P/2010 V1 Ikeya-Murakami

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
P/2010 V1 (Ikeya-Murakami)
Scoperta 3 novembre 2010
Scopritori Kaoru Ikeya
Shigeki Murakami
Designazioni
alternative
C/2010 V1 Ikeya-Murakami
Parametri orbitali
(all'epoca 2455510,5
10 novembre 2010[1])
Semiasse maggiore 2,96938 UA
Perielio 1,5706 UA
Afelio 4,3681 UA
Periodo orbitale 5,12 anni
Inclinazione orbitale 9,3924°
Eccentricità 0,471
Longitudine del
nodo ascendente
3,72506°
Argom. del perielio 151,6095°
Ultimo perielio 11 ottobre 2010
MOID da Terra 0,5866[1]
Dati osservativi
Magnitudine app.
9 (max)

Magnitudine ass.

7,2[1] (totale)
12[1] (del nucleo)

La P/2010 V1 (Ikeya-Murakami) è una cometa del Sistema solare, scoperta visulamente da due astrofili giapponesi, Kaoru Ikeya e Shigeki Murakami. Appartiene alla famiglia di comete di Encke.[1]

La scoperta è avvenuta senza l'utilizzo di immagini fotografiche o CCD, favorita dal fatto che la cometa era stata interessata poche ore o giorni prima da un'intensa attività del nucleo (indicata con il termine inglese outburst - esplosione in italiano), simile a quella manifestata dalla cometa periodica 17P/Holmes nel 2007.[2]

Orbita[modifica | modifica sorgente]

P/2010 V1 (Ikeya-Murakami) percorre un'orbita mediamente eccentrica, inclinata di circa 9° rispetto al piano dell'eclittica. L'afelio, interno all'orbita di Giove, è a 4,36 UA dal Sole; il perielio è raggiunto in prossimità dell'orbita di Marte, a 1,57 UA dal Sole. La cometa completa un'orbita in poco più di 5 anni.[1]

Il nodo discendente dell'orbita è prossimo all'orbita di Marte.[1] La distanza minima tra l'orbita della cometa e quella della Terra (MOID) è pari a 0,58 UA.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) P/2010 V1 (Ikeya-Murakami) in Small-Body Database Browser, Jet Propulsion Laboratory (JPL), 23 novembre 2010 (ultima osservazione utilizzata). URL consultato il 30 novembre 2010.
  2. ^ (EN) Comet Outburst, Spaceweather.com. URL consultato il 30 novembre 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare