Pacifico da San Severino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Pacifico da San Severino
Statua nel duomo di Lendinara
Statua nel duomo di Lendinara
Religioso
Nascita 1653
Morte 1721
Venerato da Chiesa cattolica
Beatificazione 1786
Canonizzazione 1839
Ricorrenza 24 settembre

Pacifico da San Severino, al secolo Carlo Antonio Divini (San Severino, 1º marzo 1653San Severino, 24 settembre 1721), fu un frate minore osservante italiano. Beatificato nel 1786, venne proclamato santo da papa Gregorio XVI nel 1839.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlio di Antonio Maria Divini e Mariangela Bruni e nacque a San Severino nelle Marche. I suoi genitori lo lasciarono orfano poco dopo aver ricevuto la cresima a 3 anni.

Visse di stenti finché, nel dicembre 1670, ricevette l'abito francescano a Forano e assunse il nome di fra' Pacifico.

Ordinato sacerdote il 4 giugno 1678, fu lettore di filosofia (1680-1683) per i giovani aspiranti al sacerdozio del suo Ordine.

Successivamente si dedico per 6 anni alla predicazione nelle vicine contrade, finché cominciò a essere tormentato da malattie che affrontò con perfetta letizia per 29 anni, dedicandosi alla vita contemplativa. Ricevette visioni e divenne famoso nella sua regione per i miracoli che avrebbe operato (tra i quali la previsione del terremoto del 1703).

Nonostante la cecità e la sordità fu fatto frate guardiano (1692-1693) della sua comunità di Santa Maria delle Grazie a San Severino, dove poi mori.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Papa Pio VI lo proclamò beato il 4 agosto 1786 e Papa Gregorio XVI santo il 26 maggio 1839.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

San Pacifico da Sanseverino Marche in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.


Controllo di autorità VIAF: 25738164