Studenti di Hogwarts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Padma Patil)

Questa pagina riporta i nomi e le descrizioni degli studenti della scuola di magia e stregoneria di Hogwarts citati nei romanzi della saga di Harry Potter, scritta ed ideata dall'autrice britannica J. K. Rowling.

Alcuni tra i principali studenti di Hogwarts durante il primo anno di Harry Potter. Da sinistra a destra, in primo piano: Hermione Granger, Seamus Finnigan, Harry Potter, Neville Paciock, Ron Weasley, Dean Thomas

Grifondoro[modifica | modifica sorgente]

Harry Potter[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Harry Potter (personaggio).

Il protagonista della saga. Migliore amico di Ron e Hermione e nemico mortale dell'antagonista Lord Voldemort, assassino dei suoi genitori.

Ron Weasley[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ron Weasley.

Migliore amico di Harry Potter, figlio di una famiglia di maghi simpatizzanti dei Babbani.

Hermione Granger[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Hermione Granger.

Brillante strega Nata Babbana, è la migliore amica di Harry e la futura moglie di Ron.

Ginny Weasley[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ginny Weasley.

Sorella di Ron e futura moglie di Harry Potter.

Fred e George Weasley[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Fred e George Weasley.

Due gemelli, fratelli di Ron e Ginny.

Neville Paciock[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Neville Paciock.

Amico del trio protagonista, è un ragazzo all'inizio molto impacciato e goffo, ma che alla fine cambierà atteggiamento grazie all'ispirazione di Harry Potter e si rivelerà vitale ai fini della trama.

Dean Thomas[modifica | modifica sorgente]

Dean Thomas
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretato da Alfred Enoch
Sesso Maschio
Data di nascita 1980
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Dean Thomas appartiene alla casa del Grifondoro fin dal primo anno quando il cappello parlante lo ha assegnato a quella casa. Compare in tutti i libri anche se in nessuno ne troviamo una descrizione dettagliata: si sa solo che tifa per il West Ham Utd, ha i capelli ricci ed è un ragazzo di colore alquanto magro.

Condivide il dormitorio con Ron Weasley, Seamus Finnigan, Neville Paciock e Harry Potter.

Nei primi giorni a Hogwarts fa amicizia con Harry, ma col tempo la sua amicizia passerà in secondo piano, ed egli legherà soprattutto con l'altro compagno di dormitorio, Seamus Finnigan, che diventerà il suo migliore amico. Molte delle sue idee tuttavia coincidono con quelle di Harry, per esempio anche lui pensa che Remus Lupin sia stato il miglior professore di Difesa Contro le Arti Oscure di Hogwarts.

Nel quinto libro, anche se l'amico Seamus si dichiara avverso a Harry riguardo al ritorno di Voldemort, lui si tiene in una posizione neutrale, data anche dall'ignoranza dei genitori riguardo l'avvenimento (egli stesso afferma che "non è così stupido da raccontargli cosa succede"). Tuttavia farà parte del gruppo illegale di Harry ed amici chiamato l'Esercito di Silente (ES), dimostrando di credere al ritorno di Lord Voldemort, e più tardi convincerà il migliore amico Seamus, che inizialmente non credeva al ritorno del mago oscuro, a raggiungere il gruppo. Alla fine del quinto anno si fidanza con Ginny Weasley, la sorella minore di Ron. Quest'ultimo non gradisce affatto la cosa, e, ogni volta che può, rimprovera la sorellina, verso la quale è molto protettivo. Ginny e Dean si lasciano in primavera. Nel frattempo gioca come cacciatore di riserva nella squadra di Grifondoro: sostituisce Katie Bell mentre è ricoverata al San Mungo e nell'ultima partita Ginny, che aveva preso il posto di Harry come cercatrice.

Nel settimo libro della saga viene perseguitato come gli altri maghi Nati Babbani, poiché non ha modo di dimostrare che suo padre era un mago. Non essendosi presentato al Censimento della Commissione Magica per i Nati Babbani, viene ricercato dal Ministero e dai Ghermidori. Di conseguenza, non fa ritorno a Hogwarts per l'ultimo anno e scappa. Dopo qualche tempo incontra Ted Tonks, anche lui latitante perché Nato Babbano; due settimane dopo i due incontrano Dirk Cresswell (Nato Babbano scappato dai Mangiamorte mentre lo portavano ad Azkaban) e i folletti Unci-Unci e Gonci. I cinque si accampano per caso vicino alla tenda di Harry, Ron ed Hermione, ma non possono vederli per via degli incanti protettivi di Hermione che rendono la tenda del trio invisibile. Passa qualche mese e il gruppo viene scoperto: infatti ascoltando "Radio Potter", Harry, Ron ed Hermione apprendono che Ted Tonks, Dirk Cresswell e Gonci sono stati assassinati, mentre Dean e Unci-Unci sono ancora in fuga. In realtà Dean verrà catturato quella notte insieme al folletto Unci-Unci dagli stessi Ghermidori che cattureranno poche ore dopo Harry, Ron e Hermione. Viene portato anche lui a Villa Malfoy, ma riesce a fuggire poche ore dopo grazie all'elfo Dobby, che porta in salvo anche Luna Lovegood e Olivander, prigionieri già da tempo dei Mangiamorte. Rimarrà per un periodo a Villa Conchiglia, la casa di Bill Weasley e Fleur Delacour, e insieme a Harry, Ron e Bill scaverà, senza usare la magia, la tomba per Dobby. Parteciperà infine alla battaglia di Hogwarts arrivando insieme a Luna Lovegood, dopo che lei era stata avvisata da Neville che stava per scoppiare una battaglia. Durante la battaglia fronteggia Dolohov, sconfiggendolo grazie all'aiuto di Pix.

Nel suo sito ufficiale la Rowling ha rivelato l'origine di Dean: è figlio di un mago che fu ucciso dai mangiamorte e di una babbana, alla quale il marito ha sempre tenuto nascosta la vera identità per proteggerla. Dopo la morte del padre sua madre si è risposata e Dean è vissuto con molti fratellastri e sorellastre.[1]

Lavanda Brown[modifica | modifica sorgente]

Lavanda Brown
Universo Harry Potter
Nome orig. (Lavander Brown)
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
(nei film in Harry Potter e il principe mezzosangue)
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da Jessie Cave
Voce italiana Elena Perino
Sesso Femmina
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Lavanda Brown (Lavender Brown) è una ragazza di Grifondoro, migliore amica di Calì Patil. Non viene mai descritta particolarmente ma di lei si sa che ha capelli crespi e castani e a volte risulta molto sciocca. Viene nominata raramente nei primi due libri: in Harry Potter e la pietra filosofale viene detto che è la prima del suo anno ad essere assegnata dal Cappello Parlante al Grifondoro; nel secondo, invece, compare durante la lezione del professor Rüf e si dimostra molto interessata alla leggenda sulla Camera dei Segreti, per poi ricomparire al Club dei Duellanti dove riconsegna la bacchetta a Gilderoy Allock, disarmato dall'Expelliarmus di Severus Piton. Nel terzo libro comincia a credere e a prendere sul serio la divinazione per via di una predizione che la professoressa Cooman le aveva fatto sulla morte del suo coniglietto. Durante il suo quarto anno, così come altri studenti del suo gruppo, subisce, durante una lezione di Difesa Contro le Arti Oscure, la Maledizione Imperio dal Mangiamorte Barty Crouch Jr. (sotto le sembianze di Malocchio Moody grazie alla Pozione Polisucco) e, a causa di ciò, si crederà uno scoiattolo. All'inizio del quinto anno, come molti altri, non crederà né a Harry né a Silente e proprio per questo avrà una discussione agguerrita con Hermione nel dormitorio delle ragazze. Nello stesso anno entra a far parte dell'Esercito di Silente e si prende una cotta per il centauro Fiorenzo, quando questi prende il posto di insegnante di Divinazione.

Al sesto anno comincia a provare una vera e forte attrazione nei confronti di Ron, all'inizio non ricambiata. Dopo la vittoria di una partita di Quidditch, di cui Ron è il più lodato della squadra, si fa coraggio e lo bacia appassionatamente, bacio a cui Ron risponde più per ripicca contro Hermione che per suo desiderio, poiché alcune settimane prima aveva saputo che questa si era baciata con Viktor Krum due anni prima e aveva cominciato a ostentare un atteggiamento freddo e distaccato nei confronti della ragazza. I due inizieranno così una relazione che presto indispone Ron, dato che Lavanda si rivela appiccicosa e ossessionante. Dopo vari tentativi, Ron riesce finalmente a rompere con lei quando scopre lui e Hermione, nel frattempo riappacificatisi, uscire dal dormitorio dei maschi insieme (mentre in realtà erano accompagnati da Harry sotto il Mantello dell'Invisibilità). Nel film la motivazione della rottura con Ron viene sostituita con la scena in cui il ragazzo, ricoverato in infermeria per aver bevuto una bottiglia di Idromele avvelenata, pronuncerà il nome di Hermione nel sonno, facendo scappare dall'infermeria una Lavanda in lacrime.

Nel settimo libro, insieme agli altri studenti di Hogwarts, è costretta a nascondersi nella Stanza delle Necessità perché perseguitata dai Carrow. Parteciperà alla Battaglia Finale di Hogwarts, dove, proprio nel mezzo della battaglia verrà schiantata violentemente, crollando con metà di una balconata. In quel momento Fenrir Greyback, il lupo mannaro, si avventa su di lei ma, mentre sta per morderla, Hermione lo scaraventa contro una parete lanciandogli una Fattura Orcovolante. Nell'adattamento cinematografico in questa scena Lavanda è già stata azzannata da Greyback ed è morta, mentre nel romanzo viene fatto intendere che è solo ferita gravemente.

Calì Patil[modifica | modifica sorgente]

Calì Patil
Universo Harry Potter
Nome orig. (Parvati Patil)
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e l'Ordine della Fenice
Interpretata da Shefali Chowdhury
Sesso Femmina
Data di nascita 1980
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Calì Patil (Parvati Patil) ha la stessa età di Harry, è di origine indiana ed ha una sorella gemella, Padma Patil, che però è stata smistata nella casa del Corvonero (solo nei libri, nel film anche la sorella è una Grifondoro). È la seconda ragazza del dormitorio femminile di Grifondoro citata nella saga, insieme a Lavanda Brown e Hermione Granger.

Calì è molto amica di Lavanda Brown, un'altra Grifondoro della stessa età, ed entrambe sono due grandi ammiratrici della professoressa Sibilla Cooman e delle sue presunte doti di veggente: secondo questa professoressa, Calì ha i requisiti per diventare una veggente come lei.

Fa amicizia con Harry fin dal primo anno. Nel quarto anno Harry, non riuscendo a invitare Cho Chang al Ballo del Ceppo (perché già invitata da Cedric Diggory), ripiega su di lei: la trova carina, ma non è particolarmente interessato a lei: per questo Calì si consola con un bel ragazzo di Beauxbatons (nel film, un ragazzo di Durmstrang, dato che a differenza da quanto scritto nell'omonimo libro, gli studenti di Beauxbatons sono soltanto ragazze).

Nel quinto libro entra nell'Esercito di Silente assieme alla sorella gemella. Nel sesto i genitori vogliono portare a casa da Hogwarts le due figlie, preoccupati dalle continue sparizioni a opera di Voldemort e i suoi seguaci, e anche se le due sorelle cercano di fare resistenza, dopo la morte di Silente riescono nell'intento. Tuttavia, Calì e Padma dovranno tornare a scuola l'anno seguente, essendo diventata obbligatoria la frequenza della scuola stessa. Calì rimane fedele all'Esercito di Silente, tentando di sabotare il regime dei Carrow, ma alla fine è costretta a rifugiarsi con la sorella nella Stanza delle Necessità. Partecipa alla battaglia finale, dove sconfigge il mangiamorte Travers con un incantesimo Petrificus e grazie all'aiuto del poltergeist Pix. Nell'ultimo film, tuttavia, quando Harry entra in Sala Grande scoprendo la morte di Fred, Lupin e Tonks, si vedono sua sorella Padma e la professoressa Cooman coprire il suo corpo con un lenzuolo, cosa che invece non accade nel libro: Calì, infatti, sopravvive alla battaglia.

Colin Canon[modifica | modifica sorgente]

Colin Canon
Universo Harry Potter
Nome orig. (Colin Creevey)
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la camera dei segreti
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretato da Hugh Mitchell
Sesso Maschio
Data di nascita 1981
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Colin Canon (Colin Creevey) è uno studente che compare per la prima volta nel secondo libro, Harry Potter e la camera dei segreti. Probabilmente la traduzione italiana in "Canon" ha voluto evidenziare la sua fissazione per le fotografie: infatti ha una grande passione per la fotografia e tenta continuamente di immortalare il suo idolo, Harry Potter. Un anno più piccolo di Harry (compare a partire dal secondo libro), da quando mette piede nella scuola cerca sempre di stargli vicino e fare amicizia con lui, cosa che lo renderà fastidioso agli occhi dello stesso Harry. Ma la sua fissazione per la fotografia gli salverà la vita: infatti, essendo un nato Babbano (si scopre che suo padre fa il lattaio) viene attaccato dal Basilisco, ma dato che quando viene attaccato, ha l'occhio nell'obiettivo della macchinetta fotografica, rimarrà solo pietrificato e si risveglierà alla fine dell'anno scolastico grazie ai rimedi della Professoressa Sprite e di Madama Chips.

Dal quarto libro compare anche suo fratello minore, Dennis, che sembra condividere con il fratello la stessa fissazione per Harry. Viene nominato sempre nel quarto libro quando sta cercando, assieme al fratello, di cambiare la spilla anti-Harry Potter che tutti portavano. Membro dell'Esercito di Silente nel quinto libro, Colin partecipa alla Seconda Battaglia di Hogwarts, nonostante la professoressa McGranitt gliel'avesse impedito (perché troppo piccolo), e questo strappo alla regola gli risulterà fatale: viene infatti ucciso dai Mangiamorte, nell'ultimo libro della serie. Il suo corpo viene portato nella Sala Grande da Oliver Baston e Neville Paciock.

Dennis Canon[modifica | modifica sorgente]

Dennis Canon
Universo Harry Potter
Nome orig. (Dennis Creevey)
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e il calice di fuoco
Ultima app. in Harry Potter e l'Ordine della Fenice
Sesso Maschio
Data di nascita 1983
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Dennis Canon (Dennis Creevey) è il fratello minore di Colin Canon (infatti è nato nel 1983 due anni dopo il fratello) entrambi figli di babbani (quindi mezzosangue). Viene descritto come un ragazzo sorridente e dai capelli color topo.

Anche lui fa parte della casa di Grifondoro. È apparso per la prima volta in Harry Potter e il calice di fuoco e viene raccontato che nel viaggio in barca (cerimonia degli alunni del primo anno) prima dello Smistamento, è caduto in acqua ed è stato ripescato dalla piovra gigante. In Harry Potter e l'Ordine della Fenice partecipa all'Esercito di Silente, incontrandosi assieme agli altri membri alla Testa di Porco, pub di Hogsmeade e partecipando alle lezioni nella Stanza delle Necessità.

Quando Dennis comincia ad andare Hogsmeade è solo al suo secondo anno, quando invece è possibile agli studenti andare nella cittadina magica solo dal terzo anno. Si tratta probabilmente di un errore da parte dell'autrice J. K. Rowling, oppure dopo due anni le regole sono state cambiate o Dennis ha scovato uno dei passaggi segreti non conosciuti da Gazza.

Seamus Finnigan[modifica | modifica sorgente]

Seamus Finnigan
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretato da Devon Murray
Voce italiana Alessio Ward
Sesso Maschio
Data di nascita 1980
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Seamus Finnigan è uno studente di Hogwarts dello stesso anno di Harry Potter (1980), e insieme a Dean Thomas, Ron Weasley e Neville Paciock, compagno di dormitorio: infatti anche lui fa parte della casa di Grifondoro. Viene descritto come un ragazzo alto dai capelli color sabbia.

Compare per la prima volta nel primo libro, quando è seduto davanti a Harry, durante la cerimonia dello Smistamento. Si rivela con il tempo uno studente molto dotato. Fa subito amicizia con Harry, ma con il tempo la sua amicizia passerà in secondo piano e lui legherà soprattutto con l'altro compagno di dormitorio, Dean Thomas.

