Ozma, regina di Oz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ozma, regina di Oz
Titolo originale Ozma of Oz
Altri titoli Ozma di Oz
Autore Lyman Frank Baum
1ª ed. originale 1907
Genere romanzo
Sottogenere fantasy
Lingua originale inglese
Serie Libri di Oz
Preceduto da Il meraviglioso paese di Oz
Seguito da Il ritorno del mago di Oz

Ozma, regina di Oz, oppure Ozma di Oz (Ozma of Oz) è un racconto di Lyman Frank Baum, sequel de Il meraviglioso mago di Oz e appartenente alla saga del "mondo di Oz". Narra una nuova avventura di Dorothy Gale in un nuovo mondo fantastico, Evlandia, separato dalla terra di Oz da un deserto.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La piccola Dorothy si trova su un veliero alla volta dell'Australia in compagnia dello zio Henry quando a causa di una terribile tempesta cade in mare e naufraga in una terra sconosciuta in compagnia di una simpaticissima gallinella. Essendo una terra incantata, la gallina Billina parla. Dorothy incontra degli strani esseri "Rotatori", un automa di rame, Tic toc, incontra la principessa di Evlandia, Vagosembiante, che cambia sempre la propria testa (e anche pensieri), infine sopraggiunge la nuova sovrana di Oz, Ozma, con l'intento di chiedere a Vagosembiante il permesso di liberare la regina di Evlandia e i suoi dieci figli prigionieri del terribile re dei Momi, sovrano di tutto il mondo sotterraneo, a cui erano stati venduti dal marito. Dorothy, che nel frattempo ha rincontrato il Boscaiolo di Stagno, lo spaventapasseri e Il leone codardo, intraprende una nuova avventura alla volta del regno sotterraneo con la reginetta Ozma e i suoi vecchi e nuovi compagni per liberare la regina e i dieci figli.