Ostetrica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'ostetrico/a è un/una professionista che, in possesso del diploma universitario abilitante o della laurea e dell'iscrizione all'albo professionale, assiste e consiglia la donna nel periodo della gravidanza, durante il parto e nel puerperio, conduce e porta a termine parti eutocici (cioè spontanei, fisiologici) con propria responsabilità e presta assistenza al neonato. In Italia tale figura appartiene alla categoria delle professioni sanitarie.

Nella lingua italiana, è comune l'uso dell'accezione di ostetrica[1] (al genere femminile) per indicare questa figura professionale, e di quella di ostetrico[2] (al maschile) per indicare, oltre che questa figura professionale, anche il medico specializzato in ostetricia e ginecologia parimenti indicato anche con il sostantivo ginecologo.

L'ostetrica/o, nel rispetto dell'etica professionale, gestisce, come membro dell'equipe sanitaria, l'intervento assistenziale di propria competenza: partecipa ad interventi di educazione sanitaria e sessuale sia nell'ambito della famiglia che nella comunità; alla preparazione psicoprofilattica al parto; alla preparazione e all'assistenza ad interventi ginecologici; alla prevenzione e all'accertamento dei tumori della sfera genitale femminile; ai programmi di assistenza materna e neonatale. Contribuisce anche alla formazione del personale di supporto e concorre direttamente all'aggiornamento relativo al proprio profilo professionale e alla ricerca.

L'ostetrica/o è in grado di individuare situazioni potenzialmente patologiche che richiedono intervento medico e di praticare, ove occorra, le relative misure di particolare emergenza.

L'ostetrica/o svolge la sua attività in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Storia della professione[modifica | modifica sorgente]

La professione dell'ostetrica è considerata una delle più antiche al mondo e nasce come sapere femminile trasmesso e arricchito da una generazione all'altra. Nei suoi scritti Platone, parlando di Socrate, fa spesso riferimento alla madre levatrice, che gli ispirò il principio della maieutica (cioè tirare fuori, far emergere). Nel mondo anglosassone si parla di ostetricia come midwifery, che ha come figura centrale l'ostetrica come midwife, che letteralmente significa sta con la donna. Ruolo un tempo riservato alle donne, chiamate levatrici o mammane, oggi l'ostetrica, sia essa donna o uomo, segue non solo il parto fisiologico in autonomia, ma anche tutta la gravidanza, il postpartum e aiuta la mamma ad accudire il bambino nei primi mesi.

Ambiente di lavoro[modifica | modifica sorgente]

L'ostetrica non ha come ambiente di lavoro solo la sala parto (nel caso lavori in clinica) ma anche la casa delle donne che assiste (nel parto in casa o nel controllo del puerperio e dell'allattamento). Opera nei consultori pubblici e privati, dove oltre a essere un costante punto di riferimento per le donne, gravide e non, esegue pap test, tamponi, visite in gravidanza, pesate di bambini anche fino ai due anni, corsi di accompagnamento alla nascita, sostegno all'allattamento e la riabilitazione del pavimento pelvico.

Il punto forte dell'ostetrica/o è, oltre alla sua formazione tecnica (saper fare), la sua capacità empatica e comunicativa (saper essere) necessaria per seguire la donna in momenti "difficili" quali possono essere l'affrontare un travaglio o semplicemente accettare una menopausa.

In Italia per diventare ostetrica è necessario frequentare tre anni di università; in altri paesi dell'Europa, come la Finlandia, sono invece necessari cinque anni, dopodiché se si vuole lavorare privatamente o nel distretto o presso un consultorio, sono necessari altri due anni di specialistica.

Invece negli Stati Uniti d'America ci sono due figure diverse. Le Midwives che lavorano sul territorio (Parti in casa, case del parto-BirthCenter-tutela della saluta della donna). In ospedale ci sono invece le Birth Nurse, infermiere specializzate nella nascita (e corrispondono alle nostre ostetriche ospedaliere). Sulla scena del parto interviene il ginecologo solo in presenza una patologia. NegliUSA è molto diffusa la figura della Doula, che ha come fine ultimo quello di far sentire la donna a proprio agio, e collabora con le ostetriche.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Ostetrica" sul Grande Dizionario Italiano Hoepli
  2. ^ "Ostetrico" sul Grande Dizionario Italiano Hoepli

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]