P18

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
P18
Paese d'origine Francia Francia
Cuba Cuba
Genere Musica latina
Musica elettronica
Periodo di attività 1995 – in attività
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web

P18 è un gruppo musicale franco-cubano di musica latino-elettronica, formato dall'ex membro della Mano Negra Thomas Darnal; il nome P18 deriva da P come Parigi, o Patchanka, e 18 come il 18º arrondissement (quartiere) della capitale francese[1].

Nel 1992, i Mano Negra percorrono in lungo e in largo il continente sudamericano con la tournée Cargo 92, e Tom Darnal, tastierista, campionatore e grafico del gruppo, conosce Barbaro Teuntor, trombettista del gruppo cubano Sierra Maestra.

Nel 1996, dopo lo scioglimento dei Mano Negra, Tom Darnal e Barbaro Teuntor decidono di suonare insieme[1] e, insieme ad altri musicisti, danno vita al collettivo P18. Lo stesso anno partono alla volta del L'Avana per un soggiorno a base di jam session con i musicisti locali che definisce in modo deciso il suono della band: l'energia ed il ritmo della rumba cubana unite all'attitudine elettronica e sperimentale. Seguono 3 anni di lavoro di perfezionamento del suono, numerosi concerti e due album in studio: nel 1999 esce Urban Cuban, con le collaborazioni di altri due ex Mano Negra, Daniel Jamet e Philippe Teboul, e nel 2002 Electropica. Nel 2008, dopo un'assenza dalle scene di 4 anni, i P18 tornano ad esibirsi dal vivo e con un nuovo disco Viva P18, uscito nell' ottobre 2008.

Membri[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

  • 1999 - Urban Cuban (Tabata Tour)
  • 2002 - Electropica (Tabata Tour)
  • 2008 - Viva P18 (Tabata Tour)

EP[modifica | modifica sorgente]

  • 1996 - Light and Fire (Tabata Tour)

Collaborazioni[modifica | modifica sorgente]

  • 1998 - Rumours of war (Esan Ozenki, Compilation)
  • 1999 - Radical Mestizo (Revelde Discos, Compilation)
  • 2000 - Fuerza Vol. 1 (Virgin, Compilation)
  • 2001 - Fuerza Vol. 2 (Virgin, Compilation)
  • 2005 - Muevete Bien (Sabor Discos, Compilation)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Dossier P18

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]