Nel quarto libro incontra Harry, Ron ed Hermione alla Coppa del Mondo di Quidditch, dove si vede anche sua madre, una strega altera ma simpatica, con gli stessi capelli del figlio; in questo frangente si viene a sapere che Seamus ha origini irlandesi, anche perché tifa per la squadra dell'Irlanda. Sempre nello stesso anno, nel periodo in cui Ron e Harry entrano in tensione, Ron frequenta Seamus in modo maggiore. Nel quinto anno, non crede a Harry riguardo al ritorno di Lord Voldemort, e per questo motivo litiga con lui, entrandovi in tensione per un po' di tempo. In seguito all'evasione dei Mangiamorte da Azkaban, si ricrede arruolandosi nell'Esercito di Silente grazie al migliore amico Dean Thomas. L'unica lezione che frequenterà sarà l'ultima del gruppo, ma tuttavia in questa riuscirà a evocare il suo primo Patronus: una volpe.

Nel settimo libro è uno degli studenti più determinati nella lotta ai Carrow, dato che è mezzosangue (suo padre è un babbano), e sarà costretto a rifugiarsi nella Stanza delle Necessità, il secondo dopo Neville; tuttavia Harry non lo riconosce subito quando lo rincontra, a causa delle botte e dei lividi ricevuti per le sue proteste. Partecipa alla battaglia finale di Hogwarts, e insieme a Luna Lovegood ed Ernie Macmillan evoca il proprio Patronus salvando Harry, Ron ed Hermione da un attacco dei Dissennatori. In seguito Harry salverà lui e Hannah Abbott da una maledizione di Voldemort, ricambiando il favore.

L'autrice ha rivelato che dopo gli eventi narrati nel settimo libro, Seamus ha preferito ripetere il suo settimo anno a Hogwarts, per completare a tutti gli effetti la sua istruzione magica, e per ricevere i M.A.G.O.; con il tempo, inoltre, è diventato direttore della Gazzetta del Profeta, diventata ora una testata giornalistica sostenitrice dell'Ordine della Fenice.

Angelina Johnson[modifica | modifica sorgente]

Angelina Johnson
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da Tiana Benjamin
Sesso Femmina
Data di nascita tra il 19 e il 25 ottobre 1978[2]
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Angelina Johnson (successivamente in Weasley) nasce nel 1978; compare subito nel primo libro, e nel quinto libro diventa il capitano della squadra di Quidditch del Grifondoro, la casa dove è stato assegnato anche Harry. Gioca il ruolo di cacciatrice e ricopre questo ruolo in squadra dal suo terzo anno a Hogwarts.

Abbandona la squadra di Quidditch dopo essersi diplomata al suo settimo anno assieme ad Alicia Spinnet.

Di lei non sappiamo molto, solo che ha pelle scura e capelli raccolti in treccine e al ballo del ceppo viene invitata da Fred Weasley, gemello di George. In Harry Potter e l'Ordine della Fenice Angelina Johnson fa parte dell'Esercito di Silente, un gruppo di Difesa contro le arti oscure fondato da Harry Potter, e diventerà Capitano della squadra di Quidditch di Grifondoro durante il 1995, anno in cui a Harry, Fred e George, sarà proibito giocare; lei li sostituirà con Ginny Weasley, Andrew Kirke e Jack Sloper. È molto severa nel suo ruolo e delusa per le scarse prestazioni della nuova squadra, anche se con il tempo si ricrederà.

Nel settimo e ultimo libro, durante la seconda battaglia di Hogwarts, tornerà nella sua vecchia scuola per combattere e si scontrerà duramente contro Pius O'Tusoe; dopo essere quasi scaraventata dalla finestra della Torre di Astronomia, tornerà sul campo di battaglia, e rischierà la vita più volte: una volta verrà salvata da Fred Weasley (che in seguito morirà a causa di un'esplosione provocata dal mangiamorte Augustus Rookwood), la seconda volta il terreno sotto di lei esplode, provocandole una brutta ferita; questa volta sarà salvata da George Weasley. Si sposerà con quest'ultimo e con lui avrà un figlio maschio, Fred Weasley Jr, ed una figlia femmina, Roxanne Weasley.

Non compare nell'epilogo, ma l'autrice ha rivelato che in questo periodo, è entrata nella squadra delle Holyhead Harpies in ruolo di cacciatrice.

Romilda Vane[modifica | modifica sorgente]

Romilda Vane
Universo Harry Potter
Nome orig. Romilda Vane (Romilda Vane)
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e il principe mezzosangue
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da Anna Shaffer
Sesso Femmina
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Romilda Vane è personaggio che fa la sua prima comparsa nel sesto libro, Harry Potter e il principe mezzosangue, come personaggio secondario della trama. Frequenta il quarto anno a Hogwarts, ed è molto sfacciata: con le sue amiche costituisce uno degli incubi peggiori di Harry dato che cercano di fargli ingerire un filtro d'amore.

È descritta dall'autrice come una ragazza esile, dai capelli scuri e una larga mascella. Ron s'innamora di lei nel sesto libro in seguito all'ingestione di cioccolatini ripieni con filtro d'amore, che in realtà erano indirizzati a Harry. Quando Harry bacia Ginny per la prima volta nella Sala Comune sembra voler scagliare qualcosa ai due. Non compare in nessun altro libro, almeno non in modo rilevante.


Alicia Spinnet[modifica | modifica sorgente]

Alicia Spinnet
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da
Sesso Femmina
Data di nascita 1978
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Alicia Spinnet nata nel 1978, è una giovane ragazza molto bella, alta, dai capelli lunghi e biondi appartenente alla casa del Grifondoro dal 1987-1988. Fa parte della squadra di Quidditch della sua casa nel ruolo di cacciatrice (assieme ad Angelina Johnson e Katie Bell), sin da quando Harry entra nella squadra e ne fa parte fino al quinto libro, quando si diploma nel 1996. Viene descritta come una giocatrice molto capace, dato che riconferma sempre il suo posto in squadra.

Nel quinto anno, prima di una partita di Quidditch, viene colpita dal portiere di Serpeverde con una Fattura Parruccone che le allunga le sopracciglia a dismisura, e passerà un po' di tempo in Infermeria per disfarsene. Partecipa anch'essa all'Esercito di Silente capeggiato da Harry e ne fa parte fino al suo scioglimento. Uscita di scena nel sesto libro (poiché si è diplomata), torna alla fine del settimo assieme agli ex compagni di squadra Angelina Johnson, Katie Bell e Oliver Baston per partecipare alla seconda battaglia di Hogwarts.

Nella trasposizione cinematografica compare solo nei primi tre film: nei primi due viene interpretata rispettivamente dalle attrici Leilah Sutherland e Rochelle Douglas, mentre nel terzo l'attrice che la interpreta non è stata accreditata.

Katie Bell[modifica | modifica sorgente]

Katie Bell
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da
Sesso Femmina
Data di nascita 1979
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Katie Bell (nata nel 1979, si diploma nel 1997) è una cacciatrice nella squadra di Quidditch del Grifondoro, amica dei gemelli Fred e George Weasley.

Fa parte della squadra fin dal suo secondo anno ad Hogwarts ed è stata spesso fondamentale nella coppa del Quidditch. Partecipa alla società di Difesa contro le Arti Oscure in Harry Potter e l'Ordine della Fenice che prende il nome di Esercito di Silente e vi rimane fino al suo scioglimento.

Nel sesto libro Madama Rosmerta, sulla quale Draco Malfoy aveva scagliato la maledizione Imperius, scaglia di nascosto la medesima maledizione su Katie e le consegna una collana maledetta comprata da Magie Sinister, in modo che la porti a Silente, ma nel tragitto verso Hogwarts, Katie viene in contatto con la collana a causa di un buco in un guanto, e dovrà passare molto tempo al San Mungo gravemente ferita dall'oggetto maledetto. Tornata a scuola, sostituita in squadra da Dean Thomas, riprenderà il suo posto nella squadra di Quidditch. Si diploma, ma l'anno dopo torna a Hogwarts, chiamata da Neville, per partecipare alla battaglia.

Senza considerare il tragico incidente con la collana nel sesto anno, si rivela un personaggio abbastanza sfortunato e soggetta a molti incidenti: per esempio nel quinto libro, i gemelli Weasley le somministrano per sbaglio un Torrone Sanguinolento che le farà uscire moltissimo sangue dal naso e impedirà alla squadra di proseguire l'allenamento; oppure sempre nello stesso anno, Pix le rovescia addosso un intero calamaio d'inchiostro. Non è raro, inoltre, che durante le partite di Quidditch sia vittima di Bolidi o scorrettezze varie.

Oliver Baston[modifica | modifica sorgente]

Oliver Baston
Universo Harry Potter
Nome orig. Oliver Baston (Wood)
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretato da Sean Biggerstaff
Voce italiana Stefano Crescentini
Sesso Maschio
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Oliver Baston (Oliver Wood) è stato il portiere della squadra di Quidditch del Grifondoro nonché capitano fino al terzo libro quando poi lascia la scuola di Hogwarts essendo arrivato al suo settimo anno. Harry ci è molto affezionato, anche perché è lui che ha sempre creduto di più nelle sue capacità e perché è lui che gli ha insegnato le regole del Quidditch.

Baston è stato sempre determinato a vincere l'annuale torneo di Quidditch della scuola contro le altre case di Hogwarts, e per questo faceva lavorare la sua squadra moltissimo, cosa per cui era noto; vincere una partita era talvolta più importante che preoccuparsi della salute dei suoi giocatori, che costringeva anche ad allenarsi sotto il diluvio, suggerendo anche ad Harry di "catturare il boccino o morire nel tentativo". Nella sala comune Oliver non faceva altro che provare complicati schemi di gioco su di un modellino.

Quando Harry si unisce alla squadra nel suo primo anno a Hogwarts con la qualifica di cercatore, Oliver ritiene di avere il trofeo in tasca, a causa dell'abilità del giovane mago. Sfortunatamente però questo non avviene per i primi due anni, a causa di contrattempi: nel primo anno Harry è in infermeria, semiincosciente proprio durante l'ultima partita, mentre nel secondo anno l'intera stagione di Quidditch viene cancellata a causa dell'apertura della Camera dei Segreti. Questo getta Baston nello sconforto più assoluto, tanto che nel terzo anno, l'ultimo anno che Oliver trascorre a Hogwarts, non è nemmeno in grado di fare i suoi soliti discorsi pieni di fervore e non sgrida più la squadra con il solito vigore. La partita contro Tassorosso è persa a causa dei Dissennatori: Harry non solo ha perso la scopa sul platano picchiatore, ma è finito in infermeria. Anche se Oliver non incolpa Harry della sconfitta, va a trovarlo in ospedale solo una volta e per pochi minuti, mentre, al risveglio di Harry, gli sconsolati gemelli lo informano che sta cercando di annegarsi nelle docce. Tuttavia, nel pieno dello scoraggiamento, riesce finalmente a portare i Grifondoro alla vittoria. Baston appare brevemente anche nel quarto libro per annunciare di esser stato preso come riserva tra i Puddlemere United.

A quanto pare il portiere è una delle posizioni più pericolose: alla sua prima partita, Oliver viene colpito da un bolide risvegliandosi in ospedale, e viene sistematicamente colpito ad ogni partita che vediamo in seguito.

Il suo successore come portiere per la squadra di Quidditch dei Grifondoro è Ron Weasley e il suo posto di capitano viene preso da Angelina Johnson nel quinto libro e dallo stesso Harry Potter nel sesto.

Si unisce alla battaglia di Hogwarts nel settimo libro, dopo essere stato contattato dagli ex compagni di squadra. Accortosi del corpo senza vita di Colin Canon durante la tregua, si offre di portarlo nella sala grande al posto di Neville.

Il suo stato di sangue non è chiaro. Si pensa che sia Purosangue perché non sa che cos'è la pallacanestro (durante un allenamento di Quidditch lo si scopre). I suoi genitori lo accompagnano a vedere la Coppa del Mondo di Quidditch (dove Harry lo incontra), quindi è quasi certo che sia Purosangue.

Il suo nome è stato tradotto in Baston per rispettare in italiano un gioco di parole che ha fatto l'autrice inglese: infatti la professoressa McGranitt, dopo aver scoperto che Harry ha volato su una scopa senza il permesso di Madama Bumb, chiede al professore Raptor, se "può prestargli Baston per un attimo"; Harry allarmato pensa che la professoressa lo voglia colpire con un bastone, ma in realtà Baston è una persona, e la professoressa McGranitt ha chiesto di incontrarlo per informare Oliver delle doti di Cercatore possedute da Harry. Nella versione inglese, la McGranitt chiedeva di un certo 'Wood' (in inglese legno), e per metonimia, Harry pensava che la professoressa lo volesse punire con delle legnate. Quindi, in italiano, il gioco di parole dell'autrice è stato rispettato.

Mentre Harry sta andando nella foresta lo incontra mentre raccoglie i cadaveri dei difensori della scuola nel parco.

Andrew Kirke e Jack Sloper[modifica | modifica sorgente]

Andrew Kirke e Jack Sloper sono due studenti della casa del Grifondoro. Nel quinto libro sostituiscono i gemelli Weasley come Battitori nella squadra di Quidditch di Grifondoro, contribuendo alla vittoria della coppa a fine anno. Vengono descritti come giocatori goffi e non molto bravi, infatti l'anno seguente non vengono riconfermati in squadra, ma sostituiti da Jimmy Peakes e Ritchie Coote.

Demelza Robins[modifica | modifica sorgente]

Demelza Robins assieme a Ginny Weasley e a Katie Bell (o a Dean Thomas quando Katie Bell era a San Mungo) è stata una cacciatrice del Grifondoro nell'anno 1996-1997.

Fa la sua prima apparizione nel sesto volume Harry Potter e il principe mezzosangue. Descritta come una ragazza molto brava nel suo ruolo soprattutto per il suo talento nello schivare bolidi, è scelta da Harry (nuovo capitano della squadra). Viene colpita da un calcio di Ron perché lui, nervoso per il proprio scarso rendimento sportivo, si agita finendo per colpirla. Per questo va in infermeria e scatena l'ira di Ginny Weasley contro il fratello.

Jimmy Peakes e Ritchie Coote[modifica | modifica sorgente]

Jimmy Peakes e Ritchie Coote nella serie di Harry Potter sono due studenti della casa del Grifondoro che sostituiscono Jack Sloper e Andrew Kirke nel ruolo di battitori nella stagione di Quidditch del 19961997 (sesto anno).

Entrano a fare parte della squadra scelti da Harry (nuovo capitano della squadra della sua casa dopo che Angelina Johnson si è diplomata) nei provini per i due ruoli di battitori. Jimmy Peakes nel settimo libro tenta di restare a Hogwarts per la battaglia, ma la professoressa McGranitt lo obbliga a fuggire dal castello perché ancora minorenne.

Lee Jordan[modifica | modifica sorgente]

« «E le voci di avvistamenti all'estero?» chiese Lee. « Bè, chi non vorrebbe farsi una bella vacanza dopo mesi di duro lavoro? » rispose Fred. «Il punto è, gente, non cullatevi in un falso senso di sicurezza, solo perché pensate che Voi-Sapete-Chi sia fuori dal nostro paese. Forse lo è, forse no, ma resta il fatto che se vuole è in grado di spostarsi più in fretta di Severus Piton davanti a un flacone di shampoo, quindi non contate sul fatto che sia molto lontano, se avete in mente di correre dei rischi.» »
(J. K. Rowling, Harry Potter e i Doni della Morte, Lee e Fred a Radio Potter)

Lee Jordan è uno studente del Grifondoro. È un ragazzo con i capelli rasta e di colore. È il migliore amico dei gemelli Weasley e con loro organizza scherzi agli amici. Lee è il commentatore ufficiale delle partite di Quidditch a Hogwarts: spesso si lascia trascinare dall'entusiasmo suscitando le ire della professoressa McGranitt. Nel sesto libro verrà sostituito da Zacharias Smith e Luna Lovegood nel ruolo di commentatore. Nel quinto libro mette di nascosto degli snasi nell'ufficio della Umbridge rischiando di mettere nei guai Hagrid, che in quanto professore di Cura delle Creature Magiche viene incolpato ingiustamente del fatto dalla Umbridge. Sempre in Harry Potter e l'Ordine della Fenice, si unisce all'Esercito di Silente.

Nel settimo libro è il DJ della radio della resistenza, "Radio Potter", e perciò è costretto alla latitanza perché ricercato da ministero e Mangiamorte ed a usare un nome falso. Ma appena trova un nascondiglio manda in onda il suo programma, nel quale ospita spesso membri dell'Ordine della Fenice, come Kingsley Shacklebolt, Remus Lupin e Fred Weasley. Radio Potter rivela tutto ciò che il Ministero della Magia nasconde: omicidi (sia quelli di maghi come Dirk Cresswell, Ted Tonks, Bathilda Bath, sia quelli di folletti come Gonci, sia quelli di famiglie di Babbani), nomi di fuggiaschi innocenti ancora in vita (come Harry, Hermione, Hagrid, Dean Thomas), consigli ai maghi che vogliono proteggere i vicini di casa Babbani. A causa dell'impossibilità di pronunciare il nome di Voldemort senza essere scoperti (era stato imposto il Tabù al nome), Lee e soci si riferiscono a lui definendolo "il Mangiamorte Capo". Nel maggio 1998 viene richiamato a Hogwarts dall'Esercito di Silente per la battaglia, e arriva nella Stanza Delle Necessità assieme a Fred, George, Ginny e Cho Chang. All'inizio dello scontro si ritrova insieme a Fred, Hannah Abbott e altri studenti a sorvegliare uno dei passaggi segreti per bloccare l'entrata nella scuola ai Mangiamorte. Dopo la tregua, riesce con l'aiuto di George ad atterrare il mangiamorte Yaxley.

Nei film il personaggio è interpretato da Luke Youngblood.

Cormac McLaggen[modifica | modifica sorgente]

Cormac McLaggen
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e il principe mezzosangue
Ultima app. in Harry Potter e il principe mezzosangue
Interpretato da Freddie Stroma
Voce italiana Lorenzo Accolla
Sesso Maschio
Professione studente
Affiliazione Grifondoro

Il personaggio di Cormac McLaggen viene citato per la prima volta nel sesto libro, Harry Potter e il principe mezzosangue, nel quale partecipa ad un provino per diventare portiere della squadra di Quidditch del Grifondoro. Viene descritto come un ragazzo del settimo anno, con i capelli mossi, alto e grosso "come un troll", come dice Ron in una discussione con Harry a proposito di McLaggen.

Viene nominato secondo portiere battuto da Ron Weasley che para un tiro in più, perché Hermione Granger l'ha aiutato distraendo McLaggen con un Incantesimo Confundus. Harry, che è il nuovo capitano della squadra del Grifondoro, si accorge di questo aiuto di Hermione, ma non ne fa parola con Ron e, anche a causa del pessimo carattere di McLaggen, la perdona.

McLaggen viene invitato da Hermione al party di Horace Lumacorno per ripicca verso la relazione di Ron con Lavanda Brown, ma la serata non va molto bene, infatti i due litigano.

Durante una partita di Quidditch, McLaggen sostituisce Ron, reduce da un avvelenamento, come portiere. Questi però si rivela un elemento di disturbo, riprendendo i suoi compagni di squadra per sciocchezze e interferendo con le tattiche di Harry fino a colpirlo con una mazza da battitore nel corso di una discussione, mandandolo in infermeria e facendo perdere a Grifondoro la partita.

Nei film compare anche in Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1 e Parte 2, nonostante nel libro non venga menzionato.

Natalie McDonald[modifica | modifica sorgente]

Il personaggio di Natalie McDonald viene esclusivamente citato in Harry Potter e il calice di fuoco come una nuova studentessa appena Smistata. J. K. Rowling afferma che è un tributo ad una sua omonima della vita reale, una fan canadese dei suoi romanzi vittima di una malattia terminale, la leucemia. Quando l'autrice scoprì in seguito una sua lettera a lei indirizzata ma mai aperta prima (la Rowling in quel periodo era in vacanza), che spiegava il desiderio di rivelare in anticipo il finale dei suoi libri, sfortunatamente era troppo tardi. Facendo amicizia con la madre di Natalie, decise di rimediare citandola nei libri come una Grifondoro.[3].

La lettera che racconta il finale dei personaggi principali non fu mai aperta e rivelata dalla madre di Natalie fino a quando gli altri due suoi figli non ebbero terminato di leggere il settimo capitolo della saga.

Nigel Wespurt[modifica | modifica sorgente]

Nigel Wespurt è un personaggio solo citato nel libro, come un nuovo studente della scuola. Appare per la prima volta nel quarto film, come un ragazzino interessato al famoso Harry Potter, infatti aiuta Ron per poter ottenere un suo autografo. Compare dal quarto film in poi, interpretato da William Melling. Nel quinto film entra a far parte dell'Esercito di Silente.

Corvonero[modifica | modifica sorgente]

Luna Lovegood[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Luna Lovegood.

Ragazzina un po' svampita e considerata "strana" da gran parte degli studenti di Hogwarts, anche per essere la figlia di Xenophilius Lovegood, direttore della stravagante rivista Il Cavillo. Inizialmente amica di Ginny Weasley, nel quinto libro stringe una forte amicizia anche con Harry, Ron, Hermione e Neville.

Padma Patil[modifica | modifica sorgente]

Padma Patil
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da Afshan Azad
Sesso Femmina
Professione studente, prefetto
Affiliazione Corvonero (nei libri)
Grifondoro (nei film)
Parenti

Calì Patil (sorella)

Padma Patil è una ragazza di origine indiana, ha la stessa età di Harry (è quindi nata nel 1980) ed è la sorella gemella di Calì Patil, una Grifondoro come Harry: Padma, però, è una Corvonero, ciò a dimostrazione del fatto che appartenere alla stessa famiglia non significa essere smistati nella medesima casa. Tuttavia nei film appartengono entrambe alla casa di Grifondoro, come mostrato in Harry Potter e il calice di fuoco. Il suo nome deriva dal sanscrito e significa "fiore di loto".

Al quarto anno Ron Weasley la invita al Ballo del Ceppo, ma questi si rivela un vero fiasco poiché Ron non prova alcun interesse per lei occupato com'è a cercare la coppia Hermione/Viktor Krum. Al quinto anno Padma Patil viene nominata Prefetto di Corvonero ed entra a far parte dell'Esercito di Silente con sua sorella. Nel sesto libro abbandona la scuola su insistenza dei genitori, spaventati dalle conseguenze della morte di Silente. Tuttavia, al settimo anno è costretta a tornare, e cerca di sabotare il regime dei Carrow, a tal punto che alla fine si rifugia con la sorella nella Stanza delle Necessità per sfuggire ai Mangiamorte. Partecipa alla battaglia finale.

Marietta Edgecombe[modifica | modifica sorgente]

Marietta Edgecombe ha un anno in più di Harry; è l'amica del cuore di Cho Chang. Nel corso di Harry Potter e l'Ordine della Fenice, Marietta tradisce l'Esercito di Silente rivelando a Dolores Umbridge il luogo dove avvenivano le riunioni segrete, ovvero la Stanza delle Necessità, sotto l'influsso della pozione Veritaserum. Così facendo infrange il giuramento fatto dall'ES e la sua faccia viene coperta da pustole e foruncoli che si dispongono in modo da formare la gigantesca scritta "SPIA". Durante l'interrogatorio della Umbridge, Kingsley riesce a colpirla con un incantesimo Confundus per fare in modo che essa non riveli la verità davanti a Caramell, rendendo così vera la storia che raccontò Silente per salvare tutti, ma soprattutto Harry, dall'espulsione che sarebbe avvenuta.

Marietta sarà una delle cause principali anche della rottura tra Harry Potter e Cho Chang dopo la fuga di Silente da Hogwarts.

Cho Chang[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cho Chang.

Ragazza di Corvonero, di un anno più grande di Harry Potter e anche lei cercatrice. Nel quarto libro Harry si innamora di lei, ma Cho sembra invece iniziare una relazione con il cercatore di Tassorosso Cedric Diggory. Nel quinto libro entra a far parte dell'Esercito di Silente e si fidanza per breve tempo con Harry.

Penelope Light[modifica | modifica sorgente]

Penelope Light
Universo Harry Potter
Nome orig. Penelope Light (Penelope Clearwater)
Autore J. K. Rowling
Sesso Femmina
Professione studente, prefetto
Affiliazione Corvonero

Penelope Light (Penelope Clearwater) è una studentessa di Hogwarts appartenente alla casa del Corvonero, durante il suo quinto anno diventa prefetto della sua casa di appartenenza.

Durante il secondo anno di Harry, vive una storia d'amore con il terzo dei fratelli Weasley, Percy, prefetto della casa del Grifondoro.

Quando la ragazza, sempre durante il secondo anno, è aggredita da un basilisco, Percy si dimostra dispiaciuto, insospettendo così i suoi amici e i fratelli, e sempre nello stesso libro Ginny Weasley afferma di averla scoperta in una classe vuota a baciarsi con Percy.

Nel terzo libro la ritroviamo come fotografia in camera di Percy nell'albergo al Paiolo Magico. Si nasconde sotto la cornice perché ha il naso a macchie dovuto dal rovesciamento di una tazza di tè. Nel settimo libro, Hermione usa il suo nome quando viene catturata dai Mangiamorte insieme a Harry e Ron.

Dopo la scuola la relazione fra Percy e Penelope finisce, poiché Percy si sposa con Audrey.

Roger Davies[modifica | modifica sorgente]

Roger Davies è il capitano della squadra di quidditch del Corvonero.

Durante il quarto libro va al Ballo del Ceppo con Fleur Delacour, e subisce il suo fascino di Veela. Infatti, per tutto il ballo, la guarda con gli occhi sbarrati e non riesce a comportarsi in modo intelligente.

Durante il quinto libro, invita Cho Chang a uscire con lui, anche se lei preferisce Harry. Dopo aver rotto con Harry, però, la ragazza non esita a ripiegare su Roger.

Di Roger Davies non si sa molto, anche se si presume che sia un ragazzo di bell'aspetto e molto sicuro di sé.

Michael Corner[modifica | modifica sorgente]

Michael Corner, ragazzo bruno, ha la stessa età di Harry. Dapprima usciva con Ginny Weasley, ma dopo una sconfitta a Quidditch di Corvonero si lascia con la più giovane dei Weasley per poi mettersi con Cho Chang.

Michael Corner appare per la prima volta nel quinto libro della saga, dove è presentato come uno degli interessati a far parte dell'Esercito di Silente (ES), l'associazione illegale per la Difesa contro le arti oscure capeggiata da Harry.

Si scopre, poi, grazie a un'affermazione di Hermione, che è il ragazzo di Ginny, e che è grazie a lei che lui ha deciso di cominciare a frequentare l'ES, ma questa coppia si separerà alla fine del quinto libro.
Durante la tirannia ad Hogwarts dei Carrow in Harry Potter e i Doni della Morte viene brutalmente torturato dai due per aver liberato un ragazzino in punizione. Questo fatto calmerà per un po' i membri dell'Esercito di Silente, a tal punto che Neville capisce (dopo anche alla fuga della nonna che aveva sconfitto l'Auror Dawlish venuto per catturarla) che è arrivato il momento di nascondersi nella Stanza Delle Necessità. Michael lo seguirà poco tempo dopo, e successivamente partecipa alla Battaglia di Hogwarts.

Anthony Goldstein[modifica | modifica sorgente]

Anthony Goldstein è un membro della casa di Corvonero che compare per la prima volta nel quinto libro, Harry Potter e l'Ordine della Fenice, in cui partecipa alle riunioni dell'Esercito di Silente, ovvero il club di Difesa contro le arti oscure di Harry Potter. Al quinto anno scolastico viene nominato Prefetto assieme a Padma Patil, ha quindi l'età di Harry. È amico di Michael Corner e degli altri ragazzi Corvonero membri dell'ES. Partecipa alla battaglia finale.

Terry Steeval[modifica | modifica sorgente]

Terry Steeval (Terry Boot) ha l'età di Harry ed appare nel primo libro durante la cerimonia dello smistamento. Il Cappello Parlante smista Terry nella casa di Corvonero. Nel quinto libro diventa membro dell'Esercito di Silente, un'associazione segreta di Difesa contro le arti oscure capeggiata da Harry. Rimane fedele ad Harry fino all'ultimo, tentando di rovesciare i Carrow: il culmine della sua protesta avviene quando, a maggio, durante la cena in Sala Grande, urla all'intera scuola (e per giunta davanti ai due Mangiamorte) che Harry, Ron ed Hermione avevano rubato alla Gringott quella stessa mattina. Viene immediatamente picchiato da Amycus Carrow, perciò si rifugia nella Stanza delle necessità, poche ore prima dell'arrivo di Harry, Ron ed Hermione. Partecipa alla seconda battaglia di Hogwarts.

Marcus Belby[modifica | modifica sorgente]

Marcus Belby è uno studente di Hogwarts. Questo personaggio fa la sua apparizione nel sesto libro della saga, Harry Potter e il principe mezzosangue, come membro del Lumaclub tenuto dal professore di pozioni Horace Lumacorno. Ha un anno in più di Harry. È il nipote di Damocles Belby, inventore della pozione Antilupo. Dopo che Marcus dichiara di non incontrare spesso suo zio a causa di una lite tra quest'ultimo e suo padre, Lumacorno sembra perdere interesse nei suoi confronti. È stato interpretato nella trasposizione cinematografica da Robert Knox, tragicamente scomparso nel 2008.

Morag McDougal[modifica | modifica sorgente]

Morag McDougal ha la stessa età di Harry, e ne La Pietra Filosofale viene smistata tra le file dei Corvonero. Nella lista degli alunni da smistare del primo anno è inserita tra Draco Malfoy e Neville Paciock. Morag è purosangue.

Morag è un nome di origine scozzese che significa "grande". È anche il nome del mostro che abita nel loch Morar (cfr Voce nella versione inglese di Wikipedia).

Stewart Ackerley[modifica | modifica sorgente]

Ackerley Stewart (nato c. 1982-1983) è un mago che comincia a frequentare Hogwarts, Scuola di Magia e Stregoneria nel 1994. Durante il suo ordinamento a Corvonero, Stewart viene descritto come uno ragazzo incredibilmente nervoso

Lisa Turpin[modifica | modifica sorgente]

Lisa Turpin (nata circa nel 1980) è una ragazza che frequenta Hogwarts nella casata di Corvonero negli anni dal 1991 al 1998. È dello stesso anno di Harry e nello smistamento viene smistata prima di Ron. Non si hanno molte altre informazioni su di lei.

Tassorosso[modifica | modifica sorgente]

Ernie Macmillan[modifica | modifica sorgente]

Ernie Macmillan è un coetaneo di Harry. Viene smistato nella casa di Tassorosso. Viene descritto come un ragazzo dai modi pomposi, ma sa essere un amico sincero, qualità adatta ad un Tassorosso. È grande amico di Hannah Abbott.

In Harry Potter e la camera dei segreti Ernie viene sorpreso da Harry in biblioteca con un gruppetto di Tassorosso mentre dice che ha consigliato a Justin, un Nato Babbano, di nascondersi da Harry poiché credeva fosse l'Erede di Serpeverde.

Il quinto anno diventa prefetto della sua casa assieme ad Hannah Abbott ed entra a far parte dell'Esercito di Silente. Al settimo anno fa parte della resistenza ai Carrow, perciò è costretto a nascondersi nella Stanza Delle Necessità. Partecipa alla Battaglia finale, durante la quale insieme a Seamus Finnigan e Luna Lovegood salva Harry, Ron ed Hermione da dei Dissennatori.

Justin Finch-Fletchley[modifica | modifica sorgente]

Justin Finch–Fletchley è nato nel 1980, è un Nato Babbano e fa parte della casa di Tassorosso. Lo incontriamo al secondo anno (anche se figura anche nel primo, ma solamente durante lo smistamento) quando è vittima del basilisco poiché di origini non pure, perciò considerato da Serpeverde non degno di frequentare la scuola. Nel secondo libro fa amicizia con Harry durante la prima lezione di erbologia (quella in cui ci vengono presentate anche le mandragole), viene descritto come un ragazzino vivace e loquace, dal breve dialogo che ha con i tre si capisce che è molto entusiasta del nuovo professore di Difesa Contro le Arti Oscure, Gilderoy Allock. Poi spiega di essere un Nato Babbano dicendo che doveva frequentare la scuola di Eton e che sua madre non era molto felice di doverlo mandare a Hogwarts, ma che lui è molto felice di essere lì. Successivamente, dopo il primo attentato, si convincerà che Harry è l'erede di Serpeverde e fugge quando lo incontra. Tuttavia durante la festa di fine anno si scuserà con Harry per aver dubitato di lui. Justin al suo quinto anno fa parte dell'Esercito di Silente.

Hannah Abbott[modifica | modifica sorgente]

Hannah Abbott è una studentessa della casa di Tassorosso, coetanea di Harry, che porta le trecce bionde.

Grande amica di Ernie Macmillan, anche lui di Tassorosso, al quinto anno viene nominata prefetto ed entra a far parte dell'Esercito di Silente. Al suo sesto anno si scopre che sua madre è stata uccisa e che Stan Picchetto viene incolpato ingiustamente dell'accaduto. Nel libro Harry Potter e i Doni della Morte viene nominato un suo possibile antenato, sepolto nel cimitero di Godric's Hollow. Partecipa alla battaglia finale: assieme a Fred Weasley, Lee Jordan e altri studenti blocca un passaggio segreto dall'ingresso dei Mangiamorte, e in seguito Harry salva lei e Seamus da una maledizione di Voldemort. Alla fine della storia, si sposa con Neville Paciock.

Nel secondo e nel quarto film il personaggio di Hannah Abbott è interpretato da Charlotte Skeoch.

Nella versione del videogioco per Nintendo DS dell'Ordine della Fenice viene nominato un possibile antenato di Hannah, Guifford Abbott, del quale si vede un ritratto.

Susan Bones[modifica | modifica sorgente]

Susan Bones
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da Eleanor Columbus
Sesso Femmina
Data di nascita 1980
Professione studente
Affiliazione Tassorosso

Susan Bones ha la stessa età del protagonista; è la nipote di Amelia Bones. Nel primo libro, Susan Bones viene smistata nella casa di Tassorosso. Durante la prima riunione dell'Esercito di Silente, alla Testa di Porco chiede a Harry se è capace di produrre un Incanto Patronus corporeo come le ha raccontato sua zia: Madama Bones. Nel quinto libro entra a far parte dell'Esercito di Silente, scopriamo anche come suo zio Edgard, membro dell'Ordine Della Fenice, sia stato ucciso dai Mangiamorte negli anni settanta. Nel sesto libro, durante una lezione di Smaterializzazione, il suo corpo si divide in due parti.

Nella versione italiana, inizialmente, il cognome Bones era stato tradotto come Hossas.

Eloise Midgen[modifica | modifica sorgente]

Eloise Midgen è una ragazza che viene nominata molte volte in Harry Potter e il calice di fuoco e in Harry Potter e l'Ordine della Fenice. È rappresentata come una ragazza brutta e pustolosa, soggetto di scherno da molti ragazzi. In preda alla rabbia e all'impazienza, si scaglierà sulla faccia una maledizione Elimina-Brufoli, ma qualcosa andrà storto e il sortilegio le staccherà il naso; la stupefacente Madama Chips, però, riuscirà a riattaccarglielo[4]. Viene nominata per la prima volta da Hannah Abbott e dalla professoressa Pomona Sprite, nella lezione di Erbologia sul pus di Bubotubero. Durante il sesto anno di Harry Potter, non rientra a Hogwarts perché suo padre glielo impedisce, per la paura dovuta al ritorno di Lord Voldemort[5].

Nei film viene nominata una volta in Harry Potter e il calice di fuoco, nella lezione della McGranitt sul ballo del Ceppo.

Zacharias Smith[modifica | modifica sorgente]

Zacharias Smith ha un anno in più di Harry. È descritto come un ragazzo biondo con un naso all'insù. Compare per la prima volta nel quinto libro della serie di Harry Potter; quando il maghetto, aiutato da Hermione e Ron, organizza un gruppo di Difesa contro le Arti Oscure: l'ES. Nel sesto libro il suo ruolo è quello di commentatore delle partite di Quidditch, dopo la defezione dello studente Lee Jordan, che ha terminato la scuola di Hogwarts nel quinto libro della saga. Siccome fa anche parte della squadra di Tassorosso, quando tocca a lui giocare lo sostituisce al megafono Luna Lovegood. Nell'ultimo libro lo si vede fuggire dalla Battaglia di Hogwarts spingendo, per arrivare primo, alcuni bambini del primo anno, ma l'autrice ha fatto un errore: se Zacharias ha un anno in più di Harry non può essere a Hogwarts quando Harry fa l'ultimo anno; la scrittrice s'è difesa con un "Zacharias ripetente".[senza fonte] Zacharias è molto arrogante e altezzoso e il motivo principale per cui frequenta le lezioni di Harry è per sentire i suoi racconti riguardo alla morte di Cedric Diggory. In realtà è molto scettico sull'utilità di ciò che impara nelle lezioni tenute da Harry, cosa che fa innervosire molto Ron ed Hermione, e portando spesso Fred e George a minacciare di colpirlo con qualche fattura o di infilargli su per il naso (o in altre parti) oggetti "dall'aspetto minaccioso". Per la festa di Natale di Lumacorno Hermione lo aveva considerato per far ingelosire Ron, fidanzato con Lavanda Brown, scegliendo, però, infine Cormac McLaggen.

Cedric Diggory[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cedric Diggory.

Figlio di un collega e amico di Arthur Weasley, è il cercatore dei Tassorosso sino al quarto anno di Harry, quando partecipa al Torneo Tremaghi con Viktor Krum, Fleur Delacour e lo stesso Harry.

Leanne[modifica | modifica sorgente]

Leanne è una strega che ha frequentato la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts dal 1991 in poi. Viene smistata in Tassorosso, lo stesso anno di Harry. Nonostante siano in case separate e con età diverse, Leanne diventa una buona amica di Katie Bell. Non si sa se si è unita all'Esercito di Silente nel 1995, come ha fatto Katie, ma si è aggregata al gruppo alla fine del 1997, quando Neville Paciock ricostituisce l'Esercito.

Serpeverde[modifica | modifica sorgente]

Draco Malfoy[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Draco Malfoy.

Figlio di Lucius Malfoy (Mangiamorte) viene smistato il primo anno nella Casa dei Serpeverde. È stato inizialmente uno dei primi nemici di Harry Potter.

Vincent Tiger[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Tiger e Goyle.

Anch'egli figlio di un Mangiamorte e smistato nei Serpeverde, sta sempre al fianco di Draco Malfoy.

Gregory Goyle[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Tiger e Goyle.

Amico di Tiger, anche lui appartiene ai Serpeverde e sta sempre in compagnia di Draco. Come i due amici, anch'egli ha un padre Mangiamorte.

Pansy Parkinson[modifica | modifica sorgente]

Pansy Parkinson
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e la pietra filosofale
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Sesso Femmina
Professione studente, prefetto
Affiliazione Serpeverde

Di Pansy Parkinson si sa poco: viene descritta come una ragazza minuta, dai lineamenti duri, con il muso da carlino ed è sempre mostrata come una ragazza di poco spessore, di solito usata per incrementare il numero nel gruppo di ragazzi che frequenta Draco.

Durante il primo anno prende in giro Calì Patil quando quest'ultima difende Neville Paciock, che si era appena infortunato cadendo dalla scopa. Ha cominciato ad adulare Draco Malfoy quando questo è stato "ferito" al braccio da Fierobecco durante una lezione di Hagrid, nel terzo libro.

Nel suo quarto anno è stata la fonte di false informazioni su Harry Potter, Hermione Granger, Viktor Krum e Rubeus Hagrid per Rita Skeeter. Al Ballo del Ceppo viene accompagnata da Draco Malfoy.

In Harry Potter e l'Ordine della Fenice entra a far parte della squadra di inquisizione, assicurandosi di rendere la vita dei membri dell'Esercito di Silente il più difficile possibile. È a causa sua che Harry viene quasi espulso e Albus Silente quasi arrestato: infatti è stata lei a trovare la lista dei membri dell'Esercito di Silente. Si è lasciata sfuggire commenti cattivi su Cedric Diggory, (l'ex ragazzo di Cho Chang morto per mano di Voldemort), durante la breve storia che Cho ha avuto con Harry. Viene nominata prefetto di Serpeverde al quinto anno.

Nel sesto libro sul treno per Hogwarts sarà nel vagone dei Serpeverde nello scompartimento di Draco Malfoy insieme a Tiger, Goyle e Zabini.

Quando nell'ultimo libro Voldemort avverte che non ucciderà nessuno se Harry Potter si consegnerà, è proprio lei ad individuare Harry e ad esortare i Serpeverde a catturarlo; ma Grifondoro e le altre case lo impediranno.

La parola Pansy in inglese significa "violetta del pensiero".

Millicent Bulstrode[modifica | modifica sorgente]

Millicent Bulstrode è una ragazza corpulenta e aggressiva con cui Hermione si accapiglia al Club dei Duellanti nel secondo libro. Dopo questo episodio Hermione prepara la pozione polisucco per prendere il suo aspetto, usando però un pelo della sua gatta pensando che sia un suo capello. Nel quinto libro, Harry Potter e l'Ordine della Fenice, entra a far parte della Squadra d'Inquisizione, fondata da Dolores Umbridge. Il suo unico compito descritto nel libro è quello di tenere ferma Hermione Granger durante l'interrogatorio della Umbridge a Harry, quando questi viene scoperto mentre cercava di contattare Sirius Black nel suo ufficio[6].

Blaise Zabini[modifica | modifica sorgente]

Blaise Zabini è un ragazzo di colore, alto, con gli zigomi pronunciati e gli occhi lunghi e obliqui, come specificato nel sesto libro, anche se viene nominato per la prima volta durante la cerimonia dello smistamento durante il primo anno.
Nei film il personaggio è interpretato da Louis Cordice e nell'ottavo e ultimo film della serie il personaggio di Zabini sostituisce quello di Vincent Tiger durante l'incendio nella Stanza delle Necessità (tuttavia a morire è Goyle, mentre nel romanzo è Tiger a scomparire nelle fiamme del suo stesso Ardemonio).

Nel sesto libro (Harry Potter e il principe mezzosangue), entra a far parte del "Lumaclub" (Slugclub) solo perché sua madre è una strega famosa per il suo fascino che le ha "permesso di sposare sette uomini diversi, morti tutti in circostanze misteriose" (che poi hanno anche arricchito il conto suo e di sua madre alla Gringott, la banca dei maghi). Sempre nel sesto libro si viene a sapere che trova Ginny Weasley carina, ma che non si metterebbe mai con lei perché traditrice del suo sangue[7].

Theodore Nott[modifica | modifica sorgente]

Theodore Nott è cresciuto con un padre molto anziano, vedovo e Mangiamorte. Theodore è un ragazzo dell'aspetto "conigliesco" alquanto secco. Nonostante possa sembrare poco sveglio egli è un Purosangue alquanto intelligente. Theodore è un ragazzo solitario che non sente il bisogno di appartenere ad una banda, neanche a quella di Malfoy anche se per lungo tempo ne è stato membro. È coetaneo di Harry e come lui è in grado di vedere i Thestral.

Nel sesto libro si scopre che, dopo la battaglia al Ministero della Magia, suo padre è stato arrestato per tentato furto di profezie oltre che per essere un Mangiamorte. Ciò ha contribuito a diminuire la sua fama a scuola. L'autrice inizialmente aveva pensato d'inserire un capitolo nel libro Harry Potter e l'Ordine della Fenice nel quale Draco e Nott discutono e per la prima volta Draco considera una persona come suo pari, in quanto è intelligente e Purosangue, e di indubbia furbizia.

Marcus Flitt[modifica | modifica sorgente]

Marcus Flitt (Marcus Flint) entra a Hogwarts nel 1986, viene smistato nella casa di Serpeverde. Marcus ha i capelli scuri ed è alto e grosso. Appare per la prima volta nel primo libro, durante la prima partita di quidditch tra Grifondoro e Serpeverde. Flitt è il capitano della squadra. Anche nel secondo libro è il capitano della squadra di quidditch di Serpeverde.

Marcus Flitt ha la stessa età di Oliver Baston, però, a causa di un errore della scrittrice (come ha spiegato sul suo sito ufficiale), risulta aver fatto un anno in più ad Hogwarts. Questa svista della Rowling verrà giustificata con un "Marcus Flitt ripetente".[senza fonte]

Adrian Pucey[modifica | modifica sorgente]

Adrian Pucey, studente di due anni più grande di Harry Potter. Viene menzionato durante le partite di Quidditch in Harry Potter e la pietra filosofale e Harry Potter e la camera dei segreti nelle quali gioca come Cacciatore.

Per un errore nei crediti del primo film il ruolo di Adrian Pucey viene attribuito a David Holmes, mentre, in realtà, l'interprete di questo personaggi è Scott Fern, a cui viene erroneamente attribuito quello di Terence Higgs che invece è interpretato da David Holmes. Nel secondo film tale errore viene corretto, ma il personaggio è stato chiamato "Terence Higgs" e non Adrian Pucey.

Daphne Greengrass[modifica | modifica sorgente]

Da una lista di studenti dello stesso anno di Harry Potter, mostrata dalla Rowling durante un'intervista, si scopre che Daphne Greengrass è una Serpeverde e una Purosangue. Inoltre, inizialmente il suo nome era Queeny[8]. La incontriamo per la prima volta nel quinto libro, Harry Potter e l'Ordine della Fenice, nel quale farà i suoi G.U.F.O. nello stesso momento di Hermione Granger. Fa parte della banda di Pansy Parkinson. Il suo nome deriva dalla parola greca δάφνη (daphne significa "alloro"). Nella mitologia greca è la ninfa che, per sfuggire al dio Apollo innamoratosi di lei, venne trasformata in una pianta d'alloro.

Asteria Greengrass[modifica | modifica sorgente]

Asteria Greengrass è la sorella minore di Daphne Greengrass. Entrerà ad Hogwarts due anni dopo la sorella e il suo futuro marito, Draco Malfoy. Infatti, nell'epilogo di Harry Potter e i Doni della Morte, troviamo il giovane Malfoy sposato con Asteria (anche se non viene menzionata), che insieme accompagnano il loro figlio Scorpius Hyperion alla stazione di King's Cross.

Il suo nome viene riportato anche come Astoria, perché il nome Astoria viene dato dal Time Magazine, mentre nell'albero genealogico, mostrato nel sito web di J. K. Rowling, il nome scritto è Asteria.[9]

Come il nome di sua sorella, Daphne, anche il nome Asteria ha origine dalla mitologia greca e significa "stella".

Terence Higgs[modifica | modifica sorgente]

Si sa ben poco su Terence Higgs. Si sa che è nato circa nel 1975, ha frequentato Hogwarts ed è stato smistato nella casa di Serpeverde.

Tra il 1991-1992 faceva parte della squadra di Quidditch di Serpeverde come cercatore e successivamente fu rimpiazzato da Draco Malfoy.

C. Warrington[modifica | modifica sorgente]

C. Warrington faceva parte dei Serpeverde nel 1991, era uno dei due battitori della Squadra di Quidditch. Secondo Harry, non è dotato di buona mira, in quanto si sarebbe preoccupato di più se avesse voluto colpire qualcuno accanto a lui.

Curiosità

Scopriamo l'iniziale del suo nome di battesimo consultando una lista all'inizio di Il Quidditch attraverso i secoli, in cui è menzionato insieme al suo compagno di squadra Flitt.

Miles Bletchley[modifica | modifica sorgente]

Bletchley compare unicamente in Harry Potter e la pietra filosofale come portiere della squadra di Quidditch di Serpeverde.

Kain Montague[modifica | modifica sorgente]

Kain Montague entra a Hogwarts nel 1989 circa, e viene smistato nella casa di Serpeverde. Montague gioca come cacciatore nella squadra di Quidditch della sua casa. Nel 1995, quando è all'ultimo anno, ne diventa anche il capitano in sostituzione di Marcus Flitt.

Nel 1995 entra a far parte della squadra d'inquisizione della Professoressa Umbridge e nel tentativo di togliere dei punti ai gemelli Weasley viene rinchiuso da Fred e George stessi in un armadio svanitore che si trova al primo piano, e poi riapparirà in un bagno al quarto piano[10].

Il nome di battesimo di Montague non è certo: secondo alcune fonti è Kain mentre nelle versioni italiana e spagnola del videogioco Harry Potter e la coppa del mondo di Quidditch, che però non può considerarsi una fonte particolarmente attendibile, è Grahaam. Invece il nome dato a questo personaggio in Francia è Craig.

Harper[modifica | modifica sorgente]

Harper inizia a frequentare Hogwarts nel 1992, venendo smistato in Serpeverde. È stato descritto da Ginny Weasley come "un idiota" nel sesto libro. Durante il sesto anno è stato il cercatore di riserva per la squadra di Quidditch della casa di Serpeverde. Ha giocato in una partita contro il Grifondoro, sostituendo il suo compagno Draco Malfoy.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sito ufficiale di J. K. Rowling
  2. ^ Nel 16º capitolo di Harry Potter e il calice di fuoco, ad Halloween (31 ottobre), si menziona che Angelina ha festeggiato il compleanno la settimana precedente
  3. ^ Brian Bethune, The Rowling Connection: How a young Toronto girl's story touched an author's heart, Maclean's, 6 novembre 2000 (articolo dispobile su accio-quote.org)
  4. ^ Capitolo 13 - Malocchio Moody in Harry Potter e il calice di fuoco, 2000.
  5. ^ Capitolo 11 - Una mano da Hermione in Harry Potter e il principe mezzosangue, 2005.
  6. ^ Capitolo 32 - Fuori dal camino in Harry Potter e l'Ordine della Fenice, 2003.
  7. ^ Capitolo 7 - Il Lumaclub in Harry Potter e il principe mezzosangue, 2005.
  8. ^ Harry Potter and Me in HP-Lexicon.
  9. ^ Wizards, Witches and Beings: G in HP-Lexicon.
  10. ^ Wich Wizard.
Harry Potter Portale Harry Potter: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Harry Potter