Otium cum dignitate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La locuzione latina Otium cum dignitate, tradotta letteralmente, significa nobile indolenza. (Cicerone De Oratore Libro I, 1-2).

Con questa espressione Cicerone cerca di autoconvincersi che questo trascorrere il tempo in attività amene sia l’ideale del civis romanus ritiratosi dalla vita pubblica. Anche in questa occasione il famoso oratore parla di sé stesso. Esautorato da ogni carica per opera di Giulio Cesare, si comporta come la volpe con l'uva, definendo "otium" dignitoso il lavoro svolto, durante questa forzata inattività politica, per comporre le Tusculanae disputationes.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

lingua latina Portale Lingua latina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua latina