Oxyura leucocephala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gobbo rugginoso
White-headed Duck.jpg
O. Leucocephala
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Anseriformes
Famiglia Anatidae
Sottofamiglia Anserinae
Tribù Oxyurini
Genere Oxyiura
Specie Oxyura leucocephala
Nomenclatura binomiale
Oxyura leucocephala
(Scopoli, 1769)

Il gobbo rugginoso (Oxyura leucocephala), è un uccello della famiglia degli Anatidae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ha una caratteristica livrea color ruggine, il capo per lo più bianco con vertice e parti inferiori nere. il maschio sfoggia un grande becco di forma complessa che in stagione riproduttiva assume una brillante tinta turchese, mentre la femmina è meno rossiccia per ragioni mimetiche; la testa è per lo più marrone-nera, con una striscia sotto l'occhio e le parti inferiori del capo bianche. entrambi i sessi nuotano con una caratteristica postura, testa infossata, niente collo visibile, schiena fortemente arcuata, che è all'origine del nome italiano.

Sono in grado di tuffarsi e nuotare in immersione per lunghi periodi; sono onnivori, con una certa preferenza per il cibo di origine vegetale. non amano camminare, data la posizione arretrata delle zampe, e volano solo quando costretti, preferendo cercare di portarsi in salvo a nuoto.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

L'attuale areale è limitato ad una grande area nell'Asia sudoccidentale e ad un'area mediterranea, ormai fortemente ridotta, con esemplari selvatici ridottisi ormai alla Spagna Meridionale (Andalusia), Italia (Veneto e Puglia) e Africa settentrionale. la popolazione della Spagna, sostenuta da una intelligente legislazione e campagna di protezione ha riportato il gobbo spagnolo da una popolazione stimata in 22 individui (1977) a circa 2700 nel 2001. La minaccia a questi uccelli è dovuta principalmente alla distruzione degli habitat e alla caccia indiscriminata (nonostante lo scarso valore gastronomico delle carni). Progetti di ripopolamento sono attivi in Italia meridionale.

Una più recente minaccia è legata all'inquinamento genetico risultante dall'interfertilità con il Gobbo della Giamaica Oxyura jamaicensis, importato in Gran Bretagna per motivi ornamentali, e diffusosi rapidamente in Europa. Per questo è in corso un programma, assai discusso[2], di eradicazione del Gobbo della Giamaica[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Oxyura leucocephala in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ Il segreto del gobbo rugginoso (Oxyura leucocephala) | L'orologiaio miope
  3. ^ LIPU - Lega Italiana Protezione Uccelli - Conservazione: Progetti Specie

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli