PDO Oscillazione Pacifica Decadale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un'immagine della NASA dell'Oceano Pacifico nell'Aprile 2008 che mostra La Niña e le anomalie decadali pacifiche.

L'Oscillazione Pacifica Deacadale (PDO) è uno schema di interpretazione della variabilità climatica oceanica a bassa frequenza delle SST (temperature delle acque superficiali) dell'Oceano Pacifico settentrionale che consta di due fasi, una calda ed una fredda, le quali si alternano nel tempo ad intervalli o scale temporali di almeno dieci anni, usualmente attorno a 20-30 anni. Durante la 'fase calda' o 'positiva' la costa occidentale nord-americana e la parte centrale del Pacifico diventano calde e la parte orientale in prossimità del coste nordamericane diventa fredda; durante la 'fase fredda' o 'negativa' accade invece il contrario.

Lo stato dell'oscillazione e la sua intensità sono monitorati da un indice detto PDO index. Il meccanismo attraverso il quale il pattern si manifesta e si alterna negli anni non è ancora noto; un'ipotesi è che un sottile strato di acqua calda durante l'estate riesca a schermare le acque fredde più profonde.[1] Un segnale PDO è stato ricostruito dal 1661 attraverso studi dendrocronologici nell'area della baia della California.[2]

IPO (Oscillazione Pacifica Interdecadale)[modifica | modifica sorgente]

L'Oscillazione Pacifica Interdecadale (IPO o ID) mostra variazioni di pressione al livello del mare (SLP) e variazioni di temperatura delle acque superficiali (SST) simili alla PDO con un ciclo di 15-30 anni, ma coinvolge sia il Pacifico settentrionale che quello meriodionale.

Nel Pacifico tropicale le anomalie massime di SST sono state riscontrate lontano dall'equatore. Ciò è abbastanza differente dall'Oscillazione Quasi Decadale (QDO) con un periodo compreso tra gli 8 e i 12 anni e un massimo di anomalia delle SST a cavallo dell'equatore, assomigliando così alla ENSO, l'oscillazione collegata a El Niño.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ M. Newman, G.P. Compo e Michael A. Alexander, ENSO-Forced Variability of the Pacific Decadal Oscillation in Journal of Climate, vol. 16, n. 23, 2003, pp. 3853–3857. DOI:10.1175/1520-0442(2003)016<3853:EVOTPD>2.0.CO;2.
  2. ^ Franco Biondi, Gershunov, Alexander; Cayan, Daniel R., North Pacific Decadal Climate Variability since 1661 in Journal of Climate, vol. 14, n. 1, 2001, pp. 5–10. Bibcode:2001JCli...14....5B, DOI:10.1175/1520-0442(2001)014<0005:NPDCVS>2.0.CO;2.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Meteorologia Portale Meteorologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Meteorologia