Otto Hirschfeld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Otto Hirschfeld

Otto Hirschfeld (Königsberg, 16 marzo 1843Berlino, 27 marzo 1922) è stato un archeologo ed epigrafista tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver studiato a Königsberg, Bonn e Berlino, nel 1863 Hirschfeld conseguì il dottorato a Königsberg. Conseguì l'abilitazione nel 1869 a Gottinga e nel 1872 divenne professore di Storia presso l'Università di Praga. Nel 1876 si trasferì all'Università di Vienna, dove ebbe la cattedre di Storia antica ed Epigrafia e dove lavorò con Alexander Conze. Collaboratore di Theodor Mommsen nel Corpus Inscriptionum Latinarum e nella Ephemeris epigraphica, succedette a Mommsen nel 1885 come professore di storia antica e direttore dell'Istituto di Archeologia a Berlino. Nello stesso tempo fu accolto Accademia delle scienze di Berlino. Andò in pensione nel 1917.

Hirschfeld fu attivo principalmente nel campo dell'epigrafia latina. Ha pubblicato diversi volumi del Corpus Inscriptionum Latinarum, specialmente con le iscrizioni della Gallia Narbonense (Inscriptiones Latinae Galliae Narbonense, 1888) e delle due province germaniche (Inscriptiones Aquitaniae et Lugdunensis, 1899).

Scritti[modifica | modifica sorgente]

  • Die Getraideverwaltung [sic!] der römischen Kaiserzeit. In: Philologus 29, 1870, pp. 1-96.
  • Untersuchungen auf dem Gebiete der römischen Verwaltungsgeschichte, Vol. 1: Die kaiserlichen Verwaltungsbeamten bis auf Diocletian, Berlin 1877 [mehr nicht erschienen]; Vol. 2. neubearb. Aufl. Berlin 1905 [ND Zürich 1975].
  • Die kaiserlichen Verwaltungs beamten bis auf Diokletian (1877; 2ª ed. 1905)
  • Lyon in der Römerzeit, Wien, 1878.
  • Kleine Schriften, Berlin, 1913.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 71550930 LCCN: n86144612