Paese delle Meraviglie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paese delle Meraviglie
Il Giardino del Re e la Regina di Cuori nel Paese delle Meraviglie
Il Giardino del Re e la Regina di Cuori nel Paese delle Meraviglie
Nome originale Wonderland
Tipo paese
Saga Alice nel Paese delle Meraviglie
Ideatore Lewis Carroll
Appare in Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie
Caratteristiche immaginarie
Governo Monarchia
Capo Re e Regina di cuori

Il Paese delle Meraviglie (in originale Wonderland) è un paese immaginario, ambientazione principale del libro per bambini Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie scritti da Lewis Carroll.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Nella storia il Paese delle Meraviglie si trova sottoterra, e Alice lo raggiunge attraversando una tana di coniglio, probabilmente sulle rive del Tamigi tra Folly Bridge e Godstow[1].

Il Paese è costellato di alberi e funghi. Presenta giardini e case ben curate, come quelle della Duchessa Brutta e del Coniglio Bianco. Ha anche una costa sul mare, dove vive la Falsa Tartaruga.

Abitanti[modifica | modifica sorgente]

La maggior parte della popolazione è costituita da carte da gioco. In più, ci sono molti animali parlanti. Tra i personaggi incontrati da Alice ci sono:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alberto Manguel, Gianni Guadalupi, The Dictionary of Imaginary Places, San Diego, Harcourt, 2000, p. 712, ISBN 0156008726.