Otomops madagascariensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Otomops madagascariensis
Immagine di Otomops madagascariensis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Molossidae
Sottofamiglia Molossinae
Genere Otomops
Specie O.madagascariensis
Nomenclatura binomiale
Otomops madagascariensis
Dorst, 1953
Areale

Otomops madagascariensis range map.svg

Otomops madagascariensis (Dorst, 1953) è un pipistrello della famiglia dei Molossidi endemico del Madagascar.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di medie dimensioni, con la lunghezza dell'avambraccio tra 60 e 65 mm, la lunghezza delle orecchie tra 30 e 35 mm e un peso fino a 29,5 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è corta. Le parti dorsali variano dal marrone scuro al bruno-rossastro, con la nuca e la parte superiore delle spalle grigiastra, mentre le parti ventrali sono marroni chiare. Il muso è lungo, il labbro superiore è espansibile, ricoperto di microscopiche pliche cutanee ma privo di setole. Le orecchie sono grandi, lunghe, arrotondate, rivolte in avanti ben oltre la punta del naso ed unite lungo il margine anteriore e lungo la parte superiore del muso. È privo del trago e dell'antitrago. La coda è lunga, tozza e si estende per più della metà oltre l'uropatagio.

Ecolocazione[modifica | modifica sorgente]

Emette ultrasuoni a basso ciclo di lavoro sotto forma di impulsi di breve durata a frequenza quasi costante con massima energia a circa 15 kHz. Tale configurazione è adatta alla predazione negli spazi aperti.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Si rifugia in gruppi di diverse decine di individui all'interno di grotte calcaree e di arenaria. Il volo è rapido ed effettuato ad alta quota.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di insetti, particolarmente di lepidotteri e coleotteri e in misura minore di ditteri, emitteri, eterotteri ed efemerotteri catturati in volo.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Femmine gravide sono state osservate in ottobre e novembre.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nella parte occidentale del Madagascar.

Vive tra gli affioramenti rocciosi tra 5 e 800 metri di altitudine.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato il vasto areale, classifica O.madagascariensis come specie a rischio minimo (LC).[1]

La specie è presente in diverse aree protette tra cui il parco nazionale Tsingy di Bemaraha, la Riserva naturale integrale Tsingy di Namoroka, il parco nazionale dell'Isalo, la riserva speciale dell'Ankarana e la riserva speciale di Analamerana.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Andriafidison, D., Cardiff, S.G., Goodman, S.M., Hutson, A.M., Jenkins, R.K.B., Kofoky, A.F., Racey, P.A., Ranivo, J., Ratrimomanarivo, F.H. & Razafimanahaka, H.J. 2008, Otomops madagascariensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Otomops madagascariensis in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Bennet & Russ, 2001, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi