la penisola del Sinai si trova in Asia e quindi l'Egitto è uno stato transcontinentale. Nonostante questo normalmente si considera l'Egitto come uno stato africano, perché la maggior parte della sua popolazione e del suo territorio si trova in Africa.

Nella storia alcune delle isole maggiori del Mediterraneo sono state di volta in volta associate all'Africa, all'Asia o all'Europa. L'Egitto ha governato lungamente sull'isola di Cipro, e per un certo periodo anche su quella di Rodi. L'Impero romano aveva associato l'isola di Creta alla Cirenaica e le isole Baleari alla Prefettura d' Africa, mentre buona parte della Sicilia fu governata dai cartaginesi prima e dagli arabi dopo.

Americhe[modifica | modifica sorgente]

Il confine tra Nord America e Sud America è stato disegnato in diversi modi, generalmente nelle vicinanze dell'istmo di Panamá.

Una possibile linea di confine segue lo spartiacque delle montagne del Darién, lungo il confine tra la Colombia e Panamá, dove l'istmo si congiunge al continente sud americano. Altri ritengono che il confine passi lungo il canale di Panamá, con ciò rendendo Panamá uno stato transcontinentale (dal punto di vista geopolitico, normalmente Panamá, come gli altri stati del Centro America, è considerata parte del Nord America).

In altri casi, più rari, il confine tra sud e nord America, è stato posto lungo la linea di confine tra la Costa Rica e il Panamá (per non parlare degli altri possibili confini posti comunque lungo l'istmo di Panamá).

In alcune culture, America (utilizzato al singolare), è ritenuto come un unico continente, o supercontinente, comprendendo tutta la terraferma tra l'Alaska e la Terra del Fuoco. In questo contesto, il Nord America, l'America Centrale e il Sud America, sono considerati come regioni dell'unico continente, invece che come singoli continenti. Quest'insieme di terre e regioni dell'emisfero occidentale è anche denominato come Americhe.

Dal punto di vista socio-politico e culturale, le Americhe si dividono tra l'America anglofona (vale a dire gli Stati Uniti e il Canada), dove la lingua inglese è prevalente, e l'America latina (il resto delle Americhe), dove prevalgono le lingue romanze.

L'America latina è generalmente considerata una regione transcontinentale, compresa tra i due continenti. È da notare poi come, a volte, la Guyana e il Belize siano considerati come stati caraibici.

Asia e Oceania[modifica | modifica sorgente]

Confini diversi dell'Asia e dell'Oceania secondo e geografia e zoologia.

L'Indonesia è un arcipelago ed è anche uno stato transcontinentale, appartenente all'Asia e all'Oceania. I confini geologici e zoologici seguono la linea di Wallace. In alternativa a questa definizione, il confine tra i due continenti può essere posto lungo la linea della Melanesia, che si basa su caratteristiche linguistiche, genetiche, storiche e di navigazione (nella figura è contrassegnata con la M).

Oggi ci si riferisce comunemente all'Indonesia come ad uno stato del sud-est asiatico, o più semplicemente come asiatico. Timor Est, uno stato indipendente che precedentemente era parte dello stato dell'Indonesia, a volte è considerato parte dell'Oceania, ma è classificato dalle Nazioni Unite come stato del sud-est asiatico.

Oceania[modifica | modifica sorgente]

L'Oceania non è un continente, per quanto l'Australia di solito sia considerata come tale. Per questo motivo, l'ammissione delle Hawaii negli USA nel 1959 non ha fatto degli Stati Uniti uno stato transcontinentale, come fu invece dal 1898 al 1946, a causa dei suoi possedimenti nelle Filippine.

Se si considera l'Oceania come un continente, invece che come una regione della terra, i seguenti stati dovrebbero essere considerati transcontinentali, perché comprendono parti di territorio in Oceania e in un altro continente:

Definizione di nazione transcontinentale[modifica | modifica sorgente]

Una nazione divisa tra due o più nazionalità potrebbe essere anch'essa essere definita come paese transcontinentale, per diversi motivi:

  • immigrazione (per esempio quella cinese negli USA);
  • motivi storici (colonizzazione, come per i possedimenti extra territoriali e le dipendenze degli stati europei - si considerino, ad esempio, le città spagnole di Ceuta e Melilla);
  • isole che appartengono a stati, molto più distanti dal continente a cui "appartengono", come l'isola yemenita di Socotra.

