Oxyura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Oxyura[1]
Weißkopfruderente Oxyura leucocephala 050324 Ausschnitt.jpg
Gobbo rugginoso
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Anseriformes
Famiglia Anatidae
Sottofamiglia Anserinae
Tribù Oxyurini
Genere Oxyura
Bonaparte, 1828
Specie

Oxyura Bonaparte, 1828 è un genere della famiglia degli Anatidi. Le cinque specie in esso raggruppate, note comunemente come gobbi o anatre dalla coda rigida, sono tutte australi a eccezione di due. Piccole e tarchiate, con una coda sostenuta da corte penne rigide che funge sott'acqua da timone, rivelano zampe molto arretrate, dal che il camminare sul terreno diviene goffo e stentato. I maschi hanno abito castano scuro o marrone, sovente con testa nera o bianca e nera, mentre molte specie hanno becco d'un vivido blu. Le femmine in generale hanno colore bruno piuttosto smorto. Il volo, sostenuto dalle tozze ali, è rapido e diretto, spesso dopo un faticoso decollo. I corteggiamenti dei maschi sono relativamente elaborati.

Quasi tutte le anatre dalla coda rigida effettuano due mute nell'arco dei dodici mesi a differenza di quelle specie della selvaggina acquatica che cambiano le penne delle ali una volta all'anno.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Oxyura comprende le seguenti specie:[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Oxyura in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Anatidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 5 maggio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Worthy, Trevor H.; Tennyson, A.J.D.; Jones, C.; McNamara, J.A. & Douglas, B.J. (2007): Miocene waterfowl and other birds from central Otago, New Zealand. J. Syst. Palaeontol. 5(1): 1-39. DOI: 10.1017/S1477201906001957 (HTML abstract)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli