P'urhépecha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La bandiera P'urhèpecha

I P'urhépecha (la pronuncia è "purépecia"), chiamati anche Taraschi (in spagnolo Tarascos) o Purépecha, sono un popolo di Nativi Americani stanziato nella regione nord occidentale dello stato messicano di Michoacán, principalmente nell'area della città di Uruapan e Patzcuaro.

Lingua[modifica | modifica wikitesto]

La lingua parlata è la P'urhépecha, con 100.000 individui che la parlano. Di recente ci sono stati tentativi di introdurre l'istruzione di questa lingua nei sistemi scolastici locali.

Alcuni P'urhépecha dell'1800

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I P'urhépecha non sono mai stati sotto il dominio dell'impero azteco sebbene fossero contemporanei. Subirono però un violento attacco da parte degli aztechi nel 1479. Poi, con la conquista spagnola nel 1521, i P'urhépecha si indebolirono a causa delle malattie. Oggi questa tribù vive in piccoli borghi sulle pendici delle montagne del Messico.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente i P'urhépecha avevano un'economia basata sulla caccia, soprattutto alle tartarughe. Però recentememte l'economia si basa soprattutto sull'agricoltura; ma sono molto sviluppati anche il settore della lavorazione del legno e la tessitura.

Religione[modifica | modifica wikitesto]

I P'urhépecha basavano la loro religione sui sacrifici umani. Costruirono un complesso di piramidi nei pressi del Lago Patzcuaro. Questo complesso era pari solo alle piramidi azteche. Consisteva in un grosso tumulo su cui sorgevano cinque piramidi a gradoni dove venivano praticati i sacrifici.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]