Osteria Fratelli Menghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« I fratelli Menghi, osti avidi soprattutto di notti avventurose e interminabili discussioni, facevano credito senza garanzie a tutti i giovani talenti dell'arte astratta e d'avanguardia, alle loro compagne e ai loro amici. Salvavano così dalla triplice censura (del mercato, del governo, del realismo socialista) un pezzo dell'arte italiana. »
(Ugo Pirro, Osteria dei pittori)

L'Osteria Fratelli Menghi, chiamata anche Osteria dei Pittori[1], è stata una storica osteria di Roma e luogo di incontro per pittori, attori, musicisti e scrittori principalmente nel periodo tra il 1940 e il 1970. Si trovava in via Flaminia 57, dove oggi sorge il Caffè dei Pittori, a 300 metri da Piazza del Popolo.

Italo Calvino decise di scrivere la celebre opera Il barone rampante mentre ascoltava, durante una delle tante serate del 1950 trascorse presso l'Osteria Fratelli Menghi, l'avventura dell'artista americano Salvatore Scarpitta su un albero di pepe quando aveva dodici anni[2].

Elenco dei frequentatori famosi[modifica | modifica wikitesto]

Pittori e scultori[modifica | modifica wikitesto]

Attori di cinema e teatro[modifica | modifica wikitesto]

Registi e sceneggiatori[modifica | modifica wikitesto]

Giornalisti e Scrittori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ugo Pirro, Osteria dei pittori, Palermo, Sellerio Editore, 1994
  2. ^ Salvatore Scarpitta, il vero Barone rampante, Corriere della Sera, 23 agosto 2007.
  3. ^ Artisti alla carbonara, La Repubblica, 20 luglio 1994.
  4. ^ Il maestro e la capitale, Corriere della Sera, 2 novembre 1993.
  5. ^ Turcato di tutti i caolori, La Repubblica, 21 luglio 1990
  6. ^ Io nomade, dalla parte sbagliata, La Repubblica, 28 marzo 2002.
  7. ^ Dichiarazioni Ugo Pirro, Centro ricerche sulla sceneggiatura, 19 gennaio 2010.
  8. ^ Tra caffè e osterie a credito la cultura alla tavola di Pirro, larepubblica.it, 10 settembre 2007.
  9. ^ Artisti alla carbonara, La Repubblica, 20 luglio 1994.
  10. ^ Quando Dorazio mormorò: «La mia Roma non c' è più», Corriere della Sera, 19 maggio 2005
  11. ^ Turcato di tutti i colori, La Repubblica, 21 luglio 1990
  12. ^ Il maestro e la capitale, Corriere della Sera, 2 novembre 1993.
  13. ^ Artisti alla carbonara, La Repubblica, 20 luglio 1994.
  14. ^ Il maestro e la capitale, Corriere della Sera, 2 novembre 1993.
  15. ^ Tra caffè e osterie a credito la cultura alla tavola di Pirro, larepubblica.it, 10 settembre 2007.
  16. ^ Tra caffè e osterie a credito la cultura alla tavola di Pirro, larepubblica.it, 10 settembre 2007.
  17. ^ Turcato di tutti i colori, La Repubblica, 21 luglio 1990
  18. ^ Indagine su un regista al di sopra di ogni sospetto, La Repubblica, 4 novembre 2012.
  19. ^ Artisti alla carbonara, La Repubblica, 20 luglio 1994.
  20. ^ Turcato di tutti i colori, La Repubblica, 21 luglio 1990
  21. ^ Dichiarazioni Ugo Pirro, Centro ricerche sulla sceneggiatura, 19 gennaio 2010.
  22. ^ Umberto Lenzi, La guerra non è finita. Roma assassina#3, Rizzoli, 2012.
  23. ^ Il maestro e la capitale, Corriere della Sera, 2 novembre 1993.
  24. ^ Io nomade, dalla parte sbagliata, La Repubblica, 28 marzo 2002.
  25. ^ Indagine su un regista al di sopra di ogni sospetto, La Repubblica, 4 novembre 2012.
  26. ^ Io nomade, dalla parte sbagliata, La Repubblica, 28 marzo 2002.
  27. ^ Il maestro e la capitale, Corriere della Sera, 2 novembre 1993.
  28. ^ Luigi Magni: la storia quale commedia della vita, taxidrivers.it, 27 agosto 2010.
  29. ^ Il maestro e la capitale, Corriere della Sera, 2 novembre 1993.
  30. ^ La mia resistenza senza compromessi, La Repubblica, 12 novembre 1994.
  31. ^ Indagine su un regista al di sopra di ogni sospetto, La Repubblica, 4 novembre 2012.
  32. ^ Indagine su un regista al di sopra di ogni sospetto, La Repubblica, 4 novembre 2012.
  33. ^ Luigi Magni: la storia quale commedia della vita, taxidrivers.it, 27 agosto 2010.
  34. ^ Dichiarazioni Ugo Pirro, Centro ricerche sulla sceneggiatura, 19 gennaio 2010.
  35. ^ Dichiarazioni Ugo Pirro, Centro ricerche sulla sceneggiatura, 19 gennaio 2010.
  36. ^ Indagine su un regista al di sopra di ogni sospetto, La Repubblica, 4 novembre 2012.
  37. ^ Ugo Pirro, Osteria dei pittori, Palermo, Sellerio Editore, 1994.
  38. ^ Luigi Magni: la storia quale commedia della vita, taxidrivers.it, 27 agosto 2010.
  39. ^ Umberto Lenzi, La guerra non è finita. Roma assassina#3, Rizzoli, 2012.
  40. ^ L'inventore di Sordi, L'Unità, 6 luglio 2000.
  41. ^ «Sono colpevole: ho anticipato i tempi», Corriere della Sera, 19 novembre 2005.
  42. ^ Turcato di tutti i colori, La Repubblica, 21 luglio 1990
  43. ^ Salvatore Scarpitta, il vero Barone rampante, Corriere della Sera, 23 agosto 2007.
  44. ^ Tra caffè e osterie a credito la cultura alla tavola di Pirro, larepubblica.it, 10 settembre 2007.
  45. ^ Mariella Vivaldi, Le domeniche con Pasolini e altre avventure, Azimut (Roma), 2005
  46. ^ Io nomade, dalla parte sbagliata, La Repubblica, 28 marzo 2002.
  47. ^ Mariella Vivaldi, Le domeniche con Pasolini e altre avventure, Azimut (Roma), 2005.
  48. ^ Mario Pirani, Poteva Andare Peggio: Mezzo Secolo Di Ragionevoli Illusioni, Mondadori, 2010.
  49. ^ Tra caffè e osterie a credito la cultura alla tavola di Pirro, larepubblica.it, 10 settembre 2007.
  50. ^ Artisti alla carbonara, La Repubblica, 20 luglio 1994.
  51. ^ {{http://archiviostorico.unita.it/cgi-bin/highlightPdf.cgi?t=ebook&file=/archivio/uni_1994_09/19940912_0025.pdf&query=walter%20veltroni Un articolo de L'Unità sull'Osteria, 12 settembre 1994}}
  52. ^ Turcato di tutti i colori, La Repubblica, 21 luglio 1990

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]