In alcuni casi questi territori d'oltremare sono considerati come parti integranti della madre patria, come nel caso della Guyana francese, per cui la madre patria, in questo caso la Francia, diviene uno stato transcontinentale.

Lista di stati transcontinentali dal punto di vista geografico[modifica | modifica sorgente]

verde - Europa, blu/grigio - Asia

Uno stato transcontinentale è un paese dove un territorio continentale continuo (o nel caso di uno stato insulare, le sue diverse isole) si viene a trovare diviso tra due o più continenti. In questo contesto non sono considerate le parti di territorio di uno stato che non siano contigue (ad esempio i possedimenti di Ceuta e Mellila non rendono la Spagna un paese transcontinentale). La lista che segue include gli stati che rispondo a questa definizione e riporta i dati relativi all'area e alla popolazione ripartita per i diversi continenti.

Metodologia di calcolo[modifica | modifica sorgente]

Esistono due metodi principali per un calcolo non scientifico di parti di stati:

  • la parte più piccola del territorio è suddivisa in rettangoli, la cui area può essere calcolata utilizzando semplici strumenti per il calcolo delle distanze. Questo metodo fornisce risultati con buona approssimazione, ma può essere utilizzato solo per le superfici e non anche per le popolazioni;
  • se la suddivisione amministrativa dello stato si basa sui confini continentali, o vi si avvicina, allora si possono utilizzare questi dati, sommandoli tra loro.

La superficie complessiva e il numero di abitanti degli stati sono dati ricavabili da diverse fonti, per cui una volta calcolati i dati per una parte dello stato, per differenza con il dato complessivo dello stato, si possono calcolare i corrispettivi dati per la parte dello stato ricadente in un altro continente.

Stati che si trovano sia in Asia che in Europa[modifica | modifica sorgente]

Vedi la sezione "Europa e Asia" di questa voce, per maggiori dettagli sul confine convenzionale tra l'Europa e l'Asia che è stato adottato nella presente voce.
  • Azerbaigian - che si trova in Asia occidentale e in Europa orientale.
  • Georgia - che si trova in Asia occidentale e in Europa orientale.
  • Kazakistan - che si trova in Asia centrale e in Europa orientale.
  • Russia - che si trova in Asia settentrionale e in Europa orientale.
  • Turchia - che si trova in Asia occidentale e in Europa orientale.
  • Armenia e Cipro, dal punto di vista geografico, appartengono per intero all'Asia occidentale, ma sono considerate europee per ragioni storico culturali.


Non viene qui considerata la Grecia, in quanto i suoi territori "asiatici" sono isole e non parti continue di terraferma (per maggiori dettagli si veda la sezione "Isole" di questa voce).

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Asia
km²
Superficie in Asia
% del totale
Superficie in Europa
km²
Superficie in Europa
% del totale
Georgia 69.700 20.460 29,35 49.240 70,65
Azerbaigian 86.600 46.870 54,12 39.730 45,88
Russia 17.075.200 13.115.200 76,81 3.960.000 23,19
Kazakistan 2.717.300 2.346.927 86,37 370.373 13,63
Turchia 780.580 756.768 96,95 23.812 3,05
Armenia 29.800 29.800 100 0 0
Cipro 9.251 9.251 100 0 0

Gli stati sono ordinati per percentuale di area in Europa.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [1]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.


Stato Popolazione complessiva Popolazione in Asia Popolazione in Asia
% del totale
Popolazione in Europa Popolazione in Europa
% del totale
Russia 143.780.000 37.742.857 26,25 106.037.143 73,75
Georgia 4.479.180 2.032.004 45,37 2.447.176 54.63
Azerbaigian 8.327.618 4.129.127 49,58 4.198.491 50,42
Turchia 68.900.000 57.855.068 83,97 11.044.932 1 16,03 1
Kazakistan 14.757.767 13.472.593 91,29 1.285.174 8,71
Armenia 3.326.448 3.326.448 100 0 0
Cipro 775.927 775.927 100 0 0

1 Inclusi i distretti di Istanbul che sono in Asia.
Gli stati sono ordinati considerando la percentuale di popolazione europea.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [2]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Azerbaigian[modifica | modifica sorgente]

Il territorio dell'Azerbaigian è definito ad un livello di dettaglio maggiore rispetto a quello di altri stati presentati in tabella; per questo motivo il calcolo della superficie e della popolazione relativamente all'Azerbaigian risulta più accurato.

Delle regioni dell'Azerbaigian che si trovano lungo il confine continentale, cinque si trovano interamente in Europa (per la definizione adottata in questa contesto), una quasi interamente in Asia, e otto si trovano a cavallo dei due continenti. Le altre regioni, venti, che non si trovano lungo il confine continentale sono regioni completamente asiatiche.

  • precisione del calcolo delle superfici: medio-alta
  • precisione del calcolo delle popolazioni: medio-alta

Georgia[modifica | modifica sorgente]

In molti casi le regioni georgiane che si trovano lungo i limiti continentali seguono la linea di confine tra l'Europa e l'Asia. Le eccezioni sono rappresentate da due regioni che sono divise a metà tra i due continenti, da una regione che ha una piccola parte di territorio anche in Asia, e da un'altra che per un quarto ricade anche in Europa.

  • precisione del calcolo delle superfici: alta (anche se è migliorabile)
  • precisione del calcolo delle popolazioni: alta (anche se è migliorabile)

Kazakistan[modifica | modifica sorgente]

I confini delle regioni del Kazakistan prossime ai limiti continentali non seguono la linea del fiume Emba. Una regione è interamente in Europa e due ricadono sia in Europa che in Asia, secondo la definizione qui adottata.

  • precisione del calcolo delle superfici: media
  • precisione del calcolo delle popolazioni: media

Russia[modifica | modifica sorgente]

Molti confini regionali russi seguono da vicino il confine tra Asia ed Europa. Le deviazioni dal confine sono tali che se una regione europea ha una piccola parte di territorio in Asia, allora un'altra regione asiatica ha una piccola parte di territorio in Europa. Questi casi sono rari e quasi si compensano, così che si può ritenere di avere calcoli molto accurati (i confini degli oblast' di Sverdlovsk e Čeljabinsk, e il circondario Jamalo-Nenec non seguono i confini tra Asia ed Europa).

  • precisione del calcolo delle superfici: medio-alta
  • precisione del calcolo delle popolazioni: medio-alta (anche se è migliorabile)

Turchia[modifica | modifica sorgente]

Le regioni della Turchia sono utili per i calcoli, ma si devono comunque fare delle annotazioni. Tre province della Turchia sono interamente in Europa (Edirne, Kırklareli, Tekirdağ) mentre Çanakkale e İstanbul sono transcontinentali. Tre distretti di Çanakkale sono interamente in Europa e gli altri nove distretti sono interamente in Asia; diciannove distretti di İstanbul sono interamente in Europa e gli altri dodici interamente in Asia.
Il calcolo della popolazione è più problematico, perché non è sicuro che la densità di popolazione di queste due aree sia uguale; in aggiunta c'è poi la situazione della città di İstanbul che si trova in entrambi i continenti. Si dovrebbe considerare la città come totalmente europea o si dovrebbe cercare di stabilire quanta parte della popolazione cittadina si trova in Asia e quanta in Europa? Attualmente la popolazione della città è considerata interamente come popolazione europea. Infine mancano i dati di alcune frazioni di İstanbul.

  • precisione del calcolo delle superfici: alta (anche se è migliorabile)
  • precisione del calcolo delle popolazioni: medio-alta (anche se è migliorabile) 1

1 (errata se i dati di Istanbul dovessero essere suddivisi)

Cipro[modifica | modifica sorgente]

Dal punto di vista geografico Cipro si trova per intero in Asia, per cui la precisione di calcolo della superficie e della popolazione è la più alta possibile.

Armenia[modifica | modifica sorgente]

Dal punto di vista geografico l'Armenia si trova per intero in Asia, per cui la precisione di calcolo della superficie e della popolazione è la più alta possibile.

Stati che si trovano sia in Asia che in Africa[modifica | modifica sorgente]

verde - Asia, rosa/grigio - Africa
  • Si considera come confine tra i due continenti la linea lungo l'istmo di Suez ed il Canale di Suez. Questa linea corre lungo Egitto, così questo è l'unico stato che si trova a cavallo dei due continenti.


Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Africa
km²
Superficie in Africa
% del totale
Superficie in Asia
km²
Superficie in Asia
% del totale
Egitto 1.001.450 937.894 93,65 63.556 6,35

Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [3]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Stato Popolazione complessiva Popolazione in Africa Popolazione in Africa
% del totale
Popolazione in Asia Popolazione in Asia
% del totale
Egitto 74.718.797 73.340.638 98,16 1.378.159 1,84

Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [4]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Egitto[modifica | modifica sorgente]

Tre regioni dell'Egitto si trovano per intero in Asia. Una regione è divisa quasi equamente dal Canale di Suez tra i due continenti e un'altra ha una piccola parte di territorio ad est del canale, cioè in Asia.

  • Precisione del calcolo delle superfici: alta (anche se è migliorabile)
  • Precisione del calcolo delle popolazioni: medio-alta

Stati che si trovano sia in Asia che in Oceania[modifica | modifica sorgente]

verde - Oceania, rosa/grigio - Asia

La definizione del confine tra i due continenti, definizione di tipo geografico, è quella che utilizza la Linea di Wallace.

Per questa definizione alcune isole orientali indonesiane fanno parte dell'Oceania, conseguentemente l'Indonesia fa parte sia dell'Asia che dell'Oceania.

Sempre per questa definizione, Timor Est ricade per intero in Oceania. Anche culturalmente è molto più vicina alle genti del Pacifico che a quelle asiatiche.

Solo da un punto di vista storico, in quanto per un periodo ha fatto parte dell'Indonesia, è stata a volte considerata come uno stato asiatico.



Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Asia
km²
Superficie in Asia
% del totale
Superficie in Oceania
km²
Sueperficie in Oceania
% del totale
Timor Est 15.007 0 0 15.007 100
Indonesia 1.904.443 1.158.645 60,84 745.798 39,16

Le nazioni sono ordinate per la percentuale di superficie in Oceania.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [5]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Stato Popolazione complessiva Popolazione in Asia Popolazione in Asia
% del totale
Popolazione in Oceania Popolazione in Oceania
% del totale
Timor Est 1.019.252 0 0 1.019.252 100
Indonesia 238.452.952 208.176.381 87,3 28.159.300 12,7

Le nazioni sono ordinate per la percentuale di popolazione in Oceania.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [6]
Per le metodologie di calcolo vedi sopra.

Timor Est[modifica | modifica sorgente]

Geograficamente, si trova per intero in Oceania, per cui la precisione del calcolo della superficie e della popolazione è la massima possibile.

Indonesia[modifica | modifica sorgente]

Nove province indonesiane si trovano per intero in Oceania, mentre tutte le altre appartengono all'Asia, per cui la precisione del calcolo della superficie e della popolazione è la massima possibile.

Stati che si trovano sia in Nord America che in Sud America[modifica | modifica sorgente]

verde - Sud America, rosa/grigio - Nord America
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Nord America e Sud America.
  • Molte autorità geografiche delineano i confini delle Americhe da qualche parte nella zona dell'istmo di Panamá. Una definizione abbastanza utilizzata segue lo spartiacque di Darién lungo i confini tra la Colombia e Panamá. Un'altra definizione comunemente utilizzata, e qui ripresa, pone il confine lungo il Canale di Panamá; in base a quest'ultima, Panamá sarebbe un paese transcontinentale. La capitale panamense, Panamá, si trova sulla costa del Pacifico vicino al Canale di Panamá, nella parte orientale del paese e quindi in Sud America. Dal punto di vista geopolitico, Panamá è spesso considerata parte del Nord America, come tutti gli altri stati centro americani.
  • La suddivisione delle isole tra i due continenti è più complicata. Culturalmente e storicamente tutte le isole dei Caraibi (e addirittura alcune piccoli stati del continente sud americano) sono molto vicine tra di loro (sia per la somiglianza delle popolazioni che per quella del loro passato coloniale) e spesso sono considerate come parte del Nord America. Le dipendenze di Aruba e alcune parti delle Antille olandesi (le isole Bonaire e Curaçao) e le isole dello stato di Trinidad e Tobago sono più vicine al Sud America che al Nord America, ma in virtù del fatto di far parte delle Indie Orientali, sono generalmente considerate come nord americane. Lo stato di Grenada, dal punto di vista geografico, si può considerare come parte del Nord America. La parte nord americana delle Antille olandesi è rappresentata dalle isole di Saba, Sint Eustatius e Sint Maarten (quest' ultima isola per la sua parte olandese). Le isole venezuelane di Aves e altre isole, piuttosto isolate del punto di vista geografico, fanno parte del Nord America, e questo vale anche per le lontane isole colombiane di San Andrés y Providencia.
  • Isole sud americane:



Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Stato Superficie complessiva
km²
Superficie in Nord America
km²
Superficie in Nord America
% del totale
Superficie in Sud America
km²
Superficie in Sud America
% del totale
Trinidad e Tobago 5.128 0 0 5.128 100
Aruba 1 180 0 0 180 100
Antille olandesi 1 800 68 8,5 732 91,5
Panamá 78.200 52.853 67,59 25.347 32,41

1 Territorio extraterritoriale dei Paesi Bassi.
Le nazioni sono ordinate per la percentuale di area in Sud America.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [7]
Per le metodologie di calcolo vedi qui sopra.

Stato Popolazione complessiva Popolazione in Nord America Popolazione in Nord America
% del totale
Popolazione in Sud America Popolazione in Sud America
% del totale
Trinidad e Tobago 1.104.209 0 0 1.104.209 100
Aruba 1 103.000 0 0 103.000 100
Antille olandesi 1 221.226 59.226 26,77 162.000 73,23
Panamá 3.000.463 2.498.717 83,28 299.936 16,72

1 Territorio extraterritoriale dei Paesi Bassi.
Le nazioni sono ordinate per la percentuale di popolazione in Sud America.
Fonte: World Gazetteer, Statistics of administrative units, towns and cities [8]
Per le metodologie di calcolo vedi qui sopra.

Trinidad e Tobago[modifica | modifica sorgente]

Dal punto di vista geografico si trovano interamente in Sud America, per cui la precisione di calcolo della superficie e della popolazione è la massima possibile.

Aruba[modifica | modifica sorgente]

Dal punto di vista geografico si trova interamente in Sud America, per cui la precisione di calcolo della superficie e della popolazione è la massima possibile.

Antille olandesi[modifica | modifica sorgente]

Due delle sue isole si trovano per intero in Sud America mentre le restanti si trovano in Nord America, per cui la precisione di calcolo della superficie e della popolazione è la massima possibile.

Panamá[modifica | modifica sorgente]

Cinque province panamensi si trovano per intero in Sud America. Una regione è quasi divisa a metà tra le due Americhe e un'altra è divisa con una proporzione vicina ad 1:4 tra le due Americhe.

  • Precisione del calcolo delle superfici: medio-alta
  • Precisione del calcolo delle popolazioni: media

Regni ed imperi transcontinentali nella storia[modifica | modifica sorgente]

Imperi precoloniali che si estendevano su almeno due continenti (il numero di continenti è tra parentesi):

Imperi del periodo coloniale con possedimenti d'oltremare (il numero di continenti è tra parentesi):

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cartina dell'Europa sul National Geographic Education o anche l'articolo Eurasia's Boundaries
  2. ^ Tra le numerose fonti disponibili, basta ricordare:
  3. ^ Si confronti, ad esempio, l'Enciclopedia Britannica, che in una cartina dell'Europa colora l'intera regione caucasica in Asia e cita la depressione del Kuma Manyč quale confine naturale fra Europa e Asia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]